Connect with us
Pubblicità

Trento

Sanità: via libera per ulteriori 2,5 milioni di euro per il rinnovo dei contratti

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Un incremento complessivo di euro 2.550.000 dall’anno 2022 per il rinnovo dei contratti collettivi provinciali di lavoro, per il triennio contrattuale 2019-2021 – Comparto sanità.

E’ quanto ha stabilito ieri la Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana. “Con questa deliberazione autorizziamo Apran, l’Agenzia provinciale per la Rappresentanza Negoziale ad incrementare il Fondo per i trattamenti accessori, per il lavoro straordinario e i richiami in servizio, il Fondo per la produttività e quello per la retribuzione di risultato, da anni non più aggiornati, oltre che ripartire per l’area delle categorie e l’area della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria l’importo messo a disposizione per l’indennità di Pronto soccorso di euro 850.000 l’annospiega l’assessore Segnana -. Si tratta di un riconoscimento importante, che integra le risorse già messe in campo e che evidenzia, ancora una volta, l’attenzione dell’esecutivo ai nostri professionisti della sanità, che tanto hanno dato durante l’emergenza pandemica“.

Nel dettaglio la giunta provinciale ha autorizzato Apran ad incrementare, dall’anno 2022, per il personale appartenente all’area delle categorie il Fondo per i trattamenti accessori, per il lavoro straordinario e per i richiami in servizio della somma annuale complessiva di 500.000 euro, con possibilità per l’Azienda sanitaria ad eccedere il valore del fondo, utilizzando risorse del proprio bilancio, nei casi di motivata necessità segnalata al competente Assessorato.

Ad incrementare inoltre dall’anno 2022, per il personale appartenente all’area delle categorie il Fondo per la produttività della somma annuale complessiva di 850.000 euro, di cui 550.000 per il personale sanitario e 300.000 per il rimanente personale ed infine ad incrementare, dall’anno 2022, per il personale della dirigenza medica – veterinaria il Fondo per la retribuzione di risultato della somma annuale complessiva di 1.200.000 euro, finalizzata ad affrontare situazioni di urgenza/emergenza dell’assistenza medica in relazione alla programmazione provinciale.

Inoltre, al fine di facilitare i diversi tavoli contrattuali (area delle categorie e area della dirigenza medico-veterinaria e sanitaria) si prevede la ripartizione dell’importo messo a disposizione per l’indennità di Pronto soccorso, pari a 850.000 euro all’anno, con decorrenza 2021: per l’area delle categorie la somma a disposizione sarà di 748.810 euro, mentre per l’area della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria sarà di 101.190 euro all’anno.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    rel="nofollow"Pubblicità
Io la penso così…4 settimane fa

«Il Trentino Alto Adige, un luogo da sogno con persone (spesso turisti) da incubo»

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento1 giorno fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Offerte lavoro2 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento2 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento7 giorni fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento1 settimana fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza