Connect with us
Pubblicità

Politica

Marchiori replica a Dallapiccola e Demagri: «Devono versare 15 e 10 mensilità al partito»

Le copie dei bonifici effettuati il giorno 14 ottobre da parte dei due consiglieri smentirebbero però i vertici del PATT

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La telenovela autonomista continua e si arricchisce di una nuova puntata. Stamane Michele Dallapiccola e Paola Demagri avevano confermato la fine dell’amore per il PATT. Nel loro comunicato ne spiegavano le motivazioni sottolineando di non essere «morosi» verso la tesoreria del partito.

La nuova puntata certifica la contro replica del segretario Marchiori che probabilmente non ha digerito le dichiarazioni dei due ex pattini.

Marchiori in una nota precisa di non volere alimentare la polemica di chi lascia, ma chiarire la verità dei fatti, preso atto delle inesattezze e delle notizie infondate presenti nel comunicato con il quale Paola Demagri e Michele Dallapiccola hanno annunciato il loro addio al Partito, nonostante non fosse stata avviata nei loro confronti alcuna iniziativa disciplinare.

Pubblicità
Pubblicità

I due consiglieri nelle loro dichiarazioni respingono il contenuto di una lettera della Tesoriera del PATT per tre ordini di motivi: temporale, di metodo e di contenuti.

«Innanzitutto va specificato chiaramente che la lettera si riferiva ai mancati versamenti dei due consiglieri e NON alla situazione politica – spiega Marchiori – la comunicazione inviata dalla Tesoriera più di tre mesi fa (e preceduta da numerosi solleciti scritti e verbali), di fronte al mancato versamento di 15 mensilità da parte di Dallapiccola e di 10 da parte di Demagri (quindi un lasso di tempo ben più ampio di quello che ci separa dallo scorso Congresso abbracciando addirittura l’anno 2021), citava testualmente l’automatica decadenza dalle cariche del Partito, ma non dall’appartenenza al Partito. A questa ennesima comunicazione della Tesoriera, nessuno dei due consiglieri ha risposto e nemmeno in occasione dell’ultimo Consiglio del Partito hanno manifestato la volontà di onorare gli impegni sottoscritti.

E a poco vale il saldo delle somme fuori tempo massimo: il Regolamento finanziario del Partito prevede comunque la decadenza dagli organi e, al di là di questo, nessuno dei due ha avvisato del bonifico arrivato a lettere già spedite. Se veramente si fosse voluto trovare un punto di incontro, almeno al Consiglio del Partito (nel quale la Tesoriera aveva fatto ulteriormente presente il suo obbligo di far rispettare il Regolamento finanziario) avrebbero potuto fornire spiegazioni plausibili e non convocare una conferenza stampa il giorno successivo per affermare che i versamenti erano volontari (non vincolanti) e legati alle scelte politiche del Partito».

Pubblicità
Pubblicità

Chiarita la questione economica il segretario degli autonomisti affronta la tematica del metodo e dei contenuti. «Come detto – incalza Marchiori – la questione politica non è minimamente collegata a quella economica. La decadenza dalle cariche di partito non impedisce nè il confronto nè il dibattito che, peraltro, è avvenuto anche nell’ultimo Consiglio del Partito. Un Consiglio durato più di tre ore, nel quale si sono potute esporre tutte le posizioni ed opinioni, ma in cui c’è stato anche un voto chiaro e inequivocabile sulla linea del Partito da tenere da qui alle elezioni provinciali. Una linea che non è cambiata da prima del Congresso ad oggi e che prevede, prima di allearsi con partiti nazionali, il rafforzamento dell’area territoriale. Una linea lontana dagli estremismi delle diverse coalizioni e che punta a costruire un progetto nostro, autonomista, di cui essere protagonisti».

«Da parte della dirigenza del PATT c’è sempre stata la ferma volontà di evitare scontri – conclude Marchiori –  ma anche la necessità di garantire il rispetto dei deliberati degli organi di Partito. Un partito che si rispetti deve per forza stimolare il dibattito interno che rappresenta una ricchezza, ma se vuole essere autorevole e affidabile all’esterno deve esprimersi con una posizione unitaria. E chi aderisce a un partito organizzato sa che questa è la forza stessa del partito».

Fin qui le dichiarazioni dei vertici del PATT. Dopo l’uscita dell’articolo però i due consiglieri provinciali «ribelli» hanno mostrato le prove degli avvenuti pagamenti effettuati il giorno 14 ottobre. Il problema economico quindi sarebbe risolto. 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero37 minuti fa

Attentato anarchico, bruciano 5 macchine della TIM

Val di Non – Sole – Paganella47 minuti fa

Tra “en bon bicer de vin, na grosta de formai, en piat de tripe” a Masi di Vigo si è festeggiato San Bastian

Trento1 ora fa

No al “condono” da parte di Ianeselli, alzata di scudi del centrodestra: «Solo posizione ideologica che rinuncia ai crediti»

Trento1 ora fa

Upipa replica al comitato «Rsa Unite»: «Noi pronti a dialogare, ma vanno rispettati i ruoli»

Valsugana e Primiero2 ore fa

Partiti i lavori per la ciclabile Trento-Pergine, da Roncogno a Sille

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Partita oggi all’ITT Marconi la campagna di comunicazione per contrastare il cyberbullismo

Arte e Cultura3 ore fa

Beni comuni, è nata la “Piccola biblioteca di Cadine”

Trento3 ore fa

Un “diploma” dipinto a mano per i nuovi nati: il nuovo progetto dell’anagrafe e l’associazione Articà

Valsugana e Primiero4 ore fa

Morto Maurizio Rimondi storico albergatore trentino. Il ricordo di Confcommercio e Unat

Arte e Cultura4 ore fa

Sottoscritto l’accordo tra il Museo degli Alpini di Trento e le scuole trentine

Spettacolo5 ore fa

Ferzan Ozpetek porta a teatro il suo “Mine Vaganti” con un grande cast guidato da Francesco Pannofino e Iaia Forte

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Battuta la strada Taiadon-Malga del Doss a Ossana

Trento6 ore fa

Bandi “pari opportunità”, webinar informativo: finalità, scadenze, requisiti, contributi

Bolzano8 ore fa

28 enne aggredita e ferita in casa da due rapinatori con il volto coperto 

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

A Molveno inaugurata la nuova “Skiarea Pradel”, Zeni: «Un sogno diventato realtà»

Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza