Connect with us
Pubblicità

Le Vignette di Fabuffa

Combattere il colosso Meloni con la demagogia: l’illusione del PD e gli isterici alleati

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La sorella d’Italia, come era quasi scontato nelle previsioni degli ultimi due mesi, è quindi Giorgia Meloni, la bionda dagli occhi di ghiaccio che (per ora) ha messo d’accordo non solo tutto il Centrodestra, ma anche una buona parte dell’elettorato moderato e di quello che usa la matita del seggio per calcare, sulla scheda elettorale, un voto di protesta.

Ve la ricorderete certamente la canzone “Malafemmena” del grande Totò, quella strofa “te voglio bene t’odio”, che rappresenta il più famoso ossimoro dell’ultimo secolo: ecco, viene da pensare che la leader di Fratelli d’Italia abbia giocato (chissà se volontariamente oppure no) sull’effetto “Malafemmena”.

Amore e odio, sono i due sentimenti (politici) contrapposti che hanno caratterizzato la campagna elettorale balnerare del dopo Draghi. Amore e odio verso e contro la Giorgia nazionale che, come in un videogioco, ha saputo prendere forza dalle dimostrazioni di “amore“, respingendo al mittente, colpendolo e facendolo cadere, le esternazioni di “odio”.

Alla scontata “pubblicità” positiva degli elogi, Giorgia Meloni, sfruttando al meglio l’effetto “malafemmena“, ha saputo galvanizzare lei stessa e i sondaggi anche (se non soprattutto) di fronte agli attacchi che arrivavano da tutto ciò che era alla propria sinistra.

Il Pd e i propri piccoli ed isterici alleati, si sono illusi di combattere il colosso Meloni con la demagogia di una sinistra che ormai di sinistra non ha più nulla da dire. Hanno urlato al pericolo del Fascismo, di una marcia su Roma 4.0, dell’abbattimento dei diritti civili, se avesse vinto la Meloni; Letta e compagni erano tutti presi nel ribadire un autocompiacimento che, troppo spesso, è sfociato in un vanitoso narcisismo.

Il Terzo Polo centrista del duo Renzi-Calenda, che aveva nel ritorno di Mario Draghi la propria ragione di vita, è stato sbeffeggiato da Draghi stesso, quando quest’ultimo ha dichiarato di non avere più intenzione di governare l’Italia.

C’è da dire che, con lo strapotere di Giorgia Meloni, in Italia quasi non c’è posto per un secondo polo, figuriamoci per un terzo.

Chi sghignazza di fronte a tutto questo è Giuseppe Conte, l’unico che si può dichiarare vincente, pur non avendo vinto. Un mese e mezzo fa si diceva che i pentastellati avrebbero rischiato di non entare in Parlamento, alla fine hanno ottenuto un risultato (per loro) eccellente.

E Giorgia Meloni ha potuto godere dello sfacelo totale degli avversari, di quello parziale degli alleati, della popolarità derivante dall’opposizione a Draghi e del fatto che sia vista come una figura “nuova”, anche se “nuova” non lo è per niente.

In molti vorrebbero la leader di Fratelli d’Italia in versione Margaret Thatcher alla mediterranea; agli italiani però farebbe comodo una premier paragonabile alla casalinga di Voghera, visto che ora c’è il problema gas, luce, bollette e carrello della spesa.<

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento22 minuti fa

Il turismo trentino cerca personale: ecco come candidarsi

Trento44 minuti fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Arte e Cultura59 minuti fa

Venerdì 2 inaugurazione della mostra «Cinque percorsi d’arte si incontrano» in sala Thun

Valsugana e Primiero1 ora fa

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Italia ed estero1 ora fa

Agrigento: litiga col cardiologo e gli spara, fermato un 47 enne

Italia ed estero1 ora fa

Tragedia Ischia, la procura indaga per gli allarmi inascoltati: le autorità competenti sapevano del rischio

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Rocambolesco incidente al tornante sopra l’abitato di Denno: coinvolti un autoarticolato e due vetture

Trento2 ore fa

Spaccio: 3 denunce e 17 segnalazioni per uso personale. Fra di loro anche un 14 enne

Italia ed estero2 ore fa

Guerra, Tajani: “La Nato proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina”. Ue propone tribunale per crimini russi

Trento2 ore fa

Levata di scudi tra Fp Cgil e Muse: «Ancora una volta si rimbalzano le responsabilità»

Trento3 ore fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

L’UPT di Cles sabato 3 dicembre presenta “Scuola aperta” per illustrare il nuovo programma formativo

Italia ed estero3 ore fa

Manovra, Meloni convoca i sindacati: “Servono misure che combattono disuguaglianze. Avanti con la mobilitazione”

Io la penso così…3 ore fa

Calcio giovanile troppo violento, anche sulle tribune

Hi Tech e Ricerca3 ore fa

Il cloud riduce del 76% i costi informatici: Esakon protagonista al Forum N.A

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento7 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza