Connect with us
Pubblicità

Trento

L’Istituto «A. Tambosi» festeggia l’anniversario del polo informatico gestionale di Trento

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Giovedì 12 gennaio alle ore 10.45 si è svolta presso l’aula magna dell’istitutoTambosi” la cerimonia dell’anniversario del Polo informatico gestionale di Trento nato nel 2011.

L’IstitutoTambosi” è stato uno dei primissimi Istituti in Italia ad avere l’indirizzo Informatico infatti già nel 1971 veniva avviato l’indirizzo “Ragionieri Programmatori”. Il Polo informatico gestionale di Trento quindi corona l’attività svolta in tutti questi anni dal “Tambosi” e ha l’obiettivo di coniugare la quarantennale esperienza con la necessaria innovazione richiesta dalle nuove tecnologie.

Il processo di innovazione, in riferimento alla didattica e all’utilizzo dei linguaggi di programmazione, è sempre stato un fiore all’occhiello dell’indirizzo informatico gestionale delTambosi” ma con la creazione del Polo informatico gestionale di Trento  ha avuto un’ulteriore svolta in avanti, infatti grazie all’interazione con aziende leader del settore informatico quali la GPI Spa , Saidea Srl e Aldebra Spa, si sperimentano tecniche avanzate già utilizzate nel mondo del lavoro.

Come recita il protocollo d’intesa, firmato quattro anni fa, il Polo ha i seguenti scopi: Favorire una maggiore coerenza di rapporti fra il sistema scolastico e il sistema produttivo mediante lo scambio di esperienze nell’ambito del processo formativo dei giovani; Promuovere e sviluppare un’adeguata cultura tecnico-professionale nella Scuola Secondaria al fine di formare per il prossimo futuro risorse umane capaci di soddisfare la crescente domanda di tecnici informatici nel campo gestionale; Facilitare il dialogo e la collaborazione tra il sistema imprenditoriale, le scuole, il mondo della ricerca scientifica, le università, gli enti e le istituzioni locali.

Si potranno, infatti, concordare iniziative tendenti a collegare percorsi formativi e pratiche operative al fine di garantire l’accrescimento delle competenze e delle capacità professionali degli studenti per contribuire ad assicurare una solida preparazione culturale e tecnica.

Come si buon ben capire ilTambosi e le aziende partner si erano mosse in anticipo avviando una serie di azioni che rientrano a pieno titolo tra le attività della ben famosa Alternanza Scuola-Lavoro che è uno dei punti cardini della riforma scolastica denominata “Buona Scuola”.
Le imprese potranno così contribuire allo sviluppo di un nuovo modello formativo, in linea con la Riforma dell’Istruzione Tecnica e Professionale, attraverso:

Pubblicità
Pubblicità

Testimonianze e docenze di esperti e formatori aziendali; Organizzazione di stage aziendali da effettuarsi sia durante l’anno scolastico sia durante i mesi estivi; Organizzazione congiunta di seminari di aggiornamento per i docenti; Attribuzione di commesse da far svolgere agli studenti.

Proprio in riferimento a quest’ultimo punto durante la conferenza stampa sono state sono state attribuite agli alunni tre classi quarte dell’indirizzo informatico dell’Istituto “Tambosi”. Da quest’anno il Polo si è aperto anche alla ricezione di commesse da parte di enti del territorio.

GPI Spa ha commissionato un’applicazione per la gestione del rischio di impresa che permetta, ai direttori dei vari servizi, di identificare e inserire in un database i possibili rischi attribuendo un fattore di rischio e di impatto aziendale associando poi le azioni di mitigazione e di risoluzione e che permetta di gestire tutto il conseguente workflow.

Il comitato organizzatore del Torneo internazionale Pulcino d’Oro ha attribuito una commessa per la realizzazione di una applicazione che consenta di estrarre i dati raccolti, tramite il questionario somministrato durante l’evento di giugno, memorizzarli in un database e successivamente di realizzare una serie di report che permettano di studiare e analizzare l’impatto turistico del Torneo.

L’ultima commessa è stata attribuita da parte del Consorzio Associazioni Mozambico ed è finalizzata alla realizzazione di una applicazione che permetta agli operatori del Consorzio di redigere dei report, utili anche per le comunicazioni obbligatorie, sulla gestione del microcredito concesso dalla “La Caixa Financeira de Caiala banca gestita dal Consorzio in Mozambico.

Queste sono iniziative decisamente innovative che permetteranno agli studenti del “Tambosi” di realizzare, dei programmi che saranno poi utilizzati nella quotidiana attività delle aziende e degli enti partner. È facilmente intuibile come attività di questo tipo permetteranno agli studenti delTambosi” di vivere un’esperienza che arricchirà notevolmente il proprio bagaglio di competenze.

E’ intervenuta la dott.ssa Elisabetta Bozzarelli, assessora comunale con delega in materia di politiche giovanili, formazione, istruzione, cultura, biblioteche e turismo, la quale si è complimentata con i partner e con il “Tambosi” per questa splendida iniziativa che sicuramente sarà fondamentale nello sviluppo di competenze tecniche ma anche per conoscere ed approfondire delle tematiche che accresceranno il bagaglio culturale degli studenti.

In chiusura il dott. Paolo Degasperi operatore territoriale di Anpal Servizi Spa, ente nazionale che supporta il ministero del lavoro in tutta Italia su varie tematiche tra cui la transizione scuola-lavoro, ha ricordato che ilTambosiè stato menzionato nel rapporto delle buone pratiche presentato al ministero proprio per questa innovativa attività didattica delle “commesse”.

Ha ricordato anche che due terzi delle aziende europee fatica a trovare professionalità e purtroppo questo è un fenomeno che va aumentando e che l’iniziativa oggi presentata dal Tambosi è rara in Italia e permetterà ai ragazzi di sviluppare sia le competenze tecniche che le soft skill necessarie per soddisfare la richiesta delle aziende.

Infine il prof. Tomasi ha ricordato che il Tambosi ha attivato anche un nuovo corso quinquennale di informatica “Programmazione Cloud & Mobile per l’azienda” che prevede una sola classe a numero chiuso e con test di ingresso riservato a ragazzi e ragazze fortemente motivati che potranno imparare a creare applicazioni specifiche per questi due settori emergenti e che saranno il futuro dell’informatica, ricordando anche che ogni studente di questa classe sarà affiancato dalla stessa azienda per tutti e cinque gli anni di corso.

Tutti gli intervenuti hanno lodato anche questa iniziativa veramente innovativa, in particolare il dott. Maurizio Boschetti, direttore dei servizi informativi di GPI Spa, ha dichiarato che nutre forti aspettative per il nuovo corso “Programmazione Cloud & Mobile per l’azienda” che va veramente incontro alle necessità attuali delle aziende informatiche.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Spettacolo16 minuti fa

Filippo Porro e Simone Zambelli portano al Teatro di Meano “Ombelichi tenui”

Trento32 minuti fa

Abbattute alcune piante malate nella Circoscrizione Oltrefersina

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Fibra ottica a Cavedago, serata informativa

Valsugana e Primiero1 ora fa

Recuperato nella notte un escursionista bloccato nella neve sopra il Col di Luna

Italia ed estero2 ore fa

“Spero che tutto questo finisca presto, spero in un futuro migliore” le parole di chi vive in Russia

Trento3 ore fa

In fiamme una vettura nel bosco della città

Piana Rotaliana3 ore fa

Dopo 38 anni in Azienda Sanitaria, primo giorno da pensionato per il dottor Giorgio Devigili: «Grazie a tutti i miei pazienti, il contatto con loro è ciò che mi mancherà di più»

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

Io la penso così…4 ore fa

Le contraddizioni della nostra sanità: mille scartoffie per la privacy e camere miste negli ospedali trentini

Trento5 ore fa

Caso Saverio Tateo e Liliana Mereu: chiuse le indagini

Bolzano5 ore fa

Fienile in fiamme, morte capre e pecore

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Cles: nominato il direttore di ostetricia e ginecologia

Giudicarie e Rendena6 ore fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento7 ore fa

Crollo iscritti nelle scuole d’infanzia trentine: ieri la discussione del ddl «Zerosei»

Trento7 ore fa

Dopo le polemiche Segnana chiarisce: «Il polo di medicina si farà in via Monte Baldo»

Trento5 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Offerte lavoro6 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Lutto nell’azienda sanitaria: muore a 58 anni Martina Liber

Trento2 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza