Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Al Teatro Sociale di Trento oggi un workshop con i principali rappresentanti delle imprese culturali di livello internazionale

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La cultura come strumento fattivo di trasformazione dei territori: di questo si è parlato in un workshop di rilievo internazionale, in corso al Teatro Sociale di Trento e promosso dal Centro OCSE per l’Imprenditorialità, PMI, Regioni e Città e dal suo Centro di Trento per lo Sviluppo Locale, in collaborazione con Tsm – Trentino School of Management, Centro Servizi Culturali Santa Chiara e la Provincia autonoma di Trento.

A portare i saluti della Giunta all’evento, programmato nell’ambito della 5a Summer Academy sulle Industrie Culturali e Creative e lo Sviluppo Locale, è stato l’assessore provinciale all’istruzione, università e cultura, Mirko Bisesti (qui il video). Con lui anche Elisabetta Bozzarelli, assessore alla cultura del Comune di Trento, e la responsabile del Centro OCSE trentino Alessandra Proto, nonché Erminia Sciacchitano, funzionaria del Ministero.

Personalmente sono molto felice di poter essere qui oggi a parlare di Industrie Culturali e Creative, un tema sul quale da sempre sono legato, fin dai tempi in cui mi occupavo a Bruxelles di ‘creative Europe‘. – ha esordito l’assessore BisestiSoltanto pochi giorni fa la città di Trento ha ospitato una rassegna di grande rilievo come il Festival dello Sport e presentare oggi una giornata dedicata alle ICC conferisce ulteriore prestigio al nostro territorio.

Pubblicità
Pubblicità

Questo tema è stato fin da subito uno dei focus dell’esecutivo, basti pensare che già nel 2019 sono stati organizzati i forum della Cultura che ci hanno permesso di avere una panoramica più omogenea della situazione culturale nel territorio provinciale.

Ma oggi occorre puntare con decisione sulle ICC, tutti assieme, perché possono portare sviluppo, benefici e ricadute importanti per il nostro territorio, non solo a livello economico, ma anche occupazionale e di immagine. In questo sensoha continuato Bisesti -, è molto importante la collaborazione con il Comune di Trento, con il quale abbiamo sottoscritto la convenzione per la riqualificazione dell’area ex Lettere, uno spazio che potrà essere trasformato in un hub per le ICC, un luogo di contaminazione sana e di ulteriore sviluppo culturale del territorio.

La Provincia di Trento vanta un numero considerevole di soggetti di ricerca di grande rilievo – ha concluso l’assessore provinciale -, come i musei, i centri di ricerca, l’università e non solo, che credono e spingono sul tema dell’innovazione. Da queste realtà, come anche dai nostri giovani, dobbiamo partire per lavorare tutti insieme e far crescere sempre più il nostro territorio sotto il profilo culturale”.

Pubblicità
Pubblicità

Sulla stessa linea Elisabetta Bozzarelli che ha ribadito come il tema delle ICC rappresentauna sfida per tutta la città”. “Siamo convintiha proseguito Bozzarelli che la cultura sia centrale nel processo di crescita di un territorio. È innegabile che la pandemia abbia influito negativamente anche in questo settore, ma proprio per questo è fondamentale ripartire.

La cultura ha la capacità di creare sviluppo, ricchezza, nuovi prodotti, ma anche di dare origine ad una comunità inclusiva che possa guardare con fiducia alle sfide del domani. Noi siamo qui oggi per costruire gli strumenti necessari per farlo”.

Quindi la responsabile del Centro OCSE di Trento, Alessandra Proto, ha evidenziato come quello odierno sia un momento importante di confronto fra la realtà trentina e quella internazionale, mentre la referente del Ministero, Erminia Sciacchitano ha spiegato come Trento, e il Trentino, stiano giocando un ruolo importante proprio sul tema delle ICC.

Dopo i saluti istituzionali sono saliti sul palco numerosi ospiti internazionali, per dialogare sull’evoluzione delle strategie culturali in territori diversi; sono state portate le esperienze di Spagna, Svizzera e Svezia e si è tenuto un vivace confronto culturale.

L’evento infatti era organizzato in concomitanza con la visita di studio della Summer Academy sulle Industrie Culturali e Creative e lo Sviluppo Locale (SACCI). Si tratta della parte in presenza di una più ampia attività di capacity building online per responsabili politici e rappresentanti degli SCC organizzata negli ultimi cinque anni dal Centro OCSE di Trento in collaborazione con tsm. SACCI riunisce ogni anno circa 30 partecipanti provenienti da tutto il mondo e li aiuta a comprendere meglio le esigenze e le dinamiche degli SCC.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero4 settimane fa

Venivano in Italia per ottenere il reddito di cittadinanza per poi tornare nei loro paesi. Scoperta maxi truffa da 4 milioni di euro

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero1 settimana fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento1 settimana fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento3 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento5 giorni fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza