Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Allarmi! Lo «sfascimo» della sinistra. Quelli che….

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Spett.Le direttore,

sono profondamente indignato da ciò che leggo e vedo oggi in Italia perchè dopo un “ventenniosedicente progr e dem, in barba alla volontà popolare e con l’ aiuto dei vari inquilini del Colle e dei burocrati della UE, ci ritroviamo un‘Italia totalmente in macerie sotto ogni profilo: economico, sociale e culturale. Ma non solo, perchè vedo di peggio.

Infatti costoro, “sfascisti di sinistra“, invece che meditare sulle loro malefatte, e sono tante e pesantissime quali, esemplificativamente e non esaustivamente, debito pubblico raddoppiato dal 2011 ( Governo Monti ) ad oggi, senza che il benessere degli italiani sia aumentato, come da grafico alla fine dell’articolo.

Poi l’ immigrazione, fuori controllo, che consta prudenzialmente ad oggi circa 5 milioni e 300 mila stranieri ( circa il 10% della popolazione residente ) fatta entrare scriteriatamente dalle sinistre, di cui almeno 1.000.000 oggi senza occupazione e con, prudenialmente, 600.000 irregolari, cioè clandestini, gran parte dediti al malaffare.

La situazione è ben rappresentata dal grafico sotto, dal quale è evidente il picco degli arrivi durante i governi dal 2013 al 2018 targati PD ( Letta, Renzi, Gentiloni ) con diminuzione nel governo partecipato dalla Lega e poi nuovamente in aumento in concomitanza del rientro delle sinistre al governo.

Aggiungiamo anche la situazione della sicurezza in Italia che è molto critica e che vede nel decennio tra il 2008 ed il 2017, governato quasi esclusivamente dalle sinistre, circa 2.478.000 di condanne definitive per reati vari, di cui 1\3 di queste riguardano stranieri ( esattamente 823.602 ).

Pubblicità
Pubblicità

E ciò senza contare che la commissione di reati è senz’ altro numero superiore, sia perchè molti non vengono denunciati, sia perchè gran numero vengono posti a carico di ignoti e quindi non arrivano nemmeno a processo.

E’ inoltre necessario evidenziare, numeri alla mano, che, se gli stranieri sono il 10% della popolazione e che questo 10% commette un terzo delle condotte antigiuridiche, è assai mal riposta la speranza che costoro possano costituire per noi una “risorsa” ovvero siano soggetti pagatori delle nostre pensioni, come qualche mentecatto o in mala fede tutt’ oggi sostiene.

Detto ciò, questi sfascisti, invece che meditare, fare autocritica e chiedere perdono agli Italiani sui loro disastri, sono ivece quelli che hanno iniziato sin da subito ad incalzare un governo non ancora formato prefigurando abolizioni di diritti e ritorni alla dittatura, ponendosi aprioristicamente all’ opposizione su tutto, non sapendo neppure cosa si sarebbe deciso.

Sono quelli che hanno diffamato Italia ed Italiani elettori piagnucolando all’ estero e dai loro accoliti in UE di essere stati brutalizzati alle urne dagli uomini brutti, cattivi e soprattutto …neri.

Sono andati da quelli che, per inciso, detengono 1\3 del nostro debito pubblico fatto da loro e che peridicamente viene agitato da questi e da quelli come una clava quando le cose non vanno nel loro verso. Sono quelli che hanno alzato il ditino contro le norme antiraduno degli sballoni nostrali ed esteri nel timore che si possa dare anche lo stop allo schifo delle occupazioni studentesche dei pochi ai danni dei più.

Sono quelli che difendono a spada tratta l’ assegno a fannulloni, irregolari, occupanti di case, stranieri ritornati al paesello con i nostri soldi che arrivano mensilmente, caldi caldi.

Sono quelli che difendono le ristrutturazioni edilizie più che gratis con i soldi delle mie e vostre tasse e di quelle dei vostri discendenti.

Sono quelli che contestano il giro di vite sugli scafisti dal colletto bianco, temendo che si interrompa il rifornimento di carne umana per le coop ed associazioni varie, pagate da noi, con la scusa della disumanità governativa e del diritto del mare interpretato a loro uso e consumo.

Sono quelli che plaudono alla Francia che litiga istericamente ed uterinamente con l’ attuale governo dopo averlo lodato qualche ora prima, Sono coloro che chiudono occhi, bocca e naso e anche qualcos’ altro, sugli atteggiamenti da kapò dei francesi, dai quali nulla abbiamo da rimproverarci e forse tutto da imparare.

Sono quelli delle polemiche ridicole sull’ uso del sostantivo maschile presidente e della polemica sul fatto che una madre si porti la figlia piccola con se’ durante un impegno di lavoro, loro che invece hanno la bambinaia straniera, magari in nero e clandestina.

Sono quelli che rimproverano al governo in carica da un mese di non fare nulla contro il caro bollette, contro la disoccupazione, contro la crisi, contro le fabbriche che chiudono, contro l’ inflazione, contro il debito pubblico, cioè contro quanto da loro sin’ ora causato con decenni di sgoverno nazionale e in UE.

Allarmi, gente! Son sfascisti….

Avv. M.Stefano Sforzellini – Trento

Nei due grafici l’aumento del debito pubblico con i governi della sinistra al potere e i dati sugli sbarchi dei migranti 

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: [email protected] – La vostra opinione conta, sempre….)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Giudicarie e Rendena7 ore fa

Morto Luigi Cantonati il 53 enne travolto dal legname 10 giorni fa

Trento10 ore fa

Oggi la visita del sindaco a Villazzano

Spettacolo11 ore fa

Cinemart prosegue con “Jane by Charlotte”

Piana Rotaliana11 ore fa

“AgriLazzera 2023”: macchinari e attrezzature per l’agricoltura e il giardinaggio in mostra a Lavis

Trento11 ore fa

Dolomiti Pride 2023, la sfilata sarà a Trento il 3 di giugno

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Molveno: viabilità limitata in centro storico per tutta la settimana prossima

Bolzano12 ore fa

Tragico scontro tra un camion e una macchina, morta una persona

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Si è svolta la sessione forestale annuale del Comune di Cles: in montagna si torna alla normalità, ma c’è preoccupazione per l’espansione del bostrico

Trento12 ore fa

Itea, redditi più bassi e utenze domestiche? Fdi: «Pronti a sostenere qualsiasi iniziativa di aiuto da parte dell’Amministrazione Comunale»

Rovereto e Vallagarina12 ore fa

Ancora una vettura in fiamme, è successo a Besenello

Trento12 ore fa

Coronavirus, il report settimanale dei contagi in Trentino

Trento12 ore fa

Foglio di via per 3 anni per un nigeriano pregiudicato

Trento13 ore fa

Blitz in via Ghiaie della Polizia di Stato: denunciati 4 nordafricani per spaccio, due dei quali espulsi

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Iscrizioni in forte crescita al Liceo Russell: +28% rispetto all’anno scorso

Alto Garda e Ledro16 ore fa

Perde il controllo dell’auto e si ribalta in un vigneto, ferito un 21 enne

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Offerte lavoro1 settimana fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena3 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento2 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza