Connect with us
Pubblicità

Cani Gatti & C

“La Voce dei Conigli”, un’associazione di volontariato per dare voce a questi animali

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La situazione riguardo agli abbandoni di animali (QUI link) è grave in tutta Italia e non riguarda soltanto cani e gatti, ma anche piccoli animali esotici come porcellini d’india e coniglietti.

Di recente, abbiamo avuto occasione di parlare con Cinzia, la fondatrice di “La Voce dei Conigli“, un’associazione di volontariato no profit a tutela dei conigli particolarmente nota sul web.

Più precisamente, questa associazione si occupa di recuperi e adozioni di conigli abbandonati oltre che di informazione sulla corretta gestione del coniglio come animale da compagnia tramite il sito, la distribuzione di materiale informativo, eventi, nelle scuole e sui canali social.

Com’è nata la passione per i conigli?

La passione per i conigli come animale da compagnia è nata in me almeno una ventina di anni fa, quando il coniglio nano iniziava da poco ad essere considerato un “animale da compagnia” (anche se ancora non lo è per legge) e nella mia vita è arrivato Ciobin, il mio primo coniglio, che ha letteralmente cambiato il modo di vivere e vedere il mondo.

Nel tempo, vivendo con un coniglio libero per casa, ho capito subito quanto questi animali fossero intelligenti, coccoloni e socievoli e la crudeltà che commettiamo detenendoli in gabbia. Certo, il loro modo di comunicare è diverso da quello di cani e gatti, ma con un piccolo sforzo da parte nostra per cercare di capirli si può arrivare ad un rapporto molto speciale.

Pubblicità
Pubblicità

Come mai hai deciso di aprire La Voce dei Conigli?

Constatando però quanta mala gestione vi sia nei confronti del coniglio per ignoranza e superficialità nel 2002 ho aperto il sito www.lavocedeiconigli.it volevo essere la loro “voce” raccontando non solo la mia vita con loro ma pubblicando articoli sulla corretta gestione di questi animali per permettere a più persone di prendersi cura al meglio di questi splendidi animali.

Il sito negli anni è diventato un importante punto di riferimento in tutta Italia per la gestione dei conigli come animali da compagnia, non solo il sito ma con la nascita dei social poi anche tramite Youtube, Facebook, Instagram e Tiktok siamo molto seguiti trovando sempre più riscontro e interesse da parte degli utenti, segno che il coniglio è davvero a tutti gli effetti molto presente nelle nostre case.

Photo by Степан Галагаев on Unsplash

Avere dei conigli ha influenzato la tua vita?

Negli anni la convivenza con i conigli mi ha fatto smettere di mangiare carne scegliendo uno stile di vita etico che non comprendesse lo sfruttamento e l’uccisione degli animali, preferendo  prodotti non testati su animali e un alimentazione vegetale. Non potevo amare follemente i miei conigli e continuare a mangiare i loro fratelli animali o usare prodotti testati su di loro, mi sembrava davvero incoerente.

Quanti conigli ha avuto/salvato?

Dopo Ciobin sono arrivati molti altri conigli nella mia vita non solo come affidi temporanei, ma adottati definitivamente da me, come la coniglietta Amélie, una coniglia disabile che richiede molte cure trovata abbandonata paralizzata o la coniglietta Sophie, tripode a causa di un amputazione dovuta alle mancate cure della famiglia precedente.

E poi Albert, un bellissimo coniglio bianco di taglia grande, sfuggito da un contadino, i classici conigli che le persone normalmente allevano per mangiare. A dire il vero, sono i conigli migliori: buoni di carattere e socievoli. Insomma, tutti i conigli che ho avuto e ho tutt’ora arrivano da situazioni di abbandono e maltrattamento, ma sono parte della mia famiglia.

Quando è nata “La Voce dei Conigli”?

Nel 2007 dopo aver conosciuto altre persone con la mia stessa voglia di salvare i conigli è nata ufficialmente l’associazione lavocedeiconigli! È  iniziata così una collaborazione con un piccolo gruppo di persone diventate volontarie per l’associazione, che hanno aiutato e salvato tanti conigli ma non solo.

Insieme siamo riusciti a fare svariati eventi dove oltre a raccogliere fondi di sostentamento per le cure dei conigli che venivano recuperati servivano per dare possibilità alle persone di conoscerci e conoscere la corretta gestione dei conigli.

Abbiamo fatto a inoltre interventi nelle scuole parlando proprio ai bambini di come prendersi cura e rispettare i conigli, un’esperienza bellissima!

Qual’è lo scopo della vostra associazione?

Lo scopo fondamentale dell’associazione è quello di divulgare, sia tramite il sito, i social e sia tramite il materiale informativo che abbiamo elaborato, le corrette informazioni sulla gestione di questo splendido animale. Il sito sempre aggiornato ed arricchito di informazioni è un punto di riferimento per chi ha conigli in tutta Italia.

Ci occupiamo di recupero e cura dei conigli abbandonati,  per i quali ci impegniamo a trovare un’ adeguata sistemazione presso nuove famiglie. Recuperiamo, ospitiamo a casa di volontari, curiamo e  facciamo adottare circa 80 conigli l’anno che vengono affidati già vaccinati e sterilizzati.

Il lavoro dei volontari è importante e prezioso! Grazie a tutti i volontari che mettono a disposizione tempo e spazio in casa possiamo continuare a salvare i conigli che ci vengono segnalati spesso proprio abbandonati per strada. 

Dove vi trovate?

La Voce dei Conigli ha sede a Verona, le adozioni sono principalmente nelle città limitrofe dove possiamo seguire al meglio le famiglie adottanti. I conigli si possono adottare, tramite il sito potete contattarci e saremo a disposizione per parlare  dell’adozione di un trovatello.

Chi volesse aiutarci può farlo adottando a distanza un coniglietto, prendendo le nostre magliette o gadgets o diventando volontario o semplicemente condividendo sui social i nostri appelli.

Siamo sempre alla ricerca di persone che abbiano voglia di aiutarci nella nostra zona con recuperi e stalli di conigli, purtroppo gli abbandoni sono all’ordine del giorno proprio per la superficialità con cui le persone prendono questi animali spesso come gioco per i bambini per poi stufarsi poco dopo abbandonandoli anche per strada e il problema più grande è che mancano gli spazi per poterli recuperare, non esiste infatti un rifugio ma solo le case dei volontari che spesso sono piene.

Cosa puntate a spiegare alle persone?

Ci preme spiegare alle persone che i conigli sono animali molto impegnativi sia dal punto di vista di gestione che di spese veterinarie, difatti per le loro cure ci si deve rivolgere solo a veterinari specializzati in animali non convenzionali e come diciamo sempre non sono animali a “bassa manutenzione” anzi tutt’altro.

I conigli vanno vaccinati e sterilizzati devono vivere liberi e non in gabbia, liberi con i dovuti accorgimenti. Si adattano bene alla vita in casa e in giardino, sono animali molto delicati e non adatti ai bambini piccoli. La convivenza con i gatti è possibile sconsigliata invece con i cani. 

Il coniglio è un animale erbivoro e quindi deva mangiare tanto fieno ma anche verdure ed erba, vietatissimi i mangimi con semini  e granaglie e vietato il pane! Se viene alimentato con cibi sbagliati il coniglio andrà incontro a gravi problemi di salute intestinali e a gravi problemi di denti.

Il coniglio è un animale socievole e curioso e ama la nostra compagnia, ma ancor di più la compagnia di un suo simile per questo motivo consigliamo sempre di formare una coppia maschio e femmina sterilizzati entrambi. Una coppia di conigli arriva a stabilire un legame molto forte passando la vita a giocare e  coccolarsi tra loro.  

Tutto questo viene spiegato sul sito e alle persone che ci chiedono di adottare un coniglio, vogliamo che siano al corrente della gestione e di cosa aspettarsi da questo animale che dopo cani e gatti è il terzo animale da compagnia.

E come dico sempre “tutti possono avere un coniglio, ma un coniglio non è per tutti”.

Photo by Helena Lopes on Unsplash

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro3 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza3 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento2 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento1 settimana fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza