Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Nasce il gruppo “Valdinonsolidale” contro gli sprechi alimentari

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

E’ nato il gruppo “Val di Non Solidale” contro lo spreco alimentare, presentato in conferenza stampa venerdì 25 novembre scorso a Tuenno, comune di Ville d’Anaunia.

Introduce il Sindaco di Ville d’Anaunia Samuel Valentini: “Questa nuova iniziativa ci è stata proposta da Trentinosolidale, che stava cercando una sede stabile per la Val di Non. Si tratta di donare cibo a persone in difficoltà, un obbiettivo al quale il comune ha subito aderito. Il Gruppo fornisce un servizio di assistenza alla persona, anche in modo riservato osservando la privacy delle persone. Ora abbiamo messo a disposizione una sede provvisoria, ma l’anno prossimo sarà pronta la sede definitiva”.

Prosegue Carmen Noldin: “Sono qui in veste di referente territoriale insieme a Marco Menapace, volontario, e a Giorgio Casagranda, Presidente, che rappresentano Trentinosolidale. In quando ex Assessore alle politiche sociali, ho messo a disposizione la mia esperienza e conoscenza del territorio, e so che rientra nel piano sociale della comunità contrastare il più possibile la povertà. Confrontandoci con Marco abbiamo visto che in Trentino ci sono 32 centri di distribuzione, ma ne mancava uno in Val di Non. Trentinosolidale si occupa di distribuire alimenti scaduti che vengono raccolti con dei pullmini nei centri e negozi di alimentari in tutta la regione. Sono alimenti in scadenza o non più commercializzabili che vengono nuovamente messi in circolo. Ci siamo rivolti ai servizi sociali per sapere se in valle ci fosse bisogno di questo servizio, e la risposta è stata affermativa. Non solo: in Val di Non c’è una situazione di emergenza, specialmente anziani che con la sola pensione non riescono a fare la spesa”.

Pubblicità
Pubblicità

Interviene Marco Menapace: “L’amministrazione del comune di Ville d’Anaunia è stata l’unica a darci una risposta concreta e rapida. Lo scopo dell’Associazione è la lotta allo spreco alimentare, assistere chi ha bisogno, ma anche chi non ne ha, perchè comunque lo scopo rimane quello di non buttare il cibo. Tutti i giorni, due volte al giorno, venivamo in Val di Non a raccogliere alimentari per poi portarli a Trento per la distribuzione, ma non in Valle, e ci sembrava un controsenso. Ora con Carmen, Giorgio ed il Sindaco Valentini abbiamo potuto concretizzare questo progetto”.

Spiega Giorgio Casagranda, Presidente di Trentinosolidale: “Trentinosolidale nasce nel 2002 e tra i vari progetti il principale è lo spreco alimentare. All’inizio eravamo in pochi, avevamo il deposito nel sottoscala dei Frati Venturini a Trento ed un solo furgone piuttosto scassato; ora contiamo circa 600 volontari, raccogliamo circa 80 q.li di cibo al giorno ed abbiamo diversi furgoni, grazie anche alle donazioni della Fondazione Lunelli, di banche e casse rurali, dei contributi del BIM dell’Adige. Il nostro bilancio è di 300mila euro annui, e l’anno scorso siamo risultati primi nel bando della provincia contro lo spreco alimentare, e abbiamo ricevuto un contributo di 120mila euro. Quotidianamente ci rechiamo in tutte le valli del Trentino, ed anche in Alto Adige dove ci sono negozi appartenenti a catene trentine, per raccogliere gli alimenti che poi vengono portati nelle varie sedi per la lavorazione e la distribuzione, perchè il cibo deve finire sulle tavole, e non nei cassonetti“.

Prosegue Casagranda:Durante il lockdown abbiamo raccolto dagli alberghi le scorte di cibo che non potevano utilizzare e le abbiamo portate nei dormitori pubblici, dove si erano rifugiati tutti i senzatetto. Poi abbiamo raccolto anche per l’emergenza in Ukraina. Ogni giorno lavorano per noi 150/200 volontari, a titolo completamente gratuito, non ricevono nemmeno un rimborso spese. Dopo un accordo con il Tribunale ed il Tribunale dei Minori abbiamo accolto persone e ragazzi che con il loro apporto contribuiscono all’attività, ed inoltre possono recuperare la loro fedina penale, perchè questo è considerato un lavoro di pubblica utilità. Ultimamente ci sono anche le giovani leve dell’Aquila Basket che vengono a dare una mano ed anche studenti che si alternano nel programma scuola/lavoro. Inoltre regolarmente entriamo nelle scuole elementari per insegnare ai bambini, così che imparino fin da piccoli a non sprecare il cibo.”

Pubblicità
Pubblicità

Sottolinea Carmen Noldin: “Abbiamo creato il Gruppo Valdinonsolidale sotto l’egida di Trentinosolidale che ci supporta con un pullmino. In attesa della sede definitiva inizieremo martedì 13 dicembre. La distribuzione, per il momento, sarà tutti i martedì dalle 14,00 alle 16,00 nella sede provvisoria a Tuenno in via Vincenzo Maistrelli 36 (sotto il Circolo Anziani). Per beneficiare del servizio basterà recarsi in sede e compilare l’apposito modulo, oppure tramite il servizio sociale, e potrà ritirare il cibo gratuitamente. Per chi fosse impossibilitato a recarsi di persona, o per le persone anziane, i volontari sono disponibili a fare consegne a domicilio. Faccio presente che per poter svolgere al meglio il lavoro, la Cassa Rurale di Tuenno si è resa disponibile a fornire materiali di supporto come guanti, attrezzature, ecc.”.

Il Sindaco Valentini precisa che sul modulo di iscrizione non verrà richiesto il reddito, poichè il servizio è aperto a tutti; i bisognosi sono già stati segnalati dai servizi sociali. I dati raccolti serviranno per monitorare quante sono le richieste, quante famiglie ci sono, ecc..

Conclude Marco Menapace: “Tramite la nostra associazione nulla va sprecato: i refusi delle varie sede vengono dati a contadini, allevatori ecc. come cibo per gli animali“.

Per illustrare il progetto mercoledì 30 novembre ci sarà una serata rivolta alla popolazione presso l’Oratorio di Tuenno in via Marconi 19 nella sala conferenze ad ore 21,00 dove Carmen Noldin, Marco Cattani e Giorgio Casagranda spiegheranno le modalità di azione del Gruppo Valdinonsolidale.

Info: www.trentinosolidale.it

Nella foto: Carmen Noldin, Samuel Valentini, Giorgio Casagranda e Marco Menapace

 

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Piana Rotaliana4 minuti fa

La Croce Bianca Rotaliana organizza un corso per aspiranti soccorritori

Trento8 minuti fa

Circonvallazione ferroviaria: conclusa la seconda fase della campagna di monitoraggio ambientale

Trento49 minuti fa

Failoni umilia il Sindaco di Rovereto: «Ignori l’abc delle leggi della nostra autonomia»

Spettacolo2 ore fa

Tutti al Melotti di Rovereto per ascoltare la “Storia di Pinocchio”

Benessere e Salute2 ore fa

Tumori, 390.700 nuove diagnosi nel 2022: «Pesano i gravi ritardi accumulati durante pandemia»

Trento2 ore fa

La sanità Trentina saccheggiata dalle multinazionali: l’appello al presidente Fugatti

Trento3 ore fa

Aperto il disegno di legge per bloccare il «gender» nelle scuole trentine

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

«Respect»: a Castelfondo un evento per aumentare la sensibilità verso la diversità

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Mascherine, coriandoli, stelle filanti: Spormaggiore si prepara a festeggiare il Carnevale

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Ubriaco fradicio sulle piste da sci finisce in coma etilico

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Anarchici devastano i muri dei palazzi di Rovereto

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Aperta a Monclassico la “Piazzetta del riuso”

Trento6 ore fa

Trovati panetti di hashish tra le siepi del centro santa Chiara

Trento6 ore fa

Polizia di Stato: dal primo dell’anno 2.900 persone identificate e 5 arresti

Hi Tech e Ricerca6 ore fa

Trentino Startup Valley. Yore vince il Validation Day

Trento6 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Offerte lavoro1 settimana fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena1 giorno fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento2 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza