Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

Nel Giorno della Memoria il palco del Teatro Sociale ricorda la testimonianza di Primo Levi con lo spettacolo “PRIMO”

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Dal 16 al 27 gennaio si svolge a Trento il Living Memory 2023, il Festival della Memoria promosso dall’Associazione Terra del Fuoco Trentino, in collaborazione con Museo statale di Auschwitz-Birkenau, Fondazione Museo Storico del Trentino e Associazione Treno della Memoria.

L’evento è realizzato con il patrocinio e il contributo della Provincia autonoma di Trento.

L’edizione di quest’anno rappresenta l’inizio di un percorso triennale che porterà alla celebrazione degli ottant’anni della liberazione dei campi di Auschwitz-Birkenau nel 2025.

Pubblicità
Pubblicità

Partendo da un percorso storico e culturale di scoperta, conoscenza e approfondimento dalla storia del ‘900, e in particolare dagli eventi tragici della Seconda Guerra Mondiale e dell’olocausto, il programma del Living Memory 2023 accompagna il partecipante attraverso un caleidoscopio di attività ed eventi, all’incontro con alcuni degli ultimi testimoni di quei fatti.

Un ricco programma scandito da momenti di ascolto, confronto e dibattito, in cui non mancano tuttavia interventi musicali e artistici. In tale contesto si colloca l’appuntamento che avrà luogo venerdì 27 gennaio, Giorno della Memoria. Sul palco del Teatro Sociale, alle ore 20.30, salirà l’attore Jacob Olesen con Primo, recital letterario da “Se questo è un uomo” di Primo Levi che rappresenta la terribile realtà della testimonianza dell’indimenticato scrittore sopravvissuto ad Auschwitz. La regia è firmata da Giovanni Calò.

Il racconto portato sul palco dall’attore danese-svedese inizia il 13 dicembre 1943, quando Primo Levi viene arrestato dalla milizia fascista e in seguito deportato nel campo Buna-Monowitz, vicino Auschwitz, dove sopravvive fino alla liberazione avvenuta il 27 gennaio 1945.

Pubblicità
Pubblicità

Olesen rappresenta la terribile realtà della testimonianza di Primo Levi con i colori dello stupore, della semplicità e, per quanto sia arduo, della leggerezza, evitando toni pietistici o patetici. È il mezzo per “contagiare” emotivamente lo spettatore con quella vergogna “che il giusto prova davanti alla colpa commessa ad altrui”.

«Sì immagini ora un uomo a cui, insieme con le persone amate, vengono tolti la sua casa, le sue abitudini, i suoi abiti, tutto infine, letteralmente tutto quanto possiede: sarà un uomo vuoto, ridotto a sofferenza e bisogno, dimentico di dignità e discernimento, poiché accade facilmente, a chi ha perso tutto, di perdere se stesso […]», scriveva Primo Levi nella sua opera più celebre.

Gli ultimi sopravvissuti di Auschwitz, ancora per pochi anni memoria viva e presente, stanno per estinguersi. La loro diretta testimonianza non è stata sufficiente. Jacob Olesen sente pertanto la necessità, anzi il dovere di descrivere l’indescrivibile: raccontare, raccontare e raccontare ancora la testimonianza di Primo Levi a chi già la conosce, a chi la ignora, a quanti ci credono e a quelli che la negano, e nelle scuole per le nuove generazioni.

Primo Levi morì l’11 aprile del 1987. Dirà di lui il letterato Claudio Toscani: “l’ultimo appello di Primo Levi non dice… Non dimenticatemi, bensì non dimenticate”. Ed è proprio ciò che fa lo spettacolo Primo: dare voce alla sua testimonianza, perché non si può e non si deve dimenticare.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

Claudio Buriani «quasi» d’accordo con Claudio Cia: «Strutture ospedaliere obsolete, privato meglio che il pubblico»

Italia ed estero4 ore fa

Agenzia cyber: «Massiccio attacco hacker in tutto il mondo, decine di sistemi compromessi

Bolzano5 ore fa

Valanghe: fine settimana tragico, sale a 8 il bilancio delle vittime

Bolzano6 ore fa

Marlengo: 200 Vigili del Fuoco lottano per domare l’incendio – IL VIDEO

Bolzano6 ore fa

Drammatico scontro tra due sciatori in Val D’Ultimo, muore un 37enne

Trento6 ore fa

Tim down anche in Trentino, disservizi su mobili e fissi

Trento10 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento12 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento12 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento14 ore fa

A Trento costituito il Nucleo interforze per il controllo dei fondi del Pnrr

Trento14 ore fa

Sentieristica a misura di famiglia: ecco l’accordo tra Provincia, parchi naturali e Apt trentine

Bolzano15 ore fa

A fuoco il bosco sopra Marlengo, particolarmente difficili le operazioni di spegnimento a causa del forte vento

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

In fiamme due canne fumarie a Commezzadura e in Primiero

Alto Garda e Ledro15 ore fa

Investito da un camion in rotatoria, gravissimo ciclista 42 enne

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento12 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza