Connect with us
Pubblicità

Trento

Piano strategico provinciale per l’internazionalizzazione, presentate le linee guida

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sono state presentate oggi le linee guida su cui verrà costruito il Piano strategico provinciale per l’internazionalizzazione delle imprese trentine. Sono il frutto di mesi di lavoro e confronto tra la Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo, il Comitato strategico per l’internazionalizzazione, le associazioni di categoria e un gruppo di aziende in rappresentanza del tessuto imprenditoriale.

Obiettivo: arrivare alla stesura, nei prossimi mesi, di un documento programmatico e pluriennale in grado di dare una spinta e un supporto all’export delle imprese del territorio e offrire loro un punto di riferimento sicuro e iniziative pianificate nel medio termine.

Il Piano parte quindi dall’ascolto attento delle realtà trentine e dalle loro esigenze, ma non si ferma qui. L’impegno è quello di coinvolgerle non solo nella progettazione, ma anche nella messa a terra e nel monitoraggio delle misure che verranno realizzate. All’incontro di presentazione, che si è tenuto nella sede della Provincia in piazza Dante, hanno partecipato Trentino Sviluppo, il direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti, tutte le associazioni di categoria, i rappresentanti di Camera di Commercio di Trento e Agenzia provinciale per l’incentivazione delle attività economiche (APIAE) ed alcuni imprenditori trentini.

«Il Piano strategico commenta Achille Spinelli, assessore allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento che ha fortemente voluto e stimolato l’avvio del percorso – è uno strumento fondamentale per dare slancio alle imprese del territorio e aumentarne la competitività all’estero. In questo senso è importante mettere in campo, insieme a misure più operative e verticali, anche azioni di marketing integrato e di posizionamento strategico, per rilanciare a livello internazionale tutto il comparto produttivo trentino».

Il documento nasce infatti dall’esigenza di dare un sostegno alle aziende trentine nelle proprie azioni di internazionalizzazione, guidarle nelle fasi più delicate e, contestualmente, rafforzare il brandTrentino all’estero.

Per evidenziare i punti di forza e di debolezza del sistema provinciale, si è partiti da una mappatura dettagliata del territorio realizzata con il supporto di Prometeia, ente di ricerca e consulenza riconosciuto a livello internazionale sui temi dello sviluppo economico. Ne è emerso un quadro rassicurante, che presenta però ancora buoni margini di miglioramento.

Pubblicità
Pubblicità

I numeri dicono per esempio che l’export trentino è cresciuto nell’ultimo decennio più della media nazionale, ma che rimane ancora su livelli più contenuti rispetto ai suoi principali competitor, che registrano una maggiore dinamicità anche su altre misure complementari, come la capacità di attrarre gruppi internazionali. Le possibilità di crescita per l’internazionalizzazione in Provincia sono quindi ancora rilevanti, in particolare per le realtà più piccole, che in gran parte (61%) dichiara di non affacciarsi oltre confine.

Dopo aver analizzato lo stato delle cose in Trentino, sono state prese in considerazione le principali variabili che rivestono un ruolo chiave nello scenario internazionale. Si possono sintetizzare in tre ambiti, su cui la Provincia sta già lavorando da anni con determinazione: talenti, ambiente e digitalizzazione.

È ormai evidente che il Trentino deve diventare sempre di più un territorio attrattivo per figure altamente professionalizzanti, continuare a supportare le imprese che adottano soluzioni green e spingere verso la digitalizzazione dei sistemi produttivi. Strumenti come la campagna di comunicazione Trentino for Talent Engineer, promossa da Trentino Sviluppo ed Agenzia del Lavoro sui canali di Invest in Trentino per l’attrazione di profili tecnici altamente qualificati e l’inserimento di “Sostenibilità, montagna e risorse energetiche” e “ICT e trasformazione digitale” fra i pilastri della Strategia provinciale di sviluppo sostenibile (S3), vanno proprio in questa direzione.

Quali sono quindi gli strumenti e le azioni che la Provincia dovrebbe inserire nel Piano strategico? Deve, innanzitutto, continuare a promuovere una governance partecipata. Dagli incontri con le imprese è emerso infatti che un’azione efficace è quella dove aziende, associazioni e istituzioni lavorano fianco a fianco, sia nella fase di ideazione, sia in quella attuativa.

Un focus particolare deve poi essere dato alle realtà più piccole, che hanno una particolare difficoltà a superare lo scoglio dei costi fissi dell’internazionalizzazione. Per agire in questa direzione, è utile per le PMI una maggiore consapevolezza delle opportunità presenti nei diversi mercati, degli strumenti a disposizione per raggiungerli e delle competenze a cui le aziende possono attingere per muovere i primi passi all’estero.

Queste informazioni potrebbero essere coordinate a livello provinciale attraverso un Osservatorio, che permetta di rispondere in maniera integrata ai bisogni delle imprese con un riscontro unico e coerente da parte di enti e associazioni. Durante le fasi di confronto con le aziende è stata sottolineata anche la necessità di sfruttare meglio bandi e finanziamenti europei, il cui accesso è spesso condizionato dalla mancanza di conoscenze specifiche e contatti diretti nelle sedi UE. È emersa infine l’esigenza di potenziare il brandTrentino”, evidenziandone i punti di forza in chiave industriale.

Il Piano produrrà quindi una vera e propria guida all’industria trentina, che descriverà le eccellenze tecnologiche, i servizi a disposizione dei lavoratori, i punti di forza in termini di hub di conoscenza e le dotazioni infrastrutturali, prime fra tutte i Poli tecnologici sparsi sul territorio provinciale.

  • Pubblicità
    rel="nofollow"Pubblicità
Politica24 minuti fa

Sondaggio Swg Mentana: crescono Fratelli d’Italia e PD, in calo Lega e Forza Italia

Spettacolo1 ora fa

Al Teatro Sociale arriva “Il Gruffalò” e fa registrare il tutto esaurito

Cani Gatti & C1 ora fa

Bobi è un cane da record: a 30 anni è il cane più anziano di sempre

Trento1 ora fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Musica2 ore fa

«Finché ce n’è», una storia d’amore in stile country: Lorenzo Lupo con la partecipazione di Bobby Solo

Trento2 ore fa

Not, sentenza del Consiglio di Stato. Fugatti: “Avanti con il percorso intrapreso”

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Che impresa per Stefano Ghisolfi: l’atleta ha espugnato Excalibur 9B+

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Scossa di terremoto a Mori, in Vallagarina: immediate le segnalazioni sui social

Italia ed estero3 ore fa

Terremoto tra Turchia e Siria: quasi 5.000 i morti e oltre 13.000 i feriti, si cerca un italiano

Arte e Cultura3 ore fa

Si arricchisce il patrimonio del Mart: acquisito l’intero archivio di Piermario Ciani

Trento4 ore fa

Prima tappa a Lugano degli appuntamenti internazionali del Festival dell’Economia di Trento

Trento4 ore fa

Le cinque nuove sfide per le risorse umane nel 2023: se ne parla giovedì alle cantine Ferrari

Trento5 ore fa

Concessioni idroelettriche, Olivi (Pd): «Necessaria la proroga della legge»

Trento5 ore fa

Gender: la comunità Lgbtqia+ contro la legge per la libertà d’insegnamento

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Paura per un incendio a Pietramurata, 91 enne ricoverato in ospedale

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza