Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

“Sinfonie d’autunno”: in Val di Sole una stagione da vivere con tutti i sensi

Pubblicato

-

Foto Elisa Fedrizzi
Pubblicità

Pubblicità

I colori. Le sensazioni. La natura. Le esperienze. Quanto intensa può essere una stagione? In Val di Sole la risposta è racchiusa in “Sinfonie d’autunno”, rassegna che esalta il connubio tra musica e gastronomia, rappresentando un’ideale appendice al ricchissimo cartellone estivo e nel contempo un allettante anticipo di cosa attenderà i molti turisti che nei prossimi mesi affolleranno le valli trentine: un’ulteriore conferma di quanto questo territorio risulti attrattivo tutto l’anno, non solo nei periodi di “alta stagione”.

Basti pensare al gradimento, in termini di numeri e coinvolgimento, riscosso dalla prima edizione della manifestazione lanciata nel 2021 dall’Azienda per il Turismo della Val di Sole e riproposta con un programma articolato su tre fine settimana consecutivi, dal 30 settembre al 2 ottobre e i due successivi (dal 7 al 9 e il 15 e 16 ottobre).

Tra gli svariati appuntamenti in calendario figurano tre “WOW Experiences”, progetto promosso dall’Apt Val di Sole con l’intento di presentare ai visitatori le migliori esperienze autunnali che si possono svolgere sul territorio: “Ranger per un giorno”, una camminata silenziosa all’alba alla ricerca degli animali che popolano i boschi nel Parco Naturale Adamello Brenta (30 settembre e 7 ottobre); “Il bramito del cervo”, escursioni in notturna (30 settembre, 1, 7 e 8 ottobre) e di prima mattina (2 e 9 ottobre) nel Parco Nazionale dello Stelvio  trentino per ascoltare l’inconfondibile verso d’amore emesso dai maschi per conquistare la supremazia dell’harem femminile: un rituale che si ripete ogni anno, tra settembre e ottobre, e che riempie il bosco di spettacolari suoni; “La Caserada”, visita in una piccola azienda agricola di Peio per osservare da vicino come si lavora il latte e si produce il burro di malga (1 ottobre).

Pubblicità
Pubblicità

Da segnalare, inoltre, l’appuntamento musicale nel Fruscìo, l’originale itinerario esperienziale collocato in Val di Rabbi.

Il 9 ottobre, a partire dalle 10:30 è in programma infatti “Musica in resina”, il concerto “Hillbilly to Bluegrass” che ha come protagonista il violoncellista Nicola Segatta.

L’evento, cui seguirà un sorprendente gioco di carte ambientato in Val di Sole, è un’occasione per apprezzare al meglio il connubio tra le note e il contesto naturale.

Pubblicità
Pubblicità

Esteso lungo il nuovo parco delle Pozzatine, Fruscìo si caratterizza per la presenza di sette postazioni sonore pensate per amplificare i rumori del bosco esaltandone l’atmosfera idilliaca all’ombra di abeti e larici.

Il programma degli eventi di “Sinfonie d’autunno” prevede inoltre passeggiate per ammirare il vivace foliage da alcuni degli angoli più scenografici della Val di Sole: in Val Cadini (1 ottobre), lungo l’Alta Via degli alpeggi (2 ottobre), al Lago delle Malghette (8 ottobre) e alle Cascate di Saént (9 ottobre) ed emozionanti momenti musicali, come la performance strumentale “Anguane” (1 ottobre) nella splendida atmosfera del Castello di Caldes, dove domenica 9 si esibirà pure il Duo Brasil, progetto incentrato sulle sonorità carioca dagli inizi del ‘900 a oggi.

La kermesse verrà arricchita da “Pomaria on the road”, rassegna itinerante che si svilupperà nella prima metà di ottobre con una serie di iniziative sparse su tutto il territorio della Val di Sole e Non per immergersi tra colori, sapori e profumi autunnali: laboratori di cucina, passeggiate con gli asini, visite guidate ai caseifici, alle cantine del vino Groppello e al birrificio artigianale di Peio (corredate da degustazioni) caratterizzano l’avvicinamento a “Pomaria”, la manifestazione dedicata alla mela che avrà luogo a Casez il 15 e 16 ottobre.

In contemporanea, tra le vie del paese di Terzolas si terrà “Naturalmente…non solo castagne”, la festa di uno dei prodotti autunnali per eccellenza: la proiezione del filmato “Vita e lavoro delle genti di montagna” a cura di Fabio Angeli (direttore dell’Ufficio distrettuale forestale di Malé) aprirà una due giorni che includerà degustazioni di prodotti locali, mercatino dell’artigianato, escursione guidata alla scoperta dei castagni secolari, l’esibizione del Corpo Bandistico Knödel Bergmusikanten, musica e intrattenimento.

L’elenco completo delle proposte di “Sinfonie d’autunno” è consultabile alla pagina https://www.visitvaldisole.it/it/eventi/sinfonie-autunno. Per alcune attività è obbligatoria la prenotazione.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero4 settimane fa

Venivano in Italia per ottenere il reddito di cittadinanza per poi tornare nei loro paesi. Scoperta maxi truffa da 4 milioni di euro

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero1 settimana fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento1 settimana fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento3 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento5 giorni fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

eventi4 settimane fa

«Boci del Number»: lunedì al Teatro Matisse di Pergine la notte dei ricordi

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza