Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

A malincuore abbiamo preso questa decisione: non ci sono più le condizioni per proseguire. Siamo consapevoli di decretare la fine di una esperienza culturale a suo modo unica: questo è il sentimento della Bottega dell’Arte, Associazione Culturale di Primiero.

Abbiamo organizzato il Premio a partire dal 2001 e fino al 2019, dunque per dieci edizioni visto che la cadenza era biennale. Dieci edizioni che hanno visto la collaborazione delle biblioteche trentine di Primiero e Canal San Bovo e della Saav, (Unione Autrici Autori Sudtirolo).

Riteniamo di lasciare un vuoto difficilmente colmabile nel tessuto culturale del Primiero, la “piccola terra di frontiera” dove il nostro Premio è nato. Originariamente rivolto alle province di Trento, Bolzano e Belluno,Frontiere- Grenzen” si è poi aperto a racconti non solo in lingua italiana e tedesca ma anche francese e slovena, le ultime edizioni hanno registrato partecipazioni da Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria; Slovenia, Austria, Germania (Baviera), Liechtenstein, Svizzera, Francia (Alvernia e Provenza), Principato di Monaco. Un numero, per tutti: in dieci edizioni sono stati 1903 i racconti partecipanti.

Dall’edizione del 2011 il Premio – fino a quel momento aperto solo a racconti inediti – ha aperto una sezione riservata a racconti editi, registrando negli anni le vittorie di Giacomo Sartori, Marco Pontoni, Alberto Nessi, Tanja Raich, Marino Magliani e Catalin Dorian Florescu.

Ci piace ricordare che una buona pattuglia di vincitori o segnalati della sezione inediti erano già autori conosciuti o sono poi approdati alla pubblicazione. Ricordiamo Alessandro Genovese, Fernando Larcher, Gianfranco Mattera, Renzo Brollo, Davide Coltri, Elisabetta Curzel, Giovanni Orelli, Chiara San Giuseppe, Antonio Bortoluzzi, Maria Annita Bafa, Martina Dei Cas, Anna Tava, Stefan Wallish, Fabio Marcotto, Paolo Caroli.

Ci resta la grande soddisfazione di aver visto “Frontiere-Grenzen” crescere moltissimo fino a diventare punto di riferimento importante, con una formula multilingue e transfrontaliera originale, per tutta la scena letteraria alpina e per autori, noti e meno noti, che altrimenti avrebbero faticato ad emergere.

Pubblicità
Pubblicità

Ci eravamo posti inizialmente l’obiettivo di offrire a chi vive nelle province di Trento, Bolzano e Belluno la possibilità di esprimere e descrivere le pulsioni profonde di queste terre. Negli anni siamo andati ben oltre, attraverso luoghi vicini geograficamente e con territori montani simili, che hanno visto però affermarsi nel tempo culture e lingue differenti, quali quelle ladine, venete, italiane e tedesche.

Esempio di convivenza etnica, in una realtà di persone che tra loro interagiscono, che abitano simili territori fisici e mentali, o che si spostano per rispondere a nuovi bisogni, affrontando quelle difficoltà legate al cambiamento ed alle nuove situazioni geografiche, politiche e sociali.

E il fatto di aver ottenuto, ad un certo punto del nostro percorso, il patrocinio della Convenzione delle Alpi, è testimonianza di un radicamento sempre più profondo, in molti territori.

Certo, la pandemia ha rappresentato un colpo durissimo, unitamente alla perdita dell’indimenticabile Nando Acierno, da sempre saggio e appassionato presidente della nostra Associazione.

A dare ulteriore autorevolezza a “Frontiere-Grenzen” una giuria che, nelle varie edizioni, ha visto presenti Carlo Martinelli, Pietro De Marchi, Lisa Ginzburg, Helena Janeczeck, Stefano Zangrando, Joseph Zoderer, Peter Oberdoerfer, Antonia Arslan, Alessandro Tamburini, Carmine Abate, Bettina Galvagni.

Chiudiamo con un grandegrazie”, comunque. La storia di Frontiere Grenzen è una storia fatta di incontri, letture, emozioni, di tante collaborazioni. Grazie dunque a tutti quelli che ci sono stati vicini, agli ospiti che ci hanno onorato della loro presenza, alla giuria, ai patrocinatori, agli sponsor, alle amministrazioni e alle autorità succedutesi negli anni.

Grazie soprattutto a chi – credendo nel potere e nella forza della parola e del racconto – ci ha dato fiducia. Ai tanti scrittori, noti e meno noti, famosi e sconosciuti, che hanno fatto parte della nostra famiglia.

E, per finire, il nostro auspicio è che qualcuno voglia raccogliere il testimone di una avventura letteraria, fatta delle tante storie che abitano il mondo. Perché “Frontiere- Grenzen di confini non ne ha. 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
rel="nofollow"Pubblicità

  • Pubblicità
    rel="nofollow"Pubblicità
Politica21 minuti fa

Sondaggio Swg Mentana: crescono Fratelli d’Italia e PD, in calo Lega e Forza Italia

Spettacolo1 ora fa

Al Teatro Sociale arriva “Il Gruffalò” e fa registrare il tutto esaurito

Cani Gatti & C1 ora fa

Bobi è un cane da record: a 30 anni è il cane più anziano di sempre

Trento1 ora fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Musica2 ore fa

«Finché ce n’è», una storia d’amore in stile country: Lorenzo Lupo con la partecipazione di Bobby Solo

Trento2 ore fa

Not, sentenza del Consiglio di Stato. Fugatti: “Avanti con il percorso intrapreso”

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Che impresa per Stefano Ghisolfi: l’atleta ha espugnato Excalibur 9B+

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Scossa di terremoto a Mori, in Vallagarina: immediate le segnalazioni sui social

Italia ed estero3 ore fa

Terremoto tra Turchia e Siria: quasi 5.000 i morti e oltre 13.000 i feriti, si cerca un italiano

Arte e Cultura3 ore fa

Si arricchisce il patrimonio del Mart: acquisito l’intero archivio di Piermario Ciani

Trento4 ore fa

Prima tappa a Lugano degli appuntamenti internazionali del Festival dell’Economia di Trento

Trento4 ore fa

Le cinque nuove sfide per le risorse umane nel 2023: se ne parla giovedì alle cantine Ferrari

Trento5 ore fa

Concessioni idroelettriche, Olivi (Pd): «Necessaria la proroga della legge»

Trento5 ore fa

Gender: la comunità Lgbtqia+ contro la legge per la libertà d’insegnamento

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Paura per un incendio a Pietramurata, 91 enne ricoverato in ospedale

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza