Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto e Pesaro unite per la cultura sulle tracce di Riccardo Zandonai

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Esiste un legame forte tra Rovereto e Pesaro, un legame che ha oltre un secolo di storia e un nome, Riccardo Zandonai.

Proprio nella città marchigiana, Zandonai ha lasciato tracce indelebili: fu lì, che sotto la guida di Pietro Mascagni, terminò gli studi presso il Liceo Musicale “Rossini” e dove si stabilì, trasformando la sua abitazione in un tempio della musica, oggi sede di una Fondazione che porta il suo nome, “Villa San Giuliano – Zandonai“, inaugurata proprio lo scorso anno alla presenza della Vicesindaca Giulia Robol.

A partire da questo primo incontro, è nata una volontà di rafforzare la collaborazione tra le due realtà che si è concretizzata oggi con la firma di un protocollo di collaborazione che inserisce Rovereto all’interno di una più vasta rete di valorizzazione dei comuni di medie dimensione all’insegna della cultura e del paesaggio, promossa proprio da Pesaro.

Pubblicità
Pubblicità

Il protocollo, che vede le firme dei Sindaci Francesco Valduga e Matteo Ricci, prevede un impegno da parte delle amministrazioni comunali volto, tra le altre cose, a definire programmi, anche pluriennali, in ambito culturale, turistico, naturalistico/ambientale, tendenti ad un rafforzamento delle capacità attrattive dei territori; a ideare progetti e iniziative comuni che vanno dalla musica all’archeologia, all’arte in genere; a creare momenti di formazione e crescita culturale; a realizzare politiche comuni di promozione e comunicazione delle complessive offerte culturali e delle varie tipologie di turismi attivabili, anche attraverso la promozione nazionale e internazionale fatta dai rispettivi distretti turistici e sistemi territoriali.

Da quel primo incontro lo scorso anno presso la Villa San Giulianoracconta la Vicesindaca Giulia Robolè nata l’idea di consolidare un rapporto che esiste prima di tutto nei fatti, attraverso una collaborazione che mette in campo i due conservatori, il “Bomporti” di Trento e il “Rossini” di Pesaro, che metteranno in scena, con i propri studenti, l’opera giovanile e rimasta ad oggi ineseguita, “La Coppa del Re”.

Da questo primo passo è scaturito il protocollo sancisce una comune volontà di costruire un progetto di ampio respiro che mette in relazione non i nostri due Comuni, ma tante realtà capaci di essere attrattive mettendo a frutto le risorse culturali e paesaggistiche presenti”.

Pubblicità
Pubblicità

Pesaro sarà Capitale della Cultura nel 2024 e già oggi è Città della Musica Unesco, riconoscimenti che testimoniano l’attenzione verso un mondo al quale Rovereto è da sempre sensibilespiega il Sindaco Francesco Valduga Insieme a Matteo Ricci vogliamo costruire un ponte tra le nostre realtà, capace di valorizzare quanto è già oggi è presente sui nostri territori, ma soprattutto immaginare una collaborazione che possa portare a politiche innovative e a progettualità concrete che avranno una ricaduta non solo sulle nostre città, ma su territori più ampi.

La straordinaria figura di Riccardo Zandonai ci ha permesso di aprire una strada che ha molteplici destinazioni: condividiamo non solo la musica, ma anche percorsi storici, archeologici, artistici e un modo di concepire il turismo che punta alla cultura, alla sostenibilità, all’eccellenza e alla qualità dei prodotti locali.

Questo accordo simbolico è dunque l’occasione per sancire una alleanza volta a valorizzare le nostre realtà in modo sinergico e a gettare le basi, come suggerito dallo stesso Ricci, per una rete che unisce le città di piccole e medie dimensioni in un circuito virtuoso“.

“La cultura diventa sempre più un motore per l’economiaconclude l’assessora Micol CossaliQuesto accordo permette di condividere esperienze di formazione, di accrescimento culturale e promozione del territorio. Siamo convinti che questo primo seme genererà una pianta capace di dare molti frutti in un futuro non troppo lontano. Abbiamo sempre più bisogno di diffondere cultura ed essere capaci di generare proposte innovative”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero4 settimane fa

Venivano in Italia per ottenere il reddito di cittadinanza per poi tornare nei loro paesi. Scoperta maxi truffa da 4 milioni di euro

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero1 settimana fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento1 settimana fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento3 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento5 giorni fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

eventi4 settimane fa

«Boci del Number»: lunedì al Teatro Matisse di Pergine la notte dei ricordi

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza