Connect with us
Pubblicità

Trento

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si è spento nella notte all’età di 85 anni Rinaldo Detassis, imprenditore trentino fondatore della catena Elettrocasa, marchio storico del commercio in Trentino, che ha contribuito in maniera più che significativa a diffondere modernità e innovazione nelle case dei trentini.

È una storia lunga, quella di Rinaldo Detassis, come ricordano la moglie Carla con i figli Giordana, con Erminio, Paola e Corrado, con Elisa, assieme ai nipoti Anisia, Emma, Yuljia, Mila e Rocco.

Una storia che inizia negli anni Cinquanta, con l’avvio dell’attività di vendita porta a porta di elettrodomestici.

Intuito il grande potenziale della diffusione dell’elettricità nelle case dei trentini, Rinaldo apre il primo negozio nel quartiere della Bolghera, a Trento.

Nel 1968 il negozio si sposta nella sede “storica” di viale Verona, dove conosce una crescita costante, grazie anche alla professionalità ed alla infaticabile verve del fondatore.

Nel giro di pochi anni, Elettrocasa da insegna diventa il nome comune per indicare il negozio di elettrodomestici e dell’allora nascente informatica.

Pubblicità
Pubblicità

Risale al 1980 l’apertura del negozio al Bren Center, il primo centro commerciale del Trentino, dove Elettrocasa ha visto aumentare progressivamente i propri spazi e la propria offerta, di nuovo ampliata, negli anni Duemila, con l’apertura del negozio al Millennium Center di Rovereto.

Grazie ad una visione lungimirante e scelte oculate, Rinaldo è riuscito a far crescere e fortificare una realtà imprenditoriale che anche in un’epoca di forte concorrenza, tra web e catene internazionali, rimane un punto di riferimento per tutto il Trentino.

Ma il lavoro non è stata l’unica passione di Rinaldo: in una vita ricca ed intensa, è riuscito a spendere le proprie energie con le moto, partecipando a quelle che si chiamavano gare di regolarità, e proseguendo in questa passione, con il collezionismo dei veicoli storici, a partire proprio da quel Capriolo prodotto dalle officine Caproni dove lavorava il papà. Non a caso aveva cinque patenti automobilistiche.

Rinaldo è stato per molti anni anche volontario della Croce Rossa ed ha coltivato una grande passione per l’arrampicata, a partire dai “bocidella Sosat, che l’ha portato a condividere ascensioni e scalate con alcuni dei più grandi nomi dell’arrampicata trentina.

Rinaldo era anche un grande appassionato di viaggi: America, Asia, Africa, cercando sempre il contatto con le persone e la popolazione locale, senza seguire i classici itinerari turistici.

L’amore per l’Africa l’ha portato ad aiutare l’associazione del dott. Carlo Spagnoli, Life Line Dolomiti, e l’associazione Water for Life, con la quale ha condiviso molte esperienze in Somalia dove, pur tra molti pericoli, ha saputo dare un contributo concreto.

È stato anche uno degli ideatori della Motolonga, una gara che si svolgeva negli anni Settanta in Trentino. Su tutto, risaltava il suo amore per il Trentino e per la montagna: la sua grande curiosità lo ha condotto praticamente su ogni strada e su ogni sentiero.

«Il mio orgoglio? Non avere mai imbrogliato nessuno», aveva dichiarato in un’intervista di qualche mese fa.

E qualche anno più indietro, in occasione dell’apertura a Trento di una grande catena, aveva sottolineato che i propri dirigenti e collaboratori, pur avendo avuto offerte, avevano preferito rimanere a lavorare con lui. «Una bella soddisfazione», aveva dichiarato Detassis, confermando le qualità, l’intelligenza e la generosità che gli sono sempre state riconosciute.

Il funenale sarà celebrato nella Chiesa parrocchiale di Povo venerdì 18 alle ore 10.00.

  • Pubblicità
    rel="nofollow"Pubblicità
Politica8 minuti fa

Sondaggio Swg Mentana: crescono Fratelli d’Italia e PD, in calo Lega e Forza Italia

Spettacolo55 minuti fa

Al Teatro Sociale arriva “Il Gruffalò” e fa registrare il tutto esaurito

Cani Gatti & C60 minuti fa

Bobi è un cane da record: a 30 anni è il cane più anziano di sempre

Trento1 ora fa

Occupazione abusiva Cognola: dopo il danno arriva anche la beffa

Musica1 ora fa

«Finché ce n’è», una storia d’amore in stile country: Lorenzo Lupo con la partecipazione di Bobby Solo

Trento2 ore fa

Not, sentenza del Consiglio di Stato. Fugatti: “Avanti con il percorso intrapreso”

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Che impresa per Stefano Ghisolfi: l’atleta ha espugnato Excalibur 9B+

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Scossa di terremoto a Mori, in Vallagarina: immediate le segnalazioni sui social

Italia ed estero2 ore fa

Terremoto tra Turchia e Siria: quasi 5.000 i morti e oltre 13.000 i feriti, si cerca un italiano

Arte e Cultura3 ore fa

Si arricchisce il patrimonio del Mart: acquisito l’intero archivio di Piermario Ciani

Trento4 ore fa

Prima tappa a Lugano degli appuntamenti internazionali del Festival dell’Economia di Trento

Trento4 ore fa

Le cinque nuove sfide per le risorse umane nel 2023: se ne parla giovedì alle cantine Ferrari

Trento5 ore fa

Concessioni idroelettriche, Olivi (Pd): «Necessaria la proroga della legge»

Trento5 ore fa

Gender: la comunità Lgbtqia+ contro la legge per la libertà d’insegnamento

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Paura per un incendio a Pietramurata, 91 enne ricoverato in ospedale

Trento2 settimane fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 giorni fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena6 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Trovato morto in casa un 60 enne di Rovereto

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza