Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto: denunciate due persone per spaccio di droga

Segnalato al commissariato del governo anche un giovane del posto

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Prosegue l’azione di prevenzione e repressione condotta dai Carabinieri della Compagnia di Rovereto: la pressante attività di controllo posta in atto, nelle ultime settimane, per arginare la diffusione di sostanze stupefacenti, quali cocaina ed hashish, ha permesso, nel corso della scorsa settimana, di segnalare all’autorità giudiziaria 2 soggetti per detenzione di sostanze stupefacenti e segnalarne un’altra all’Autorità amministrativa per detenzione ai fini personali di s.s..

Le attività hanno avuto luogo nei parchi cittadini o nelle grandi aree di sosta, senza dimenticare i luoghi di grande passaggio come la stazione ferroviaria. Sono stati pertanto sottoposti ad attento controllo e vigilanza le principali zone verdi e parcheggi della Città della Quercia – anche per garantirne una serena fruizione ai cittadini.

In tale contesto, nella serata di mercoledì i Carabinieri hanno notato nei pressi del Borgo Santa Caterina una persona che ha destato il loro interesse investigativo.

Pubblicità
Pubblicità

L’immediato intervento da parte dei militari della pattuglia in turno dell’Aliquota Radiomobile ha permesso di bloccare l’uomo individuato precedentemente.

Il giovane nigeriano, fermato e perquisito, è stato trovato in possesso di 2 dosi di cocaina, dal peso di circa 1 grammo. Nella circostanza al giovane è stata sequestrata anche una discreta somma di denaro, in quanto ritenuta provento dell’attività di spaccio.

A distanza di un paio di giorni dal primo intervento i militari dell’aliquota Radiomobile, durante un controllo avvenuto nei presso del piazzale Orsi antistante la stazione ferroviaria, hanno individuato una donna che veniva trovata in possesso di sostanze stupefacenti e successivamente segnalata per detenzione di s.s. ai fini di spaccio.

Pubblicità
Pubblicità

In particolare, la donna veniva notata, dai militari dell’Aliquota Radiomobile di Rovereto, mentre si aggirava nei locali della locale stazione ferroviaria, atteggiamento che destava sospetto.

La donna, durante le fasi del controllo, veniva trovata in possesso di ben 6 dosi di eroina e di un flacone contenente del metadone. Nella circostanza veniva rinvenuta nella disponibilità della stessa e sequestrata anche una piccola somma di denaro ritenuta provento di una precedente attività di spaccio.

In entrambi i casi i due soggetti individuati venivano accompagnati presso la Caserma di piazzale Carlo Alberto dalla Chiesa, dove, dopo la redazione degli atti di rito, venivano rilasciati e deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Da segnalare inoltre che nel corso della citata attività preventiva veniva individuato e segnalato al Commissariato del Governo di Trento un giovane del posto, il quale all’atto del controllo veniva trovato in possesso di circa 1.5 grammi di hashish.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero4 settimane fa

Venivano in Italia per ottenere il reddito di cittadinanza per poi tornare nei loro paesi. Scoperta maxi truffa da 4 milioni di euro

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero1 settimana fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento1 settimana fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento3 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento5 giorni fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

eventi4 settimane fa

«Boci del Number»: lunedì al Teatro Matisse di Pergine la notte dei ricordi

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza