Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Dal 29 ottobre appuntamento al Teatro “S. Marco” con la 25ª edizione di «Palcoscenico Trentino»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La Rassegna teatrale è valida per l’aggiudicazione del Premio intitolato a Mario Roat, fondatore della Federazione Trentina delle Filodrammatiche. Al via presso gli uffici della Co.F.As. la campagna abbonamenti.

Rinnova l’appuntamento con il pubblico la Rassegna – Concorso di Teatro amatorialePalcoscenico Trentino”, valida per l’assegnazione del Premio Mario Roat” e giunta quest’anno alla 25ª edizione. Il cartellone comprende cinque spettacoli a concorso che saranno proposti al TeatroS. Marco” di Trento da altrettanti gruppi filodrammatici in gara per l’aggiudicazione del “Premio Mario Roat”. È in calendario inoltre, sabato 3 dicembre al Teatro Comunale di Pergine Valsugana la serata finale, con un inedito spettacolo musicale a precedere la premiazione dei vincitori.

Il programma della Rassegna è stato illustrato oggi nel corso di una conferenza stampa dai rappresentanti delle compagnie partecipanti. Sono intervenuti all’incontro con i giornalisti l’Assessore provinciale alla Cultura Mirko Bisesti (qui l’intervista) e l’Assessore comunale Maria Chiara Franzoia che hanno espresso apprezzamento pe l’iniziativa ritenuta fondamentale per il nostro sistema culturale, anche quale presidio sociale per la coesione e il benessere della comunità.

«La partecipazione alla Rassegnaha sottolineato il presidente della Co.F.As. Gino Tarter – rappresenta un traguardo molto ambito da tutti i filodrammatici e costituisce da sempre un appuntamento molto atteso e apprezzato dal pubblico cittadino. Anche questa 25ª edizione porterà in scena allestimenti scelti tra le migliori produzioni delle Compagnie associate: spettacoli diversificati e di qualità, assolutamente da non perdere, che sicuramente sapranno soddisfare – così come è sempre stato in passato – i gusti del pubblico

Il cartellone degli spettacoli in concorso prevede due rappresentazioni in lingua italiana e tre in dialetto trentino, spaziando dai riferimenti classici a Carlo Goldoni e Alexandre Dumas, al teatro civile e alla drammaturgia contemporanea, compresa quella di matrice locale.

Ad aprire il calendario sarà, sabato 29 ottobre, la Compagnia TeatraleArgento vivo” di Cognola con «El sior paron Bortolo», adattamento del capolavoro di Carlo GoldoniSior Todero brontolon” curato da Giorgio Clementi, che ha ambientato la vicenda narrata dal grande commediografo veneziano in un paese del Trentino ai primi del ‘900.

Pubblicità
Pubblicità

Sabato 5 novembre sarà invece la Filodrammatica di Laives – una delle sei realtà teatrali associate alla Co.F.As. attive sul territorio altoatesino – ad affrontare il giudizio del pubblico e della Giuria con «In casa del giudice», un’intensa storia familiare raccontata dallo scrittore e drammaturgo romano Marcello Isidori.

Si proseguirà sabato 12 novembre con la FilodrammaticaSan Martino” di Fornace che porterà in scena «I tre moscatieri», un testo comico di Camillo Caresia che, assieme alla nipote Valentina, ha curato anche la regia dello spettacolo. Il riferimento al titolo al romanzo di Dumas non deve però ingannare: i duelli dei nostri “moscatieri” si limitano ad affrontare l’avversario con l’arma di un sottile sarcasmo.

Il quarto spettacolo, che sarà in scena sabato 19 novembre, avrà per protagonista la Compagnia TeatraleGustavo Modena” di Mori con «Fior di zanelo» una commedia dialettale dell’autore trentino Silvano Maturi ambientata in epoca medievale. Si tratta del copione secondo classificato nel 2017 alla 20ª edizione del Concorso Co.F.As. per testi teatrali inediti.

Il quinto e ultimo spettacolo a concorso andrà in scena sabato 26 novembre e vedrà la CompagniaGAD – Città di Trento” proporre al pubblico, nell’adattamento di Giovanni Lombardo Radice, il capolavoro teatrale di Dale Wasserman «Qualcuno volò sul nido del cuculo» che dibatte temi universali quali i diritti dell’individuo e il disagio mentale nell’America degli anni ’70.

La serata delle premiazioni, realizzata in collaborazione con la FilodrammaticaACS – Punto 3” di Canale di Pergine, è in programma sabato 3 dicembre al Teatro Comunale di Pergine Valsugana e avrà come ospite l’Orchestra vocale a cappella Chorus Band con un programma che spazia su brani “evergreen” Pop Rock, dagli anni ‘60, ‘70, ‘80 fino ai nostri giorni.

I cinque spettacoli a concorso avranno una triplice valutazione: da parte di una Giuria tecnica che assegnerà al miglior allestimento il premio “Mario Roat”; da parte di una Giuria di giovani composta da studenti appartenenti agli Istituti di scuola superiore aderenti al Meeting “La Scuola a Teatro”; da parte del pubblico degli abbonati che saranno chiamati ad esprimere il loro gradimento.

Gli spettacoli a concorso avranno inizio alle 20.45 al Teatro San Marco di Trento. I biglietti d’ingresso alle singole rappresentazioni (euro 10,00) e gli abbonamenti a cinque spettacoli (euro 30,00) possono essere prenotati presso la Co.F.As. in Via Lunelli 13 a Trento (tel. 0461.237352 o 333.7959126) dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00). In euro 10,00 è stato fissato anche il costo del biglietto d’ingresso alla serata finale di Pergine Valsugana.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero4 settimane fa

Venivano in Italia per ottenere il reddito di cittadinanza per poi tornare nei loro paesi. Scoperta maxi truffa da 4 milioni di euro

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero1 settimana fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento1 settimana fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento3 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento5 giorni fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza