Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Pnrr: confermato il finanziamento del Polo 0-6 anni al rione Due Giugno di Riva del Garda

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’amministrazione comunale ha ricevuto dal Ministero dell’Istruzione la conferma che il progetto di Polo 0-6 anni al rione Due Giugno è ammesso al finanziamento del Pnrr.

La domanda di finanziamento attraverso il Piano nazionale di ripresa e resilienza era stata presentata dal Comune di Riva del Garda il 25 febbraio; l’esito è arrivato il 17 agosto tramite la pubblicazione sul sito pnrr.istruzione.it delle graduatorie per le strutture da destinare ad asili nido e scuole dell’infanzia.

Il progetto di Riva del Garda è stato ammesso con riserva: si trattava di un passaggio formale, in attesa di una serie di chiarimenti richiesti dal Ministero (come accade nella quasi totalità dei casi). Ottenuti i quali, il Ministero dell’Istruzione ha ora comunicato la conferma del finanziamento.

L’importo del finanziamento statale è di 5.040.000 euro su un costo totale di oltre 8. Il restante importo sarà coperto dall’amministrazione tramite l’avanzo di amministrazione, il che comporta la necessità di una variazione di bilancio.

«Con riferimento alla graduatoria relativa al finanziamento indicato in oggetto -scrive la coordinatrice dell’Unità di missione per il Pnrr Simona Montesarchio si rappresenta che codesto ente locale, ammesso con riserva all’esito delle verifiche effettuate sulle dichiarazioni rese, ha riscontrato puntualmente quanto richiesto da questa Unità di missione al fine di verificare la definitiva conformità tra il progetto candidato e le prescrizioni dell’avviso pubblico. Constatato, pertanto, il venir meno dei presupposti per i quali era stata disposta l’ammissione con riserva, si comunica che l’intervento candidato da codesto ente locale è ammesso al finanziamento indicato in oggetto».

«Riuscire a chiudere in tempo il progetto esecutivo non è stato facilespiega l’assessore ai lavori pubblici Pietro Matteottie ha richiesto all’Ufficio opere pubbliche una mole enorme di lavoro, del quale ringrazio tutti i nostri tecnici. Adesso il progetto è in possesso dell’Apac, l’Agenzia provinciale degli appalti e dei contratti, a cui spetta di indire al gara d’appalto, e a cui abbiamo chiesto di procedere nel modo più celere possibile, così da riuscire a rispettare il termine di fine anno, e per l’aggiudicazione quello del 31 maggio, con inizio dei lavori entro la fine di giugno».

Pubblicità
Pubblicità

Il progetto, che prevede la demolizione e la completa ricostruzione del complesso composto dalla scuola dell’infanzia e dal nido comunale Lago Blu, vuole fornire alla comunità un servizio innovativo dal punto di vista sia pedagogico sia funzionale e contribuire alla rigenerazione del quartiere, grazie a un centro di riferimento per le famiglie con bambini nella fascia 0-6 anni.

L’ottimizzazione degli spazi, grazie alla progettazione ex-novo, permetterà anche di aumentare la capienza del servizio di nido con 12 nuovi posti, così da dare risposta alla crescente domanda, con un incremento dell’offerta di circa il 10 % (in riferimento ai posti disponibili su tutto il territorio comunale).

Il progetto vanta in particolare alti valori in tema di bioedilizia e ecosostenibilità, rispettando i protocolli Nzeb (edifici a consumo energetico quasi nullo), Dnsh (principi di non arrecare danno significativo all’ambiente) e Cam (criteri minimi ambientali).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Politica9 ore fa

Fedriga presenta la sua lista personale: Salvini e la Lega spariscono dai simboli

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Nuovi orari per il Crm di Fai della Paganella

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Per chi splende questo lume”: a Fondo la storia di Virginia Gattegno

Vita & Famiglia10 ore fa

Sanremo. Pro Vita & Famiglia: «Amadeus e Rai lascino in pace i bambini»

Piana Rotaliana10 ore fa

Mezzolombardo, da giovedì via ai lavori agli uffici postali (che potrebbero durare meno del previsto)

Alto Garda e Ledro12 ore fa

Rolex finisce negli oggetti smarriti del comune, la polizia Locale però scopre che è un falso

Trento12 ore fa

Vigili del fuoco volontari, la nuova sede a Ravina nei pressi dell’uscita A22

Trento13 ore fa

Corte dei Conti, nominato l’ex Commissario del Governo, Gianfranco Bernabei

Italia ed estero13 ore fa

Piccolo miracolo in Siria, neonata trovata viva tra le macerie

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Alla Csen Arena di Cavareno arrivano i campi da padel

Le ultime dal Web13 ore fa

Il web si scatena: chi è e perché nelle ultime ore viene nominato Frank Hoogerbeets?

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

“Predaia Arte & Natura”: aperte le iscrizioni alla quinta edizione del simposio di scultura

Rovereto e Vallagarina14 ore fa

L’eresia della giovinezza: una serata dedicata a Sylvano Bussotti nelle sale della mostra “Eretici. Arte e vita”

Hi Tech e Ricerca14 ore fa

Wired Next Fest Trentino: presentato stamattina il nuovo festival

Trento14 ore fa

Patt in assemblea, Marchiori: «Parleremo con i candidati presidenti»

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento3 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento3 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento18 ore fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena7 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza