Connect with us
Pubblicità

Trento

Caro energia, via libera alla linea di credito a sostegno della liquidità delle imprese trentine

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La data di apertura delle domande sarà comunicata il 18 novembre 2022 sul sito della Provincia nell‘apposita sezione dedicata.

Nuovo passo avanti nell’attuazione del pacchetto di interventi, approvato nel settembre scorso dalla Giunta provinciale, per fronteggiare l’emergenza energetica in Trentino. Tra le misure previste – oltre a quelle dirette alle famiglie come l’abbattimento dei costi della bolletta – un’attenzione particolare è rivolta al mondo delle imprese.

Venerdì la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli , ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa tra Provincia autonoma di Trento, Cassa del Trentino S.p.A., Banche e Confidi per il contrasto della crisi energetica sul sistema economico (Protocollo Energia), nonché i criteri e le modalità di concessione dei contributi.

Pubblicità
Pubblicità

Il Protocollo Energia, attraverso l’attivazione di finanziamenti di durata pluriennale assistiti da contributi provinciali, potrà garantire agli operatori economici trentini la liquidità necessaria per fronteggiare l’emergenza del caro energia ma anche a sostenere investimenti destinati all’efficientamento energetico.

“La gravità degli effetti negativi provocati dalla crisi energetica in atto spiega l’assessore Achille Spinelliche continuano a mettere a dura prova la sostenibilità economica degli operatori economici, anche in vista della stagione autunnale e invernale, e le prospettive di evoluzione dei mercati finanziari rendono necessario un intervento coordinato tra la Provincia e il sistema del credito, che sia in grado di definire delle azioni di sostegno alla liquidità delle imprese trentine. Nello specifico abbiamo approvato un intervento che prevede l’attivazione di linee di finanziamento pluriennali il cui costo degli interessi sarà cofinanziato, per i primi due anni, dalla Provincia autonoma di Trento”. Qui l’intervista all’Assessore Spinelli.

Si tratta di un contributo ad abbattimento degli interessi su nuove linee di finanziamento concesse dalle banche che aderiranno al Protocollo Energia con la Provincia per acquisizione di liquidità. Le risorse provinciali stanziate a copertura dell’intervento ammontano a 10 milioni, 5 milioni per ciascuno degli anni 2022 e 2023.

Pubblicità
Pubblicità

Un sostegnoconclude l’assessore Spinelli attivato per rispondere alle esigenze di liquidità degli operatori economici trentini chiamati peraltro a rimborsare i finanziamenti Covid. L’importo stanziato a favore delle imprese consentirà di co-finanziare finanziamenti per oltre 330 milioni di euro”.

Le caratteristiche principali della linea di finanziamento Energia. Nel dettaglio:
– durata massima di 8 anni (di cui 2 di preammortamento);
– periodo di preammortamento: 2 anni con tasso fisso annuo omnicomprensivo massimo pari al 3%; interessi corrisposti, in via posticipata, entro il termine del 12° e del 24° mese dall’erogazione del finanziamento;
– periodo di ammortamento: massimo 6 anni, ad un tasso annuo variabile non superiore ad Euribor 6 mesi maggiorato di uno spread massimo di 250 bps;
– garanzia Confidi.
Troveranno applicazione alle operazioni finanziarie perfezionate a valere sul Plafond Energia i requisiti previsti nell’ambito dell’operatività del Fondo Centrale di Garanzia di cui al Temporary Crisis Framework – TCF il regime autorizzato dalla Commissione Europea per fronteggiare la situazione di crisi sull’economia a seguito dell’aggressione della Russia contro l’Ucraina

Il contributo provinciale – Gli operatori economici che attiveranno la Linea Energia con le banche aderenti al Protocollo Energia, riceveranno un contributo dalla Provincia volto ad abbattere il costo del debito, determinato in funzione del primo biennio di durata dei finanziamenti. Il contributo provinciale viene determinato in misura forfettaria pari all’1,50% calcolato sul valore dell’importo mutuato e relativamente al periodo di preammortamento.

In ogni caso, il contributo provinciale verrà determinato entro l’importo mutuato massimo di 300.000 euro, fatta salva la possibilità per gli Operatori economici di richiedere e per le Banche di concedere linee di finanziamento di importi superiori. Il contributo della Provincia è limitato ai primi due anni a decorrere dalla data di erogazione del finanziamento e verrà liquidato in un’unica soluzione successivamente al pagamento della prima rata di interessi. Per il periodo di due anni assistito dal contributo provinciale, il finanziamento non potrà essere estinto o decurtato anticipatamente

Destinatari – Considerato l’impatto sistemico del caro energia conseguente alla crisi geopolitica in atto, le misure previste nell’ambito del Protocollo Energia trovano applicazione a beneficio di operatori economici che, in qualsiasi forma, esercitino imprese industriali, commerciali, turistiche, di servizi, artigiane o agricole – e ammissibili all’operatività del Fondo Centrale di Garanzia di cui al TCF, che:
– abbiano sede legale o unità operativa nel territorio della Provincia autonoma di Trento alla data del 22 ottobre 2022 e risultino attivi alla data di richiesta della linea di finanziamento;
– siano una piccola o media impresa/mid cap alla data di richiesta della linea di finanziamento;
– abbiano un’esigenza di liquidità connessa direttamente o indirettamente all’attuale guerra di Ucraina (ad esempio quelle determinate dal rincaro dei prezzi di materie prime e fattori di produzione o dall’incremento delle spese energetiche).

Le risorse – Per far fronte al fabbisogno derivante dalla concessione di questi contributi provinciali, si stima una dotazione finanziaria pari a 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023, per consentire di co-finanziare finanziamenti per un importo superiore a 330 milioni di euro.

Domande – La presentazione delle domande è comunque subordinata all’adesione al Protocollo Energia da parte delle banche e degli enti di garanzia.

La data di apertura delle domande sarà comunicata il 18 novembre 2022 sul sito della Provincia nell’apposita sezione dedicata in cui sarà possibile reperire prossimamente ulteriori informazioni di dettaglio. Gli operatori economici potranno attivare le linee di finanziamento assistite dal contributo provinciale avvalendosi della piattaforma informatica che sarà messa a disposizione dalla Provincia sempre all’interno dell’apposita sezione dedicata all’intervento.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento7 ore fa

Conferenza dell’informazione: gli editori chiedono la modifica della legge 18

Trento8 ore fa

Aggressione figlio di Giuliana, Urzì e Leonardi: «Responsabile venga subito consegnato alla giustizia»

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Tragico incidente sul lavoro nel veronese, muore operaio trentino di 49 anni

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Finiscono fuori strada a Malgolo: madre e figlio trasportati in ospedale

Trento9 ore fa

Dopo la fiera di san Giuseppe raccolti 14.690 chili di rifiuti

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Il Brenta raccontato a mio figlio” fa tappa a Denno

eventi10 ore fa

Venerdì 24 marzo al via da Rovereto “Spaceways” – Tracciati di musica e danza

Trento10 ore fa

Aggressione «politica» al figlio di Giuliana: la solidarietà di Luca Guglielmi e Alessandro Bertoldi

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Rovereto, chiude anche «La Saponeria» sul centralissimo corso Rosmini

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

Via alla terza edizione del premio letterario “Predaia Arte e Natura”

Trento11 ore fa

Giornata mondiale dell’acqua: Tonina incontra gli studenti dell’Arcivescovile

Trento11 ore fa

«Sporco fascista di merda ti ammazzo, Trento è antifascista»: Massacrato il figlio minorenne di Emilio Giuliana

Piana Rotaliana12 ore fa

Orti disponibili a Terre d’Adige

Trento12 ore fa

Attenzione: lunedì prossimo inizia l’attività primaverile di lavaggio notturno delle strade

Alto Garda e Ledro13 ore fa

Grande festa a Riva del Garda per i 100 anni di Lidia Santorum

Italia ed estero2 settimane fa

Allerta in rete, torna la falsa email a firma del Capo della Polizia Lamberto Giannini

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Pesca da record nelle acque nonese: catturata una marmorata lunga un metro

Trento3 settimane fa

Tragedia via Bolzano, è Massimo Beretta l’uomo deceduto: «Un pilastro della nostra Azienda»

Trento3 settimane fa

Maleducati e ubriachi sulle piste da sci, un coro di proteste da tutt’Italia

Rovereto e Vallagarina1 settimana fa

Morta a soli 32 anni Francesca Dalsasso: «È stata una guerriera fino alla fine»

Io la penso così…3 settimane fa

Madonna di Campiglio: piste impeccabili, turisti ubriachi meno

Spettacolo4 settimane fa

Miss Mamma Italiana: in finale anche due trentine

Giudicarie e Rendena1 settimana fa

Matrimonio da Favola al Rifugio Malga Ritorto, nel cuore delle Dolomiti di Brenta

Trento4 settimane fa

Menapace vince anche in appello, la provincia dovrà risarcirlo

Trento1 settimana fa

Dramma in stazione a Trento: investita una persona

Trento3 settimane fa

Allarme ponte san Giorgio, sparito il basamento del pilastro centrale

Valsugana e Primiero2 settimane fa

La presenza del figlio disabile “turba” alcuni ospiti: scoppia la polemica nell’hotel di San Martino di Castrozza

Trento2 settimane fa

Uomo aggredito da un orso in val di Sole

Trento4 settimane fa

Ecco come sarà il nuovo ponte di Ravina, fine lavori nel 2025

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Torna la suggestiva camminata serale “Di notte all’Eremo di Santa Giustina”: per stare insieme e fare del bene

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza