Connect with us
Pubblicità

Vista su Rovereto

Vivere in una via e non poterla percorrere, succede a Rovereto

Pubblicato

-

Dalla LABA Trentino a via Unione ci si impiegherebbe due minuti di auto. Vale a dire che, per i residenti di via San Giorgio che abitano nella zona dell’Accademia, arrivare al lavoro a San Giorgio, Sacco e zona industriale ci si potrebbe impiegare davvero poco tempo.

Tuttavia, la polemica infinita di via San Giorgio prosegue: nonostante le lamentele, le richieste e le petizioni dei residenti, chi abita in via San Giorgio dopo l’incrocio con via Valdiriva, non può percorrere la stessa via San Giorgio per arrivare in città, ma deve effettuale la rotonda, passare per lo stadio e via Pasqui oppure imboccare la statale.

Il che significa impiegare almeno mezz’ora per andare da via San Giorgio a San Giorgio e Sacco.

Pubblicità
Pubblicità

Solo a Rovereto si può promuovere il trasporto green, senza andare a tenere conto delle code infinite, del traffico e dello smog prodotto dalle auto ferme in colonna.

Nelle ore di punta, la statale è un incubo.

Da Volano a Lizzana o zona Millennium ci si impiega circa 40 minuti quando va bene. Se si va per le vie della città, con tutta la viabilità modificata, dallo stadio a Sacco o a Piazzale Leoni ci si impiega altri 20-30 minuti facendo in più un giro dell’oca notevole.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda la zona di San Giorgio – LABA, le polemiche sono più che giuste. Che senso ha vivere in una via e non poterla attraversare?

Oltre al danno, la beffa: chi lavora a Isera, Sacco, zona Industriale o Mori – se vuole evitare di partire da casa un’ora prima – deve addirittura andare fino a Villa Lagarina e fare la Destra Adige verso sud, sperando che non ci siano problemi con l’autostrada, dato che proprio a Villa Lagarina si trova il casello di Rovereto Nord.

Questa mattina, nello specifico, per andare dalla LABA alle scuole elementari di Sacco ci sono voluti 25 minuti: a causa dei lavori alla rotonda sopra lo stadio, la colonna di macchine alle 11:25 arrivava fino all’entrata del parcheggio con le giostre. A seguire, altra fila in via Parteli e colonna ferma al semaforo dall’incrocio tra via Azzolini e via Manzoni. Macchina parcheggiata davanti alla scuola alle 11:50.

Se via San Giorgio fosse aperta a tutti coloro che la abitano, in circa cinque/dieci minuti si arriverebbe comodamente alle scuole elementari e, di fatto, a San Giorgio e Sacco. Dobbiamo davvero pensare a quanto si risparmierebbe di inquinamento?

Certo, si tratta di una viuzza piccola e stretta, e non è raro che qualche camion o camioncino ci rimanga incastrato. Tuttavia… un conto è avere via San Giorgio aperta a tutti coloro che la abitano, un altro è permettere solo ad alcuni abitanti di percorrerla.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
rel="nofollow"Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Io la penso così…4 settimane fa

«Il Trentino Alto Adige, un luogo da sogno con persone (spesso turisti) da incubo»

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento1 giorno fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Offerte lavoro2 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento2 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento7 giorni fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento1 settimana fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza