Connect with us
Pubblicità

Trento

Sanità, trattamento dei dati e normative europee: ieri il convegno a Povo

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si è svolto ieri a Povo l’eventoSanità Digitale – La strategia europea dei dati”, un momento di confronto dedicato agli attori dell’ecosistema provinciale della ricerca e dell’innovazione e alla cittadinanza interessata per approfondire il nuovo quadro normativo europeo relativo al trattamento dei dati in ambito sanitario.

Regole, standard, pratiche comuni, infrastrutture e policy pubbliche, per comprendere di più sulla nuova strategia europea e sull’impatto che avrà sul mondo della sanità: quali benefici potrà apportare ai cittadini e all’economia la creazione di un mercato unico per i dati? Sarà davvero in grado di migliorare i trattamenti personalizzati, fornire un’assistenza sanitaria migliore, efficientare i servizi pubblici e tutelare al contempo la privacy dei cittadini?

Ad intervenire gli assessori provinciali Achille Spinelli e Stefania Segnana, il segretario generale della Fondazione Bruno Kessler Andrea Simoni, il rettore dell’Università di Trento Flavio Deflorian, la presidente della Fondazione Hub Innovazione Trentino Ivonne Forno e Alfredo Maglione presidente sezione informatica e tecnologie digitali presso Confindustria Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Ospite speciale Marco Marsella, responsabile dell’unità per la salute, il benessere e l’invecchiamento della Direzione generale Reti di comunicazione, dei contenuti e delle tecnologie presso la Commissione Europea (DG Connect).

La strategia europea in materia di dati, parte integrante della Strategia europea per il Decennio Digitale, punta a far acquisire all’Unione Europea un ruolo di leadership globale nella società fondata sui dati. La Commissione Europea stima, infatti, che entro il 2025 il volume globale dei dati aumenterà del 530% e raggiungerà un valore complessivo di 829 miliardi di euro, impiegando oltre 10 milioni di professionisti.

Di questo e dei risvolti che comporterà la creazione di un mercato unico, con circolazione dei dati all’interno dell’UE, si è parlato in occasione dell’evento “Sanità Digitale – La strategia europea dei dati”, tenutosi oggi in Fondazione Bruno Kessler.

Pubblicità
Pubblicità

Ad aprire i lavori l’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento Achille Spinelli: «Il digitale guiderà le nostre scelte, ma potrà farlo in maniera opportuna attraverso strumenti avanzati. L’evento di oggi testimonia come sia importante che le istituzioni, gli enti di ricerca e anche le imprese ragionino insieme, in un’ottica di sistema, per lavorare e sviluppare nuove soluzioni in grado di favorire le transizioni gemelle – digitale e ambientale – che sono alla base del PNRR in questa fase di ripresa importante per il territorio europeo e trentino.

I progetti di telemedicina, l’applicazione dell’intelligenza artificiale ai dati, la loro tutela e trattamento nella maniera opportuna, anche in ambito secondario, argomenti di cui parleremo oggi, saranno temi al centro dell’innovazione in ambito sanitario, anche sul nostro territorio.

Trovo molto importante ragionare con la fonte europea e ringrazio il dott. Marsella per la sua presenza. Sono felice di constatare che l’Europa trovi nel Trentino un contesto dove ci sono persone e istituzioni preparate, un esempio su cui fare affidamento per lo sviluppo e l’innovazione». Qui l’intervista all’Assessore Spinelli.

Significativo anche l’intervento dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana «Quando parliamo di dati in ambito digitale parliamo di un tema delicato sul quale come Provincia e APSS dobbiamo porre la massima attenzione. I dati sanitari sono molto sensibili dal punto di vista della privacy e sapere come raccoglierli e gestirli è di fondamentale importanza.

In questi anni di pandemia il rapporto a distanza con i pazienti è stato fondamentale. Trentino salute 4.0 ha lavorato tantissimo a soluzioni per mantenere il contatto tra medico e paziente, da questi ottimi risultati dobbiamo partire per confrontarci e lavorare per il nostro futuro. La strategia europea sarà fondamentale anche per noi, per continuare su questa strada.

La partecipazione del dott. Marsella oggi porta da questo punto di vista un input fondamentale. Abbiamo avuto occasione di illustrare le nostre applicazioni innovative in ambito digitale nel campo della salute in Senato e sono state apprezzate a livello nazionale. L’incontro di oggi fungerà sicuramente da stimolo per il nostro ecosistema, per proseguire su questa strada nel migliore dei modi». Qui l’intervista all’Assessore Segnana.

Ad intervenire in apertura sono stati anche la presidente della Fondazione Hub Innovazione Trentino Ivonne Forno, il segretario generale della Fondazione Bruno Kessler Andrea Simoni, il rettore dell’Università di Trento Flavio Deflorian e il presidente Sezione Informatica e Tecnologie Digitali di Confindustria Trento Alfredo Maglione. Fortemente sottolineata da parte di tutti l’importanza di favorire a livello sistemico l’innovazione basata sui dati in linea con le direttrici europee, in grado di apportare significativi benefici per i cittadini in molti ambiti, non ultimo quello sanitario.

La pandemia di COVID-19 lo ha dimostrato: avere dati sanitari aggiornati, affidabili e accessibili è indispensabile per rispondere alle crisi in maniera efficiente sul piano della sanità pubblica. «All’Università di Trento – ha sottolineato il rettore Flavio Deflorian – sono presenti due corsi strettamente connessi al tema della sanità digitale: il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, proposto in collaborazione con l’Università di Verona, e il corso di laurea magistrale in Data Science, realizzato con il concorso della Fondazione Bruno Kessler. Tutti gli attori in campo guardano quindi con particolare interesse alla proposta della Commissione europea relativa allo ‘Spazio europeo dei dati sanitari’».

Centrale l’intervento di Marco Marsella, responsabile dell’unità per la Salute, il Benessere e l’Invecchiamento della Direzione generale delle Reti di comunicazione, dei contenuti e delle tecnologie presso la Commissione Europea (DG Connect): «Il Trentino è uno degli ecosistemi europei di eccellenza in campo sanitario, ho accettato davvero con piacere l’invito a partecipare a questo incontro per parlare della nuova strategia europea in materia di dati e di quello che sarà il nuovo European Health Data Space. La nuova strategia mira a creare un mercato unico dei dati che consentirà a questi ultimi di circolare liberamente all’interno dell’UE e tra i vari settori, a vantaggio delle imprese, dei ricercatori e delle pubbliche amministrazioni.

Nelle istituzioni europee lavoriamo su questi temi per favorire ad esempio lo scambio di dati e documenti tra i Paesi membri. Basti pensare ai progetti che si sono occupati di favorire lo scambio di referti e ricette all’estero, di connettere database e creare un sistema che trasli i codici per individuare malattie e farmaci. ll nuovo Data Governance Act e lo European Health Data Space porranno le premesse per favorire ulteriormente queste innovazioni, regolando allo stesso tempo i meccanismi complessi che riguardano l’utilizzo dei dati.

Lo scopo è quello di creare un sistema sicuro e affidabile a livello sia tecnologico che legale che porti significativi e concreti benefici per i cittadini e per l’economia europea, dal perfezionamento del processo decisionale al miglioramento dei servizi pubblici». Qui l’intervista a Marco Marsella.

Dopo l’intervento di Marco Marsella di DG Connect, si è svolto un momento di confronto attivo tra gli attori del sistema della ricerca e dell’innovazione trentina nel campo della sanità digitale, per approfondire il tema dell’uso secondario dei dati sanitari ai fini di ricerca scientifica, medicina personalizzata, statistica e applicazioni digitali per la salute. Ad intervenire, oltre a Marco Marsella di DG Connect, sono stati: Giancarlo Ruscitti (Provincia autonoma di Trento), Pier Paolo Benetollo (APSS), Alessandro Bazziga (APSS), Stefano Forti (Fondazione Bruno Kessler), Sandro Fiore (UniTrento – DISI), Giorgia Bincoletto (UniTrento – Giurisprudenza), Antonio Colangelo (GPI S.p.A.), Laura Pedron (Provincia autonoma di Trento).

L’evento è stato ideato e organizzato dalla Provincia autonoma di Trento, Fondazione Hub Innovazione TrentinoFondazione Bruno Kessler, Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, Trentino Salute4.0, Università di Trento e nasce nell’ambito della Strategia di Specializzazione Intelligente (S3) 2021 – 2027 della Provincia, documento che definisce le traiettorie di sviluppo del sistema economico, produttivo e sociale provinciale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero30 minuti fa

Attentato anarchico, bruciano 5 macchine della TIM

Val di Non – Sole – Paganella41 minuti fa

Tra “en bon bicer de vin, na grosta de formai, en piat de tripe” a Masi di Vigo si è festeggiato San Bastian

Trento59 minuti fa

No al “condono” da parte di Ianeselli, alzata di scudi del centrodestra: «Solo posizione ideologica che rinuncia ai crediti»

Trento1 ora fa

Upipa replica al comitato «Rsa Unite»: «Noi pronti a dialogare, ma vanno rispettati i ruoli»

Valsugana e Primiero1 ora fa

Partiti i lavori per la ciclabile Trento-Pergine, da Roncogno a Sille

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Partita oggi all’ITT Marconi la campagna di comunicazione per contrastare il cyberbullismo

Arte e Cultura3 ore fa

Beni comuni, è nata la “Piccola biblioteca di Cadine”

Trento3 ore fa

Un “diploma” dipinto a mano per i nuovi nati: il nuovo progetto dell’anagrafe e l’associazione Articà

Valsugana e Primiero3 ore fa

Morto Maurizio Rimondi storico albergatore trentino. Il ricordo di Confcommercio e Unat

Arte e Cultura4 ore fa

Sottoscritto l’accordo tra il Museo degli Alpini di Trento e le scuole trentine

Spettacolo5 ore fa

Ferzan Ozpetek porta a teatro il suo “Mine Vaganti” con un grande cast guidato da Francesco Pannofino e Iaia Forte

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Battuta la strada Taiadon-Malga del Doss a Ossana

Trento5 ore fa

Bandi “pari opportunità”, webinar informativo: finalità, scadenze, requisiti, contributi

Bolzano7 ore fa

28 enne aggredita e ferita in casa da due rapinatori con il volto coperto 

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

A Molveno inaugurata la nuova “Skiarea Pradel”, Zeni: «Un sogno diventato realtà»

Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza