Connect with us
Pubblicità

Trento

Alberghi dismessi, colpiti Folgaria, Trento, Levico e Moena. Ecco i 4 scenari per il recupero

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

​​​​​​Rispondendo a un’interrogazione depositata nel giugno scorso da Alessandro Olivi (Pd), sul recupero degli alberghi dismessi in Trentino, l’assessore al turismo Roberto Failoni (Lega) evidenzia i dati che emergono dal documento prodotto dall’Osservatorio del paesaggio frutto dell’attività di un gruppo di lavoro che ha coinvolto con la Provincia i rappresentanti delle due Associazioni del settore ricettivo Asat (Associazione albergatori del Trentino) e Unat -Confcommercio (Unione Albergatori del Trentino).

I comuni in cui si trovano le strutture dismesse – “Il fenomeno della dismissione delle strutture alberghiere scrive Failoniha interessato con dinamiche particolarmente accentuate i comuni di Folgaria e di Trento (10 strutture) Levico Terme e Moena (8 strutture), Canazei (6 strutture), Brentonico, Cavalese, Lavarone, Ledro, Nago – Torbole (5 strutture), Baselga di Pinè, Ruffrè-Mendola (4 strutture), Castello Tesino, Pergine Valsugana, Predaia, Riva del Garda, Santorsola Terme (3 strutture), Ala, Borgo Chiese Capriana, Malè, Ossana, Pieve Tesino, Porte di Rendena, Rabbi, Ronzone, Vallarsa (2 strutture). Altri 33 comuni trentini segnalano la presenza di una struttura alberghiera dismessa da più di dieci anni”.

Sono meno di 90 gli alberghi dismessi ​da più di 10 anni – La ricognizione, ha attestato la presenza in Trentino di 143 strutture alberghiere dismesse da più di 10 anni, pari a più del 10% del numero totale di strutture attualmente presenti in provincia. Le strutture alberghiere dismesse, segnalate dal censimento, hanno in totale una superficie coperta stimata, pari a circa 6 ha e impegnano una superficie fondiaria (somma del sedime edificato e delle pertinenze non coperte) pari circa 19 ha.

Pubblicità
Pubblicità

La stima della superficie utile lorda (sul) è pari a circa 228.000 mq e il volume costruito è stimato in circa 685.000 mc. L’approfondimento dei dati di censimento, segnala che per 56 delle 143 strutture alberghiere dismesse, la destinazione d’uso non risulta più essere quella alberghiera.

Tale dato può essere ragionevolmente interpretato come l’indicatore di un’avvenuta rifunzionalizzazione degli immobili E’ pertanto possibile quantificare orientativamente in meno di 90 le strutture dismesse da più di dieci anni, ancora in attesa di rifunzionalizzazione”.

I possibili interventi – Nella sua risposta a Olivi Failoni spiega che per quanto riguarda la programmazione dei provvedimenti normativi e gestionali necessari a contrastare il fenomeno della dismissione e a definire il riassetto delle strutture dismesse, sono stati elaborati quattro possibili scenari futuri per ciascuno dei quali indica gli strumenti di attuazione.

Pubblicità
Pubblicità

Il primo scenario, che è quelloprivilegiato” dall’assessore, punta alla ripresa dell’attività ricettiva. Il secondo prevede la demolizione delle strutture dismesse e il riassetto delle aree, in una prospettiva di riqualificazione paesaggistica e funzionale.

Il terzo la rifunzionalizzazione delle strutture dismesse, ad usi accessori all’attività alberghiera.

Il quarto la rifunzionalizzazione delle strutture dismesse ad usi diversi da quello ricettivo, quali la residenza o i servizi. “Conclusa questa fase conoscitiva e di elaborazione condivisa di strategie di azione”, Failoni preannuncia che “è ora possibile procedere alla definizione delle proposte di carattere normativo e dei provvedimenti di natura tecnico-amministrativa necessari a dare concreta attuazione alle iniziative prospettate”. ​​

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento18 minuti fa

Il turismo trentino cerca personale: ecco come candidarsi

Trento40 minuti fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Arte e Cultura55 minuti fa

Venerdì 2 inaugurazione della mostra «Cinque percorsi d’arte si incontrano» in sala Thun

Valsugana e Primiero1 ora fa

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Italia ed estero1 ora fa

Agrigento: litiga col cardiologo e gli spara, fermato un 47 enne

Italia ed estero1 ora fa

Tragedia Ischia, la procura indaga per gli allarmi inascoltati: le autorità competenti sapevano del rischio

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Rocambolesco incidente al tornante sopra l’abitato di Denno: coinvolti un autoarticolato e due vetture

Trento2 ore fa

Spaccio: 3 denunce e 17 segnalazioni per uso personale. Fra di loro anche un 14 enne

Italia ed estero2 ore fa

Guerra, Tajani: “La Nato proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina”. Ue propone tribunale per crimini russi

Trento2 ore fa

Levata di scudi tra Fp Cgil e Muse: «Ancora una volta si rimbalzano le responsabilità»

Trento2 ore fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

L’UPT di Cles sabato 3 dicembre presenta “Scuola aperta” per illustrare il nuovo programma formativo

Italia ed estero3 ore fa

Manovra, Meloni convoca i sindacati: “Servono misure che combattono disuguaglianze. Avanti con la mobilitazione”

Io la penso così…3 ore fa

Calcio giovanile troppo violento, anche sulle tribune

Hi Tech e Ricerca3 ore fa

Il cloud riduce del 76% i costi informatici: Esakon protagonista al Forum N.A

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento7 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza