Connect with us
Pubblicità

Trento

Gioco d’azzardo, in Trentino spesi 40 milioni solo nel dicembre 2021

Ludopatia problema serio che va affrontato. A rischio gli uomini sopra i 45 anni

Pubblicato

-

Photo by Hello I'm Nik on Unsplash
Pubblicità

Pubblicità

I numeri del gioco d’azzardo in Trentino ed in Italia sono alti, anche troppo. Tra slot machine e VLT (Video Lottery Terminal) sono andati spesi 110 miliardi di euro nel 2021 in Italia, di cui 40 milioni solo in Trentino e solo nel mese di dicembre.

A dare l’allarme è stata l’Associazione Auto-mutuo-aiuto Ama Trento: la ludopatia è un problema serio e non va sottovalutato. 110 miliardi di euro nel solo 2021 vogliono dire che il gioco d’azzardo – in un momento critico e difficile come il post-pandemia – ha comunque tenuto banco, specialmente sulla popolazione over 45 (almeno secondo quanto riportato da Ama Trento).

Martedì 4 ottobre, presso il Vigilianium – Polo culturale Arcidiocesano, si è tenuto un incontro molto interessante in cui è intervenuto Armando Zappolini, portavoce della campagna “Mettiamoci in gioco”. “A che gioco giochiamo” è stato un interessante sguardo sulle problematiche del gioco d’azzardo che affliggono la società attuale. Si è fatto il punto della situazione sul gioco d’azzardo – tra interessi e dipendenze – in Italia ed in Trentino, andando a riflettere su numeri e conseguenze.

Pubblicità
Pubblicità

Il quadro che si è andato poi a delineare è davvero preoccupante: cadere nel vizio del gioco d’azzardo è davvero più facile di quello che si potrebbe pensare ed uscirne può essere ancora più difficile.

I dati comunicati non sono approssimativi: vengono direttamente dal Libro blu dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Stato. Sono dati ufficiali, e in quanto tali portano un peso davvero difficile da sopportare. Dei 40 milioni spesi in Trentino, 15 vengono solo dalla città di Trento.

A seguire poi a dicembre del 2021 a Rovereto sono stati spesi 5,6 milioni, 3,4 milioni ad Arco,  a Cavalese 1,2 milioni e  a Pergine Valsugana 2,6 milioni.

Pubblicità
Pubblicità

Ma chi è che rischia di perdere il controllo delle proprie finanze con il gioco d’azzardo? Secondo alcuni dati, a rischiare grosso sono specialmente gli uomini sopra i 45 anni. Non contano la grandezza della città in cui si vive o il proprio bagaglio culturale. Conta solo il numero delle “macchinette” presenti: più ce ne sono e più se ne abusa.

Per cercare di contrastare i dati – evidentemente alti – lo scorso agosto era diventata operativa la norma a favore dei più fragili: ovvero una norma che prevedeva la rimozione di apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro (slot machine) e di sistemi da gioco Video Lottery Terminals (VLT) per gli esercizi dedicati (sale da gioco e sale scommesse) ricadenti entro il raggio di 300 metri da luoghi sensibili, come scuole, case di cura, centri anziani o giovanili o luoghi di culto, ecc. (QUI link)

Nel mentre si cerca di ridurre questi numeri, per coloro che negli anni sono caduti nel tranello della ludopatia ci sono dei percorsi di supporto e di aiuto che è possibile intraprendere: certo, è una strada particolarmente in salita, ma guarire non è impossibile.

Armando Zappolini – nel corso della serata – si è poi scagliato contro lo Stato – che poco fa per contrastare la piaga del gioco d’azzardo – affermando che fondamentalmente i soldi persi nelle macchinette sono soldi sporchi del sangue e del sudore della gente. Soldi sprecati, persi nell’illusione che una soluzione ai propri problemi esista e che questa arrivi proprio dal gioco d’azzardo. Un’attività ludica che filtra tra le abitudini ed i pensieri fino a diventare una patologia difficile da riconoscere e altrettanto difficile da superare.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 minuti fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Arte e Cultura18 minuti fa

Venerdì 2 inaugurazione della mostra «Cinque percorsi d’arte si incontrano» in sala Thun

Valsugana e Primiero28 minuti fa

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Italia ed estero41 minuti fa

Agrigento: litiga col cardiologo e gli spara, fermato un 47 enne

Italia ed estero42 minuti fa

Tragedia Ischia, la procura indaga per gli allarmi inascoltati: le autorità competenti sapevano del rischio

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Rocambolesco incidente al tornante sopra l’abitato di Denno: coinvolti un autoarticolato e due vetture

Trento1 ora fa

Spaccio: 3 denunce e 17 segnalazioni per uso personale. Fra di loro anche un 14 enne

Italia ed estero2 ore fa

Guerra, Tajani: “La Nato proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina”. Ue propone tribunale per crimini russi

Trento2 ore fa

Levata di scudi tra Fp Cgil e Muse: «Ancora una volta si rimbalzano le responsabilità»

Trento2 ore fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

L’UPT di Cles sabato 3 dicembre presenta “Scuola aperta” per illustrare il nuovo programma formativo

Italia ed estero2 ore fa

Manovra, Meloni convoca i sindacati: “Servono misure che combattono disuguaglianze. Avanti con la mobilitazione”

Io la penso così…2 ore fa

Calcio giovanile troppo violento, anche sulle tribune

Hi Tech e Ricerca3 ore fa

Il cloud riduce del 76% i costi informatici: Esakon protagonista al Forum N.A

Tecnologia3 ore fa

Cybersecurity: lunedì la conferenza dedicata alla sicurezza delle infrastrutture e dei dati digitali

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento7 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza