Connect with us
Pubblicità

Trento

Caro energia e aziende, Bort: «Urgenti moratorie sui mutui e aumento del credito d’imposta fino al 50%»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Se è pur vero che il problema del costo dell’energia ha cause lontane e motivi che spesso oltrepassano anche la capacità di intervento dei governi nazionali, è anche vero che ci sono molte azioni che possono essere messe in opera fin da subito.

Per fare il punto su queste azioni, sulle richieste e sugli effetti degli interventi a breve, medio e lungo termine, si è tenuta un’ennesima riunione dei vertici delle categorie aderenti a Confcommercio Trentino. Da mesi, infatti, l’associazione ha fatto propria l’emergenza dei rincari energetici che gravano pesantemente sulle imprese.

Tra le idee lanciate dalla Confcommercio anche una moratoria sui mutui in essere, con un possibile rifinanziamento a più lungo termine e interventi sul fronte della liquidità, subito, e l’aumento del credito d’imposta fino al 50%.

Pubblicità
Pubblicità

Proposte che devono essere tenute in seria considerazione anche perchè pare che il periodo più brutto secondo gli esperti sarà a partire dall’autunno del 2023. 

Poi in prospettiva anche la costruzione di Comunità energetiche, del fotovoltaico e una authority regionale per svincolare quella prodotta a livello provinciale dalle logiche nazionali.

«Sappiamo – ha detto il presidente di Confcommercio Trentino  Giovanni Bort – che il problema dei rincari dei prodotti energetici non è un problema di ieri, come sappiamo anche che molte dinamiche sono complesse e vanno affrontate in una strategia nazionale per non dire internazionale. Eppure ci sono alcune azioni che si possono intraprendere e richiedere alle istituzioni per mitigare l’effetto di questi aumenti sui bilanci delle aziende. Bilanci che, in vista della stagione invernale, rischiano di essere messi in grave difficoltà».

Pubblicità
Pubblicità

«Nell’immediato – spiega Bort – c’è bisogno di mettere al riparo la liquidità delle aziende: il nostro settore è uno di quelli che ha pagato il prezzo più alto della pandemia e dei lockdown, e gli effetti si fanno ancora sentire su molte imprese. C’è bisogno di intervenire con una moratoria sui mutui, agendo come durante la pandemia per consentire agli imprenditori di posticipare il pagamento delle rate per far fronte al conto energetico, valutando anche nuovi interventi sulla riformulazione delle misure di accesso al credito con particolare riferimento alla durata dei tassi previsti dalle linee di finanziamento del Ripresa Trentino». 

E ancora: «Al di là di pochi interventi che hanno impatti minimi, bar, ristoranti, negozi, alberghi e le altre tipologie di attività del terziario hanno poco margine per ridurre i propri consumi, senza modificare drasticamente il servizio offerto ai clienti. Stiamo anche valutando la possibilità di chiedere automatismi di allungamento dei finanziamenti, in accordo con quanto prevede la normativa europea. D’altra parte, abbiamo chiesto e ottenuto un aumento del credito d’imposta dal 15 al 30%. Non è irragionevole pensare di chiedere un ulteriore sforzo per portarlo almeno al 50%».

«Questa situazione – commenta Bort – ha messo in luce alcune criticità del nostro Paese in quanto alla politica energetica nazionale. Burocrazia e veti molto spesso hanno ostacolato un percorso che oggi ci avrebbe garantito di essere meno esposti alle dinamiche internazionali. Occorre fare tesoro di questa considerazione e non indugiare nel mettere in campo interventi che, seppur a medio o lungo termine, bisogna far partire da subito. Come Confcommercio Trentino siamo in prima linea sulle comunità energetiche e sulle opportunità di infrastrutturazione energetica del territorio. C’è disponibilità degli imprenditori e contezza del problema da parte delle amministrazioni: ora abbiamo bisogno che si sciolgano in fretta le lentezze burocratiche e amministrative e che venga sostenuta questa ri-conversione del nostro patrimonio energetico territoriale».

«Non possiamo ignorare – sottolinea Bort – che “abbiamo in casa” uno dei player del mercato energetico, per giunta a partecipazione pubblica. Chiediamo che si dia corso all’appello che è arrivato anche dal Coordinamento Imprenditori per valutare l’opportunità di istituire un’authority regionale dell’energia. E per capire come poter svincolare la capacità produttiva delle nostre fonti rinnovabili, la nostra ricchezza energetica, da quelle dinamiche internazionali che da risorsa le trasformano in gravame». 

A poche settimane dall’avvio della stagione invernale permangono le incertezze, dovute proprio all’aumento esponenziale dei costi, compresi quelli delle materie prime. «Con un’inflazione del 10% – è il commento del presidente di Confcommercio Trentino – è inevitabile che le aziende mettano mano ai listini. Anzi, in questa fase è uno degli strumenti che devono essere messi in campo, pur nella consapevolezza che ciascuno deve fare i conti con la propria sostenibilità aziendale e il proprio modello di business. Ma non possiamo pensare che sia il nostro settore a farsi carico di tutti gli aumenti, mettendo pericolosamente in difficoltà le aziende. Stiamo analizzando con grande attenzione l’andamento delle prenotazioni per la stagione invernale anche per capire come si muoverà il settore sulle politiche di prezzo. Prezzi che, secondo uno studio che abbiamo commissionato a gennaio scorso, avrebbero già dovuti essere ritoccati anche prima dei rincari monstre di questi ultimi mesi».  

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero47 minuti fa

Attentato anarchico, bruciano 5 macchine della TIM

Val di Non – Sole – Paganella58 minuti fa

Tra “en bon bicer de vin, na grosta de formai, en piat de tripe” a Masi di Vigo si è festeggiato San Bastian

Trento1 ora fa

No al “condono” da parte di Ianeselli, alzata di scudi del centrodestra: «Solo posizione ideologica che rinuncia ai crediti»

Trento2 ore fa

Upipa replica al comitato «Rsa Unite»: «Noi pronti a dialogare, ma vanno rispettati i ruoli»

Valsugana e Primiero2 ore fa

Partiti i lavori per la ciclabile Trento-Pergine, da Roncogno a Sille

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Partita oggi all’ITT Marconi la campagna di comunicazione per contrastare il cyberbullismo

Arte e Cultura3 ore fa

Beni comuni, è nata la “Piccola biblioteca di Cadine”

Trento3 ore fa

Un “diploma” dipinto a mano per i nuovi nati: il nuovo progetto dell’anagrafe e l’associazione Articà

Valsugana e Primiero4 ore fa

Morto Maurizio Rimondi storico albergatore trentino. Il ricordo di Confcommercio e Unat

Arte e Cultura4 ore fa

Sottoscritto l’accordo tra il Museo degli Alpini di Trento e le scuole trentine

Spettacolo5 ore fa

Ferzan Ozpetek porta a teatro il suo “Mine Vaganti” con un grande cast guidato da Francesco Pannofino e Iaia Forte

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Battuta la strada Taiadon-Malga del Doss a Ossana

Trento6 ore fa

Bandi “pari opportunità”, webinar informativo: finalità, scadenze, requisiti, contributi

Bolzano8 ore fa

28 enne aggredita e ferita in casa da due rapinatori con il volto coperto 

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

A Molveno inaugurata la nuova “Skiarea Pradel”, Zeni: «Un sogno diventato realtà»

Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza