Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Lavori in vista per il municipio di Predaia a Taio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il municipio di Predaia, nella frazione di Taio, sarà interessato da un importante intervento di ristrutturazione, in particolare per quanto riguarda l’aspetto dell’efficientamento energetico.

L’edificio è stato costruito nella metà degli anni ‘80 e nei primi anni Duemila ha visto l’aggiunta del secondo piano e l’ampliamento dell’annessa struttura dedicata all’auditorium.

I lavori in programma riguardano la sostituzione dei serramenti e dell’impianto termico, la realizzazione del cappotto esterno e dell’isolazione, ma è anche previsto un ripensamento degli spazi interni.

Il Comune di Predaia, infatti, è molto più grande rispetto a quello per cui l’edificio era stato progettato e costruito, ovvero quello di Taio, confluito poi, insieme a Coredo, Smarano, Tres e Vervò, nella più estesa realtà amministrativa di Predaia.

A entrare nel dettaglio dell’intervento è l’assessore ai lavori pubblici Mariano Larcher. «Il progetto nasce dal fatto che siamo in attesa di un finanziamento a valere sul Fondo di Sviluppo Locale della Provincia per un intervento alle ex scuole elementari, che nelle nostre intenzioni diventeranno un polo culturale – spiega l’assessore –. La nostra intenzione è quella di spostare lì la biblioteca e di ristrutturare l’attuale municipio che sarà ufficialmente la sede principale del Comune di Predaia».

L’amministrazione comunale conta tra l’altro anche sugli incentivi nazionali Gse (Gestione Servizi Energetici).

Pubblicità
Pubblicità

«Non vogliamo demolire la struttura perché sarebbe un peccato – aggiunge Larcher – ma cercheremo di ampliare il più possibile gli spazi a disposizione da destinare agli uffici per i nostri 40 dipendenti».

Il progetto preliminare dell’intervento, che prevede una spesa complessiva di 2.220.228,95 euro, di cui 1.594.410,37 euro per lavori a base d’asta e 625.818,58 euro come somme a disposizione dell’amministrazione, è stato approvato in linea tecnica dal Consiglio comunale di Predaia con il voto contrario del gruppo di minoranza.

È il capogruppo Loris Odorizzi a illustrare le motivazioni che hanno spinto la minoranza a votare contro. «Essenzialmente sono due i motivi: in primis il costo, perché parliamo di una cifra importante, soprattutto in questo momento, a cui tra l’altro va aggiunto un milione di euro per lo spostamento della biblioteca nell’edificio delle ex elementari. Secondo noi, poi, manca una programmazione unitaria: andrebbe fatto un ragionamento globale per capire cosa fare con le altre sedi comunali, predisponendo un intervento risolutivo che accentri i servizi».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero4 settimane fa

Venivano in Italia per ottenere il reddito di cittadinanza per poi tornare nei loro paesi. Scoperta maxi truffa da 4 milioni di euro

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero1 settimana fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento1 settimana fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento3 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento5 giorni fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

eventi4 settimane fa

«Boci del Number»: lunedì al Teatro Matisse di Pergine la notte dei ricordi

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza