Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

La patata, prodotto povero della dieta contadina, diventa la “reginetta della festa” a Ronzone

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Tre anni di attesa ma ne è valsa la pena: torna a Ronzone in Alta valle di Non, la Festa della Patata, che spegne quest’anno 19 candeline.

Il prezioso frutto della terra diventa il protagonista di questa festa d’autunno, che tra degustazioni, musica dal vivo, mercatino degli hobbisti, visite ai siti culturali del paese e attività per bambini animerà le vie del centro storico il finesettimana del 1° e 2 ottobre.

UN PROGRAMMA RICCO DI EVENTI – Il programma della manifestazione è ricco e diversificato.

Pubblicità
Pubblicità

Sabato 1° ottobre alle 16.00 la festa si apre con il pomeriggio dedicato ai bambini con lo spettacolo di bolle. Alle 19.00 viene servita la cena con i tipici ‘gnocchi di patate smalzadi’. Dalle 21.00 a intrattenere i presenti sarà la band live di Alta Tensione VasCoverBand e come proseguimento della serata, DJ Alezz alla console.

Domenica 2 ottobre, tutti pronti alle 12 con il pranzo, in cui sarà sempre la patata la protagonista dei piatti in menù.

Pubblicità
Pubblicità

Bambini e ragazzi, durante tutto il giorno, potranno divertirsi con le novità di quest’anno: il surf meccanico per testare l’equilibrio, i lego giganti per costruzioni coloratissime, l’enorme bersaglio per sfidare gli amici, e la pista di go kart a pedali!

Alle 15.00 presso il tendone lo chef Cristian Bertol si esibirà in uno show cooking, mentre al Giardino della Rosa dalle 14.30 alle 16.30 si potrà ascoltare la musica al piano di Anna Matricardi.

Durante tutta la giornata ci saranno bancarelle con prodotti tipici km 0, hobbisti e mercatino delle pulci e si potrà visitare la chiesa di Sant’Antonio e il Museo di Ronzone.

UNO SGUARDO AL GIARDINO DELLA ROSA – Il Giardino della Rosa si trova a Ronzone, abitato a 1.000 metri di quota affacciato sui verdi prati dell’Alta Valle di Non. Il roseto, formato da 33 aiuole e da 400 metri di pergolato, conta oltre 500 diverse varietà di rose.

Non solo rose comunque: sono state piantate anche 10.000 piantine di erbacee perenni per offrire ai visitatori profumi e colori anche quando le rose non sono ancora fiorite.

Dal 2018 il Giardino fa parte della famiglia dei “Grandi giardini italiani”, il network dei più bei giardini visitabili in Italia; è inoltre un luogo ecologicamente corretto, dove viene applicata una metodologia di conduzione biologica.

Questo sito sarà aperto e visitabile gratuitamente per tutta la durata della festa.

Per maggiori informazioni www.prolocoronzone.it, pagina Facebook Pro Loco Ronzone.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero4 settimane fa

Venivano in Italia per ottenere il reddito di cittadinanza per poi tornare nei loro paesi. Scoperta maxi truffa da 4 milioni di euro

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Maxi rissa davanti alla coop di viale Trento a Rovereto

Valsugana e Primiero1 settimana fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento1 settimana fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento3 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento5 giorni fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

34 fallimenti in Trentino negli ultimi 12 mesi

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento2 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza