Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

Università: Trento vince con nuovi metodi per la biologia e l’epidemiologia

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nuovo riconoscimento dello European Research Council all’Ateneo. Giulia Giordano, (foto) ricercatrice del Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Trento e visiting professor alla Delft University of Technology (Paesi Bassi), ha ottenuto il finanziamento con il progetto Inspire, “Integrated Structural and Probabilistic Approaches for Biological and Epidemiological Systems”, che mira a indagare e controllare la complessità delle dinamiche in natura.

La notizia è arrivata ieri da Bruxelles. Sono state quasi 3mila le candidature e 408 le domande ammesse a finanziamento, con un tasso di successo di meno del 14%. Il progetto Inspire, inoltre, è uno dei 6 su 408 progetti vincitori portati ad esempio dall’ente finanziatore come “highlighted-projects”.

«Sfide cruciali richiedono di svelare i meccanismi segreti della natura. Per arginare le epidemie, combattere la resistenza agli antibiotici, sviluppare nuove terapie e biotecnologie, dobbiamo comprendere comportamenti complessi che i sistemi naturali preservano con straordinaria robustezza» spiega Giulia Giordano. «Nel progetto costruirò una nuova teoria matematica e nuovi algoritmi per analizzare e controllare fenomeni incerti in biologia e in epidemiologia. Quali caratteristiche di un sistema consentono o impediscono un certo comportamento? Come intervenire con precisione per indurre un comportamento desiderato? Le metodologie che svilupperò per rispondere a queste domande, adattate alle peculiarità dei sistemi naturali, offriranno una comprensione più profonda dei meccanismi naturali e aiuteranno a identificare bersagli terapeutici per curare malattie, a progettare sistemi biologici con il comportamento desiderato, a prevedere e controllare la diffusione di epidemie».

La partecipazione a programmi di finanziamento internazionali rappresenta uno dei punti di forza della politica della ricerca in UniTrento, che supporta scienziati e scienziate in tutte le fasi del complesso processo di accesso e gestione dei fondi. Con il conferimento di oggi, UniTrento ottiene il 38° finanziamento da quando lo European Research Council eroga i grant per la ricerca.

I premi vengono assegnati in seguito a una selezione altamente competitiva, in cui l’unico criterio di valutazione è l’eccellenza scientifica del progetto e del curriculum di chi lo propone. Il finanziamento a Giulia Giordano rientra nella categoria Starting Grant, dedicata a studiosi e studiose di talento all’inizio della loro carriera accademica.

Progetti ERC a UniTrento dal 2007 a oggi – Lo European Research Council (ERC, Consiglio europeo della ricerca), istituito dall’UE nel 2007, è il primo ente di finanziamento europeo che supporta ricerca eccellente di frontiera. Ogni anno seleziona e finanzia i migliori ricercatori e le migliori ricercatrici, di ogni nazionalità ed età, per gestire progetti con sede in Europa. Dal 2007, UniTrento ha ottenuto il finanziamento di 31 progetti ERC Starting, Consolidator, Advanced o Synergy. UniTrento è, inoltre, coinvolta in 7 progetti Proof of Concept, che offrono un ulteriore sostegno finanziario a vincitori e vincitrici di progetti ERC per favorire il passaggio dai risultati della ricerca al mercato. Clicca qui per approfondire 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Fiemme, Fassa e Cembra6 minuti fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella25 minuti fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella35 minuti fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport2 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana3 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento3 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano3 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza4 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare4 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento4 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento4 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Piana Rotaliana5 ore fa

“Bambini si canta”: a Lavis il concerto in memoria di Italo Varner

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Val di Fiemme e Fassa: blitz dei Carabinieri nelle scuole con il cane antidroga. Controlli tutti negativi

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

“Taio Ieri” si rinnova: tre nuovi membri entrano nel direttivo

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza