Connect with us
Pubblicità

Trento

Polfer, tratta Verona e Trentino Alto Adige 2022: numerosi sequestri di droga, 34 arresti e 554 indagati

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Con oltre 130 mila persone controllate, arriva il primissimo bilancio di fine anno della polizia ferroviaria compartimento per “Verona e il Trentino Alto Adige”.

Esattamente, 130.563 le persone controllate, con un aumento di oltre il 13% rispetto al 2021. 34 arrestati e 554 indagati: è questo il primissimo bilancio di fine anno dei controlli della Polizia ferroviaria di Verona, Vicenza Trento e Bolzano grazie anche al maggior impegno connesso, in parte, anche all’attività “anti covid”.

Numerosi anche i sequestri: 25 armi, di cui 20 da taglio e 5 improprie, nonché 931 grammi di “cannabinoidi” (hashish e marijuana), 1.097 grammi di eroina, 490 grammi di cocaina oltre a 139 pastiglie di droga “sintetica”. Durante l’anno sono state impiegate 11.178 pattuglie in stazione e 446 a bordo treno. Sono stati presenziati complessivamente 923 convogli ferroviari e predisposti 745 servizi antiborseggio in abiti civili, sia negli scali che sui treni.

Le attività di prevenzione sono state incentivate con un aumento delle giornate straordinarie di controllo del territorio per un totale di 40 operazioni organizzate dal Servizio Polizia ferroviaria in ambito nazionale12 “Stazioni Sicure”, finalizzate al contrasto delle attività illecite maggiormente ricorrenti in ambito ferroviario; 10 “Rail Safe Day”, organizzate per prevenire comportamenti impropri o anomali, spesso causa di investimenti, 12 “Oro Rosso”, per il contrasto dei furti di rame e 2 “Action Week”, finalizzate al potenziamento dei controlli nel trasporto ferroviario di merci pericolose.

Inoltre, in campo internazionale, gli operatori della Polfer del Compartimento di Verona hanno partecipato alle 4 “Rail Action day” e ad una “Action Week” organizzate dall’Associazione RAILPOL – a cui partecipano le polizie ferroviarie e dei trasporti dell’area europea – per contrastare i fenomeni criminosi maggiormente diffusi in ambito ferroviario e prevenire possibili azioni terroristiche o eversive.

L’attività di contrasto ai furti di rame, che in ambito ferroviario spesso causano ritardi alla circolazione dei treni e consistenti disagi per i viaggiatori, si è tradotta in 182 controlli ai centri di raccolta e recupero metalli, in 91 servizi di pattugliamento delle linee ferroviarie ed in 26 servizi di controllo su strada a veicoli sospetti. Tale articolato dispositivo ha consentito di verificare la provenienza illecita di 682 chilogrammi di materiale ferroso, tra cui il cosiddetto “oro rosso”, nonché di denunciare 1 soggetto privato per gestione non autorizzata di rifiuti sottoponendo a sequestro penale tutti i macchinari utilizzati per il trattamento degli stessi.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’ambito dei controlli delle merci pericolose, sono state effettuate 16 verifiche su 9 carri ferroviari, italiani e stranieri. 9 le irregolarità riscontrate nel corso delle 2 “action week” dedicate, che si sono affiancate alle ordinarie attività di controllo, svolte dal personale della Specialità.

Nel 2022 gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno rintracciato anche 29 persone scomparse, di cui 22 minori. Diversi gli episodi registrati anche quest’anno, di ragazzi sui binari per giochi e sfide che avrebbero potuto avere conseguenze tragiche. Spesso in questi casi i giovani protagonisti ignorano i pericoli presenti nelle stazioni o sui treni.

Per questo la Polizia ferroviaria è da tempo impegnata nelle scuole per promuovere, in particolare tra gli adolescenti, la cultura della sicurezza individuale in ambito ferroviario.

Sono stati 2.755 gli studenti raggiunti nel corso dell’anno, purtroppo in parte condizionato dal decorso della pandemia, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità, “Train…to be cool”, realizzato in collaborazione con il MIUR e con il supporto scientifico della Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università di Roma La Sapienza. L’iniziativa dalla sua nascita, nel 2014, ha consentito di raggiungere più 300.000 studenti in oltre 3.500 incontri.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero31 minuti fa

A fuoco del materiale ferroso a Grigno, intervengono i vigili del fuoco

Spettacolo3 ore fa

Filippo Porro e Simone Zambelli portano al Teatro di Meano “Ombelichi tenui”

Trento3 ore fa

Abbattute alcune piante malate nella Circoscrizione Oltrefersina

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Fibra ottica a Cavedago, serata informativa

Valsugana e Primiero4 ore fa

Recuperato nella notte un escursionista bloccato nella neve sopra il Col di Luna

Italia ed estero4 ore fa

“Spero che tutto questo finisca presto, spero in un futuro migliore” le parole di chi vive in Russia

Trento5 ore fa

In fiamme una vettura nel bosco della città

Piana Rotaliana6 ore fa

Dopo 38 anni in Azienda Sanitaria, primo giorno da pensionato per il dottor Giorgio Devigili: «Grazie a tutti i miei pazienti, il contatto con loro è ciò che mi mancherà di più»

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

Io la penso così…7 ore fa

Le contraddizioni della nostra sanità: mille scartoffie per la privacy e camere miste negli ospedali trentini

Trento7 ore fa

Caso Saverio Tateo e Liliana Mereu: chiuse le indagini

Bolzano7 ore fa

Fienile in fiamme, morte capre e pecore

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Cles: nominato il direttore di ostetricia e ginecologia

Giudicarie e Rendena8 ore fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento10 ore fa

Crollo iscritti nelle scuole d’infanzia trentine: ieri la discussione del ddl «Zerosei»

Trento5 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Offerte lavoro6 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Lutto nell’azienda sanitaria: muore a 58 anni Martina Liber

Trento2 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza

Generated by Feedzy