Connect with us
Pubblicità

Trento

Santa Barbara, Corpo permanente dei Vigili del fuoco: interventi in crescita del 9,5%, incendi + 25%

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sono stati complessivamente 7.986 – in crescita del 9,5% – gli interventi effettuati dal Corpo permanente dei Vigili del fuoco di Trento nell’ultimo anno. Di questi, 3.233 sono le missioni realizzate dal Nucleo elicotteri (per un totale di 1.952 ore di volo), di cui 2.066 per soccorsi primari sanitari.

I numeri sono stati illustrati oggi dal comandante Ilenia Lazzeri, in occasione della celebrazione della patrona, Santa Barbara, negli spazi della caserma di via Secondo da Trento.

Nel periodo compreso tra settembre 2021 e agosto 2022, il Corpo permanente è stato chiamato tra le altre cose a gestire 383 incendi, 1.863 soccorsi tecnici urgenti e 191 soccorsi a persona. Nello specifico, gli interventi per incendio e principio d’incendio sono aumentati di circa il 25% rispetto ai dodici mesi precedenti e del 18% rispetto alla media degli ultimi 20 anni. ”Un dato che deve far riflettere su quanto sia importante continuare a investire nella prevenzione, oltre che nella progettazione, installazione e manutenzione a regola d’arte di impianti termici, camini e impianti elettrici” ha osservato il comandante del Corpo, nonché dirigente del Servizio antincendi e Protezione civile, Lazzeri.

Alla cerimonia ha preso parte il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, oltre al commissario del Governo Gianfranco Bernabei, al sindaco di Trento, Franco Ianeselli e all’assessore regionale Lorenzo Ossanna. Nella rimessa, che ha ospitato la messa celebrata dal vicario generale del vescovo, don Claudio Ferrari, erano peraltro presenti i rappresentati della Federazione dei Vigili del fuoco volontari e di tutte le altre realtà della Protezione civile trentina, con cui il Corpo permanente collabora. “Negli ultimi anni il Trentino ha vissuto diverse situazioni di emergenza, che il Corpo permanente con le altre componenti del sistema di Protezione civile ha saputo affrontare con grande professionalità, impegno e passionesono state le parole del presidente Fugatti.

La celebrazione è cominciata, come di consuetudine, con lo schieramento, nel piazzale interno alla caserma, del Corpo permanente e la presentazione della forza alle autorità.

A seguire, una corona d’alloro è stata deposta davanti alla lapide dedicata ai Vigili del fuoco caduti per causa di servizio.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso del suo intervento, il presidente Maurizio Fugatti ha ricordato i principali eventi che hanno visto impegnati i Vigili del fuoco nell’ultimo anno: dal crollo del seracco della Marmolada, agli smottamenti dell’Alta Val di Fassa, fino all’incendio della discarica di Ischia Podetti. “Si tratta di interventi che, nella loro straordinarietà, hanno confermato alla comunità trentina il ruolo che svolgete a garanzia della sicurezza dei cittadini. A nome di tutti i trentini vi esprimo dunque gratitudine e stima, perché pur correndo rischi non indifferenti, intervenite sempre e comunque al servizio di chi sta vivendo dei momenti di difficoltà, in sinergia con tutti i settori operativi delle altre realtà del territorio. L’Amministrazione provinciale continuerà ad assicurarvi la propria vicinanza, investendo in formazione e innovazione tecnologica, per affrontare le nuove sfide di fronte alle quali i cambiamenti climatici ci pongono”.

Il Corpo permanente dei Vigili del fuoco ha come primo territorio di competenza quello della città di Trento, ma come è stato ricordato fondamentale è la collaborazione con gli altri Corpi che fanno capo alla Federazione dei Vigili del fuoco volontari, che ieri hanno celebrato Santa Barbara in piazza Duomo.

Una unione di forze, che facilita la gestione delle emergenze. “In un contesto di ‘permacrisi’, neologismo che ha il significato di crisi permanente, i Vigili del fuoco quali eroi di prossimità rassicurano con la loro presenza l’intera comunità. “Sappiamo di poter contare su un sistema di Protezione civile organizzato ed efficiente. Di questo vi ringraziamo” ha affermato il sindaco di Trento, Franco Ianeselli.

Nel portare il saluto del dirigente generale del Dipartimento Protezione civile, foreste e fauna, Raffaele De Col, il comandante Ilenia Lazzeri ha evidenziato come sinergia, collaborazione e sussidiarietà siano caratteristiche che contraddistinguono il sistema trentino. “Operiamo in un territorio complesso, che richiede una capacità di intervento sempre più poliedrica, specialistica, flessibile e tecnologica” ha puntualizzato, citando l’importanza della formazione, attività coordinata dalla Scuola provinciale antincendi.

Dopo l’inevitabile calo legato alla pandemia, la didattica è ripresa a pieno ritmo, tanto da essere aumentata del 54%. Dopo aver ringraziato i colleghi che hanno raggiunto il traguardo della pensione, il comandante ha rivolto un sincero augurio di buona Santa Barbara a tutti i Vigili del fuoco del Trentino, permanenti e volontari: “Componenti complementari e indispensabili della nostra autonomia”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Politica9 ore fa

Fedriga presenta la sua lista personale: Salvini e la Lega spariscono dai simboli

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Nuovi orari per il Crm di Fai della Paganella

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

“Per chi splende questo lume”: a Fondo la storia di Virginia Gattegno

Vita & Famiglia10 ore fa

Sanremo. Pro Vita & Famiglia: «Amadeus e Rai lascino in pace i bambini»

Piana Rotaliana10 ore fa

Mezzolombardo, da giovedì via ai lavori agli uffici postali (che potrebbero durare meno del previsto)

Alto Garda e Ledro11 ore fa

Rolex finisce negli oggetti smarriti del comune, la polizia Locale però scopre che è un falso

Trento12 ore fa

Vigili del fuoco volontari, la nuova sede a Ravina nei pressi dell’uscita A22

Trento12 ore fa

Corte dei Conti, nominato l’ex Commissario del Governo, Gianfranco Bernabei

Italia ed estero12 ore fa

Piccolo miracolo in Siria, neonata trovata viva tra le macerie

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Alla Csen Arena di Cavareno arrivano i campi da padel

Le ultime dal Web13 ore fa

Il web si scatena: chi è e perché nelle ultime ore viene nominato Frank Hoogerbeets?

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

“Predaia Arte & Natura”: aperte le iscrizioni alla quinta edizione del simposio di scultura

Rovereto e Vallagarina13 ore fa

L’eresia della giovinezza: una serata dedicata a Sylvano Bussotti nelle sale della mostra “Eretici. Arte e vita”

Hi Tech e Ricerca13 ore fa

Wired Next Fest Trentino: presentato stamattina il nuovo festival

Trento13 ore fa

Patt in assemblea, Marchiori: «Parleremo con i candidati presidenti»

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento3 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento3 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento17 ore fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena7 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza