Connect with us
Pubblicità

Trento

Un cittadino Trentino scrive al premier: «Sei la figlia che ogni padre che ama l’Italia vorrebbe avere!»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

«Dopo tante manifestazioni di odio viscerale della Sinistra nei confronti  dell’ on. Giorgia Meloni vorrei esternare nei confronti del Presidente del Consiglio delle considerazioni di vivo incoraggiamento a perseguire con determinazione e dignità il proprio cammino politico assolvendo con esemplare profitto al proprio ruolo istituzionale»

È questo l’incipit della lettera aperta che Adriano Bertolasi di Trento ha voluto scrivere alla nuova premier italiana Giorgia Meloni.

Purtroppo la premier è bersaglio ormai dal 25 settembre, giorno della netta vittoria del centrodestra alle elezioni, di insulti, minacce e intimidazioni di tutti i tipi. In tal senso non si ricorda un simile accanimento verso una persone eletta democraticamente dal popolo con un consenso quasi record. 

Molte di queste minacce arrivano da fazioni anarchiche e legate ai centri sociali o alla sinistra radicale, altre purtroppo anche da avversari politici o peggio da sedicenti scrittori o artisti.  Sotto pubblichiamo in maniera integrale la lettera.

Cara Giorgia,

potrei essere tuo padre, non quel padre che esseri ignobili della Sinistra hanno vigliaccamente e subdolamente tirato in ballo per cercare di gettare fango su di te incolpevole frutto esistenziale e sul tuo difficile passato adolescenziale, ma un padre che sarebbe orgogliosissimo di avere una figlia come te, grintosa ma intelligente, convinta ma nel contempo riflessiva, pronta a combattere per le proprie idee quando rispecchiano il volere di chi ti ha eletta per ciò che ti prefiggi, pronta a virare per evitare gli ostacoli e le insidie dei tuoi detrattori,  che riesce a perseverare verso i risultati per i quali stai combattendo!

Pubblicità
Pubblicità

Purtroppo la tua strada viene costantemente lordata da un liquame organico che la Sinistra si prodiga da anni a produrre 24/24 in mille maniere, per rendere l’Italia una cloaca maxima!

Nelle manifestazioni studentesche di queste ultime ore ne abbiamo vista la più speculare delle fotografie e ne  abbiamo sentito di tutti i colori! L’ignoranza di base sia storica che culturale in generale di certi manifestanti l’ha fatta da padrona. Ti hanno attribuito la responsabilità delle tragiche disgrazie che sono avvenute nei mesi scorsi per l’alternanza scuola/lavoro, quando questi decessi sono avvenuti per lo più durante il Governo della Sinistra, ma tutto fa brodo per gettare discredito su di te e sul tuo programma politico che è stato attaccato ancora prima che potesse partire.

Ormai la Sinistra con il Rolex si è accaparrata il cervello di quelli studenti ai quali della scuola seria e meritocratica poco importa, studenti figli di papà, followers dei Ferragnez e di Saviano che a scuola ci vanno per passare il tempo non avendo null’altro di meglio da fare, manipolandoli con slogan che ormai sono diventati obsoleti perché pur cambiando le parole se possiamo chiamarli concetti, sono sempre quelli del ’68!

Dicono di volere cambiare, ma cambiare cosa? Sanno solo “intonare” Bella Ciao, senza nemmeno conoscerne tutte le parole… poi vai loro a chiedere cos’ era l’ONC, quando è stato istituito e per quali scopi e quando è stato sciolto e ti guardano ammutoliti; chiedi loro di parlarti dell’ Agro Pontino e della sua cronologia storica e pensano che sia un tipo di formaggio agro!

Rolando Rivi il ragazzino barbaramente ucciso dai partigiani comunisti in Emilia Romagna non sanno minimamente chi fosse, e non conoscono nemmeno la realtà storica di uomini donne e bambini uccisi e stuprati barbaramente dai partigiani comunisti solo perché professavano la fede in Dio! Non parliamo poi della mistificata conoscenza dell’ eccidio delle Fosse Ardeatine, dove è emersa la vigliaccheria partigiana dopo avere compiuto un attentato alle forze tedesche, allorchè i partigiani ben se ne guardarono ad uscire allo scoperto su invito delle autorità d’occupazione che purtroppo misero in atto in seguito a ciò una feroce rappresaglia, conseguenza diretta dell’omertà partigiana comunista, mettendo al patibolo ben 335 innocenti!

Della Guerra questi pseudo-studenti conoscono poco e idem del Fascismo, ma sbraitano solo per sentito dire, o meglio per avere letto sui libri quello che una certa parte d’Italia ha voluto scrivere tacendo malefatte e crimini della parte che sponsorizzano. Conoscono solo la versione storica dell’’Italia dei vincitori, come avviene nella maggior parte dei libri di Storia che sono stati scritti in qualsiasi parte del mondo!

Nessuno nega quanto di profondamente fuorviante e tragicamente sbagliato e condannevole ha fatto il Fascismo, sia chiaro. Tuttavia nessun essere senziente, se intelligente trovando delle arance marce in una cassa di arance penserebbe mai di buttarle via tutte senza avere l’accortezza di togliere quelle marce e salvare riconoscendole quelle buone!

Purtroppo l’ideologia della Sinistra, quella Sinistra che di socialmente marxista oggigiorno non ha proprio nulla di nulla, ha inculcato questi principi totalmente distruttivi di una certa parte della Storia d’Italia mistificandola culturalmente, nella testa di chi geneticamente avrebbe potuto essere di valido aiuto alla pastorizia,…rendendo loro stessi tuttavia delle pecore, pronte solo a belare e imporre la loro prepotenza ideologica di massa, senza fermarsi a ragionare.

Per la Sinistra è meglio sponsorizzare ideologicamente i Rave Party letteralmente tradotto in italiano in “Feste del delirio”, dove migliaia di giovani rischiano la vita bruciandosi il cervello con le varie porcherie che inalano o inoculano o morire come è già successo in tali contesti, piuttosto che sponsorizzare un sabato in palestra per rinforzare lo spirito ed il corpo!

Come si può essere contrari alla meritocrazia che tanto viene criticata? La meritocrazia è indice di sviluppo sociale adeguato per rendere a tutti i livelli lavorativi, economici, industriali ed amministrativi, il top dell’efficacia e dell’efficienza e questo forgia positivamente lo spirito di una società civile e all’avanguardia.

Poi come hai potuto vedere cara Giorgia, ci ritroviamo Direttori sanitari che affermano che le “Oss” non hanno grossomodo particolari contatti con i pazienti negli ospedali! Se negli anni scorsi fosse stata applicata realmente la meritocrazia piuttosto che i giochi di partito, queste fesserie non si manifesterebbero e invece ci tocca leggere anche questo.

Come ci tocca vedere un’ Italia che sta lottando per non trovarsi sommersa da quell’onda nera che non è quella che tanto sventolano nelle proteste di piazza e in certi talk show televisivi, ma quella che riempie le nostre coste e le nostre città di poveri disgraziati che vengono illusi con mille promesse, alla mercé di delinquenti senza scrupoli che incitano gli scafisti in caso di problemi a gettare i migranti ai pesci come fossero mangime!

Questa è la realtà sponsorizzata dalla Sinistra che davanti a fatti simili non muove proteste di massa di sdegno, ma che persiste nel volere riempire le nostre piazze di nuova “carne da macello” solo per ottenere quei voti che hanno già dato risultati in Parlamento per i Dem, per poi scoprire che forse il “nero” non è quello che vediamo, ma quello che probabilmente non vediamo e non sappiamo e sul quale sta ora “stranamente” però indagando la Guardia di Finanza.

Non ho mai sentito una proposta, cara Giorgia, che sia logica e strutturata da parte della Sinistra per gestire in maniera intelligente il problema dei migranti. L’aggettivo intelligente in questo contesto diventa un  abuso linguistico, me ne rendo conto, ma la speranza in fin dei conti è sempre l’ultima a morire.

Se tu fossi stata mia figlia, ti avrei spiegato cos’è l’epigenetica ovvero quella branca della genetica che può chiarirti lo sviluppo e la manifestazione di certe caratteristiche genetiche senza alterare il Dna che in politica distingue nettamente i comportamenti delle scelte di Destra con le  non-scelte di Sinistra.

In partenza i “geni” della politica sono identici per ogni parto che avviene in ambito politico, proprio come la nascita tra fratelli, muniti delle stesse caratteristiche genetiche, (in questo caso il Dna è la passione per la politica) ma poi sono le condizioni ideologico ambientali in politica che spingono a manifestare logica e buon senso, rispetto a chi non le manifesta, e in termini genetici l’epigenetica è molto chiara nello spiegare questo fenomeno, dando chiare delucidazioni in merito ai concetti di genotipo e fenotipo,  ma non solo, nel caso in questione la Sinistra  non le manifesta, ma i geni “spenti”, ovvero non “attivati” tramite il fenotipo, come spiega appunto la biologia si pongono nel caso in questione, sulle barricate ad oltranza, con la stessa aberrazione neuronale di invidia che aveva secondo la metafora biblica  Caino nei confronti di Abele!

Ecco perché non siamo in quell’ Eden che la nostra Patria meriterebbe, ma in una palude che tu cara Giorgia dovrai guadare e prosciugare da tutta la melma come avvenne molti anni fa per potere dare luce e vita a diverse città del Lazio.

Tu Giorgia, non dovrai dare vita a nuove città ma a città dove la vita tornerà a splendere di una nuova luce, dove la sicurezza e l’incolumità personale verranno salvaguardate e dove la legge verrà fatta rispettare nei confronti di chi oggigiorno semina morte e distruzione tra i nostri giovani e meno giovani spacciando droga a cielo aperto, eliminando nelle tue possibilità tutte quelle aberrazioni a cui siamo quotidianamente costretti ad assistere impotenti!

E come disse Virgilio al sommo Poeta nel canto III dell’ Inferno: “non ti curar di loro ma guarda e passa”…allorché Dante profondamente schifato dagli ignavi, li condannava alla pena di dovere seguire un vessillo bianco  mentre venivano punti in continuazione da insetti ripugnanti.

Probabilmente Dante era anche un chiaroveggente e nessuno se ne è mai accorto, proiettando metaforicamente il futuro nella Divina Commedia, dove vedeva l’attuale Sinistra che inseguiva vanamente un vessillo rosso, punzecchiata continuamente da tutti gli errori e le nefandezze che ha commesso nel corso degli anni, manifestando sostanzialmente una forma di ignavia moderna nel non prendere in considerazione i veri problemi dell’Italia, cercando di farla quotidianamente affogare nel peggiore dei modi!

Giorgia ricordati sei figlia di tutti i padri che amano l’Italia e siamo convinti che riuscirai perfettamente nel tuo intento di disinfestazione ……Non demordere!….

Adriano Bertolasi – Trento
 
 
 
 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza