Connect with us
Pubblicità

Ambiente Abitare

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La cifra di 94.736,8 euro è l’importo medio che 17 regioni italiane e due Province Autonome hanno corrisposto ogni anno agli allevatori a titolo di risarcimento per i danni da predazione subiti nel periodo compreso tra il 2015 e il 2019.

L’ammontare complessivo nei cinque anni presi in esame è stato pari a 9 milioni di euro (1,8 milioni l’anno).

I dati, pubblicati da ISPRA e rielaborati da Enpa, si riferiscono alle predazioni da lupo (Sicilia e Sardegna non sono considerata perché in quei territori il predatore non è presente), tuttavia, dal momento che diverse amministrazioni regionali non sono state in grado di attribuire con certezza la responsabilità di molti eventi predatori, tali dati dovrebbero essere considerati approssimati per eccesso.

Pubblicità
Pubblicità

«Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, le predazioni effettivamente attribuite ai lupi sono circa la metà di quelle complessivamente censite – 9 mila su 18 mila – pertanto è evidente che in realtà una quota significativa di tali risarcimenti non debba essere imputata ai lupi», spiega Enpa.

Insomma, anche l’entità dei risarcimenti (è doveroso segnalare che Piemonte, Molise, Campania e Calabria non hanno fornito alcuna informazione al riguardo) erogati agli allevatori sembra sconfessare i toni emergenziali usati in queste settimane da certi esponenti politici e amministratori locali per compiacere i cacciatori e gli allevatori estremisti che vorrebbero uccidere a fucilate i lupi (e non solo).

«Tra l’altro – prosegue Enpanel periodo considerato, l’andamento degli indennizzi ha avuto un trend altalenante con incrementi e diminuzioni da un anno all’altro, ma non c’è nulla che faccia intravedere situazioni allarmistiche: i risarcimenti erogati nel 2019 dalle 17 Regioni e dalle due Province Autonome, pari a 1,9 milioni, si mantengono infatti sugli stessi livelli di quelli concessi cinque anni prima».

Pubblicità
Pubblicità

A questo proposito è opportuno sottolineare che la somma utilizzata per risarcire le predazioni (1,8 milioni di euro nei dodici mesi) è un nulla rispetto ai 6,5 miliardi di euro (fonte Sitab 2017) spesi ogni anno dal nostro sistema sanitario per curare le patologie del tabagismo o agli 86,6 miliardi (Ministero dell’Economia 2022) sottratti alla comunità con l’evasione fiscale.

Secondo la Protezione Animali, è necessario prevedere congrui risarcimenti per quegli allevatori, per i quali dovessero essere accertati (da personale qualificato) danni da predazione.

Questa strada deve essere percorsa soprattutto nel caso in cui siano stati posti in essere gli opportuni metodi di prevenzione, che ancora troppo spesso vengono ignorati nonostante siano stati riconosciuti dal mondo scientifico come assolutamente efficaci se realmente applicati. Peraltro, il ricorso a tali metodi, azzerando o riducendo le predazioni, permetterebbe di tagliare in modo significativo l’entità dei risarcimenti.

«Caro-energia, prezzi dei mangimi alle stelle, farmaci veterinari e integratori ai massimi storici, costi di gestione sempre più elevati. Sono queste le vere emergenze del settore, non certo i lupi, che invece vengono in vittime sacrificali da una politica incapace di offrire risposta adeguate alle reali problematiche degli allevatori».

  • Pubblicità
    Pubblicità
Politica3 minuti fa

Sondaggio Swg Mentana: crescono Fratelli d’Italia e PD, in calo Lega e Forza Italia

Spettacolo50 minuti fa

Al Teatro Sociale arriva “Il Gruffalò” e fa registrare il tutto esaurito

Cani Gatti & C55 minuti fa

Bobi è un cane da record: a 30 anni è il cane più anziano di sempre

Trento60 minuti fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Musica1 ora fa

«Finché ce n’è», una storia d’amore in stile country: Lorenzo Lupo con la partecipazione di Bobby Solo

Trento2 ore fa

Not, sentenza del Consiglio di Stato. Fugatti: “Avanti con il percorso intrapreso”

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Che impresa per Stefano Ghisolfi: l’atleta ha espugnato Excalibur 9B+

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Scossa di terremoto a Mori, in Vallagarina: immediate le segnalazioni sui social

Italia ed estero2 ore fa

Terremoto tra Turchia e Siria: quasi 5.000 i morti e oltre 13.000 i feriti, si cerca un italiano

Arte e Cultura3 ore fa

Si arricchisce il patrimonio del Mart: acquisito l’intero archivio di Piermario Ciani

Trento3 ore fa

Prima tappa a Lugano degli appuntamenti internazionali del Festival dell’Economia di Trento

Trento4 ore fa

Le cinque nuove sfide per le risorse umane nel 2023: se ne parla giovedì alle cantine Ferrari

Trento4 ore fa

Concessioni idroelettriche, Olivi (Pd): «Necessaria la proroga della legge»

Trento5 ore fa

Gender: la comunità Lgbtqia+ contro la legge per la libertà d’insegnamento

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Paura per un incendio a Pietramurata, 91 enne ricoverato in ospedale

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza