Connect with us
Pubblicità

Politica

Manovra di Bilancio: le minoranze depositano circa 5.500 emendamenti

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Scadeva lunedì a mezzogiorno il termine fissato dal regolamento del Consiglio per il deposito degli emendamenti ai disegni di legge che formano la manovra di bilancio della Provincia proposta dalla Giunta con il presidente Fugatti per il 2023 e il triennio 2023-2025 che l’aula del parlamento trentino inizierà ad esaminare a partire da martedì 13 dicembre fino al voto finale previsto nei primi giorni della settimana dopo (programma dei lavori allegato).

Gli emendamenti pervenuti e che gli uffici stanno provvedendo a protocollare uno per uno sono circa 5.500. L’esecutivo ha presentato 8 proposte emendative alla legge collegata (ddl 166) e 5 alla legge di stabilità (ddl 167) più una modifica alla tabella A di questa normativa.

Le proposte di modifica più numerose alla legge di stabilità e alla tabella A sono state presentate da Paolo Zanella di Futura (3.135 di cui 15 di merito), da Filippo Degasperi di Onda (circa 1.400, e 8 di merito 4 delle quali saranno presentati in aula), mentre 1.250, di cui 5 di merito, sono di Lucia Coppola (Misto-Europa Verde).

Gli emendamenti della Giunta – Le modifiche proposte dalla Giunta riguardano interventi sulla sanità con l’adozione del piano triennale dei fabbisogni di personale, piano che sarà possibile aggiornare annualmente, ma anche misure relative al personale scolastico, ai camping, allo sport, alla gestione dei beni demaniali e patrimoniali, ai prezzi per i lavori pubblici, alle attrezzature per l’efficientamento energetico degli edifici.

Gli emendamenti alla legge di stabilità prevedono una spesa di 1,25 milioni di euro per il personale del corpo forestale provinciale e del corpo permanente dei vigili del fuoco, 250 mila euro per la missione 9 (sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente) e 1 milione di euro nell’ambito della missione 11 (soccorso civile) programma 1 (sistema di protezione civile).

Ancora, le modifiche al ddl 167 autorizzano sul bilancio 2023a completamento degli oneri della contrattazione collettiva provinciale dell’area della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria dell’Apss”, “per le finalità di armonizzazione con la contrattazione collettiva nazionale vigente, la spesa una tantum di 2 milioni di euro e una spesa di 1.400.000 euro annui a regime a decorrere dal 2019, da riconoscere secondo direttive impartite dalla Giunta all’Agenzia provinciale per la rappresentanza negoziale”.

Pubblicità
Pubblicità

Per questo è autorizzata con la tabella A una spesa di 9 milioni di euro per il 2023 e di 1.400.000 euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025 nell’ambito della missione 13 (tutela della salute), programma 1 (servizio sanitario regionale, finanziamento ordinario corrente per la garanzia dei Lea). Con un altro emendamento alla legge di stabilità la Giunta autorizza una spesa di 125.000 euro per ciascuno degli anni 2023, 2024 e 2025 affinché la cassa antincendi possa riconoscere ai vigili del fuoco volontari il rimborso delle spese sostenute per il conseguimento della patente di guida civile se questa è convertita in patente di servizio (sarà una delibera a precisare i limiti, i casi, le condizioni e le modalità per il rimborso).

Vanessa Masè e Fratelli d’Italia sono gli unici che hanno presentato degli emendamenti fra i banchi della maggioranza

Tre gli emendamenti depositati da Vanessa Masè (La Civica). Il primo propone di permettere ai comuni di abbuonare o ridurre l’Imis per gli immobili commerciali dati in locazione, così da incentivare i proprietari a non lasciare vuoti i locali. La seconda proposta di modifica di Masè chiede di incrementare i fondi per la valorizzazione di beni di interesse storico e in particolare per il patrimonio popolare. Il terzo emendamento punta a dare ai comuni la possibilità di assumere a tempo indeterminato il personale ausiliario di scuole di infanzia e nidi, per permettere in prospettiva il passaggio di questo personale alla Provincia.

I consiglieri di FdI hanno presentato 8 emendamenti. Tra questi uno riguarda la scuola e propone di introdurre anche in provincia di Trento la card per la formazione prevista a livello nazionale. Un altro emendamento riguarda i mercatali, per esentare anche nel 2023 dal pagamento del canone come già lo scorso anno a sostegno di alcune categorie di commercianti particolarmente colpite dalla crisi. Una terza proposta di modifica rilancia una parte dell’emendamento respinto in commissione sul Corecom, nel punto in cui si propone di ampliare le competenze del Comitato per le comunicazioni.​

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Politica10 ore fa

Fedriga presenta la sua lista personale: Salvini e la Lega spariscono dai simboli

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Nuovi orari per il Crm di Fai della Paganella

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

“Per chi splende questo lume”: a Fondo la storia di Virginia Gattegno

Vita & Famiglia11 ore fa

Sanremo. Pro Vita & Famiglia: «Amadeus e Rai lascino in pace i bambini»

Piana Rotaliana11 ore fa

Mezzolombardo, da giovedì via ai lavori agli uffici postali (che potrebbero durare meno del previsto)

Alto Garda e Ledro13 ore fa

Rolex finisce negli oggetti smarriti del comune, la polizia Locale però scopre che è un falso

Trento13 ore fa

Vigili del fuoco volontari, la nuova sede a Ravina nei pressi dell’uscita A22

Trento13 ore fa

Corte dei Conti, nominato l’ex Commissario del Governo, Gianfranco Bernabei

Italia ed estero13 ore fa

Piccolo miracolo in Siria, neonata trovata viva tra le macerie

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Alla Csen Arena di Cavareno arrivano i campi da padel

Le ultime dal Web14 ore fa

Il web si scatena: chi è e perché nelle ultime ore viene nominato Frank Hoogerbeets?

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

“Predaia Arte & Natura”: aperte le iscrizioni alla quinta edizione del simposio di scultura

Rovereto e Vallagarina14 ore fa

L’eresia della giovinezza: una serata dedicata a Sylvano Bussotti nelle sale della mostra “Eretici. Arte e vita”

Hi Tech e Ricerca14 ore fa

Wired Next Fest Trentino: presentato stamattina il nuovo festival

Trento14 ore fa

Patt in assemblea, Marchiori: «Parleremo con i candidati presidenti»

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento3 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento3 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento19 ore fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena7 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza