Connect with us
Pubblicità

Vita & Famiglia

Incentivare il matrimonio? Lo dice la Costituzione

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La proposta del bonus da 20.000 euro solo a chi si sposa in Chiesa è critica sotto molti aspetti, in primis per il rischio che la motivazione “economica” della scelta del rito religioso possa renderlo nullo ai fini canonici. Detto questo, però, come dice il detto, non buttiamo il bambino con l’acqua sporca.

È l’articolo 31 della Costituzione italiana ad affermare che “La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia”, la quale, secondo l’art. 29, è “fondata sul matrimonio”. Quindi, l’idea che lo Stato sostenga anche economicamente le aspirazioni familiari e matrimoniali dei cittadini, specialmente delle giovani coppie, è pienamente costituzionale.

Aiutare le famiglie che hanno figli, magari che ne hanno molti, è ovviamente la priorità, e il tal senso il quoziente familiare è uno degli strumenti più opportuni.

La Costituzione italiana però impegna lo Stato ad aiutare la famiglia non solo quando dovesse accogliere nuove vite, ma già nella fase della sua “formazione”, che avviene con il matrimonio. Questo perché allo Stato, alla società intera, conviene avere nuclei familiari fondati su patti stabili, pubblicamente e giuridicamente riconosciuti, con prospettive almeno potenzialmente durature. Il matrimonio è un elemento di straordinaria coesione sociale e stabilità dei rapporti civili, anche giuridici. Senza contare l’enorme beneficio che una famiglia stabile dà alla crescita dei figli (secondo tutte le indagini sociologiche, ma basta il buon senso).

Se si vuole incentivare la natalità, si deve incentivare il matrimonio. I dati parlano chiaro: più matrimoni = più figli; meno matrimoni = meno figli.

Il matrimonio non è una questione “privata”, altrimenti non si capisce perché, anche nel rito civile, si va a contrarlo in Comune davanti al Sindaco o un suo delegato. Cioè, simbolicamente, davanti a tutta la comunità. Quando compro un tostapane non vado a dirlo al Sindaco in Comune, perché è una cosa che riguarda solo me. Quando stipulo un matrimonio invece sì, perché sto informando la comunità che è nata formalmente una famiglia, e che questa famiglia, sperabilmente e comunque potenzialmente, accoglierà in futuro dei figli, che faranno il bene della comunità intera.

Ecco perché – al di là della proposta dei 20.000 euro per i matrimoni in Chiesa, come già detto piena di punti critici – è bene che lo Stato incentivi in generale i matrimoni e favorisca una cultura che torni a dare al matrimonio la dignità perduta.

Anche solo dal punto di vista laico.

a cura di Jacopo Coghe

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella7 minuti fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport1 ora fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana2 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento3 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano3 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza3 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare3 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento3 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento4 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Piana Rotaliana4 ore fa

“Bambini si canta”: a Lavis il concerto in memoria di Italo Varner

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Val di Fiemme e Fassa: blitz dei Carabinieri nelle scuole con il cane antidroga. Controlli tutti negativi

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

“Taio Ieri” si rinnova: tre nuovi membri entrano nel direttivo

Trento6 ore fa

Il turismo trentino cerca personale: ecco come candidarsi

Trento6 ore fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza