Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Manifestazione chiusura Centro Destra: «Grazie ai cittadini che non hanno creduto alle menzogne della sinistra»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Siamo ormai agli sgoccioli di questa veloce campagna elettorale. In questi ultimi due giorni tutti i leader si preparano al comizio finale. Il centrodestra arriva a questo ultimo appuntamento forte di un grande consenso che dovrebbe portare ad una maggioranza assoluta sia al Senato che alla Camera. Il vantaggio sul centrosinistra è abissale, oltre il 20%, con i pronostici sui collegi uninominali di vittoria quasi dovunque. 

Oggi la chiusura unitaria è toccata al centrodestra che ha scelto Piazza del Popolo a Roma, domani tocca a Pd, Cinquestelle e Terzo Polo.

Alle 18.00 il colpo d’occhio della piazza è imponente, presenti oltre 20 mila persone che hanno ascoltato attente e partecipe i 4 leader del centrodestra che hanno parlato davanti ad un enorme striscione con scritto, «Insieme per l’Italia». 

Pubblicità
Pubblicità

«Vogliamo costruire un’Italia dove non ci siano cittadini di serie b, dove lo Stato visto come un amico e non un nemico, dove ciascuno possa realizzarsi, dove le tasse non esproprino i cittadini delle cose che hanno costruito in una vita, dove non ci siano giudici che usino il loro potere per colpire ed eliminare gli avversari politici» – ha detto Berlusconi

Il leader di Forza Italia ha ricordato anche lo straordinario risultato di politica estera raggiunto col suo governo che era riuscito a riappacificare Putin con gli Stati Uniti dopo anni di tensioni.

Ha sottolineato anche come i suoi governi abbiano fermato l’invasione dell’immigrazione incontrollata.  Nella sua pillola quotidiana sul programma Berlusconi nel pomeriggio aveva rilanciato il poliziotto di quartiere annunciando tra i primi provvedimenti del nuovo governo quella di incrementare gli stanziamenti per il comparto sicurezza.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo il cavaliere, Maurizio Lupi leader della quarta gamba del centro destra, ha incalzato il centro sinistra: «Non abbiamo bisogno di patenti di democrazia come chiede il PD, perché noi non andiamo a parlare male del nostro paese all’estero. Chi fa questo fa il male dell’Italia e degli italiani. Noi abbiamo rispetto per gli avversari e amiamo l’Italia. Abbiamo a cuore il nostro popolo e lavoreremo per la grande Italia del futuro». 

«Il nostro obiettivo è proteggere l’Italia e gli Italiani» – ha subito attaccato Matteo Salvini all’inizio del suo intervento. Ha confermato che cancellerà la legge Fornero e garantirà il lavoro ai giovani. «Se l’Europa pensa di licenziare i lavoratori italiani per far un favore alla Cina si sbaglia di grosso». I borghi italiani non saranno ripopolati dai migranti che Letta vuole portare qui ma dai giovani che faranno figli».

Via il canone Rai dalla bolletta e dalle tasse italiane, se Fabio Fazio vuole fare i suoi comizi se li paghi da solo – ha detto ancora Salvini che ha sottolineato che non esistono droghe buone. Stop al test d’ingresso e al numero chiuso delle facoltà di medicina, garantire la scuola ai disabili, il rispetto dell’ambiente, sì ai rigassificatori e al rispetto per gli stranieri,«ma il popolo italiano non è fesso, chi viene qui deve rispettarci».

Voglio un paese dei sì, che sorride, giusto, e che non lascia indietro nessuno. «No allo ius soli, siamo il paese che concede più cittadinanze d’Europa». In Europa ci insegnano come votare ma domenica voterà il popolo italiano con la sua testa e senza nessun condizionamento» – ha concluso Salvini.

Un boato ha salutato Giorgia Meloni quanto è salita sul palco vestita di bianco. «È stata una campagna elettorale corta ma intensa» – ha esordito in mezzo ai cori del pubblico. Poi è partito l’attacco verso la sinistra: «Grazie a tutti gli italiani che non hanno creduto alle menzogne della sinistra e che non hanno risposto alla grandi provocazioni, grazie a chi è venuto a sentici ragionando con la loro testa. Grazie per aver dimostrato che la politica è amore e non odio, che è un servizo ai cittadini e non una crociata contro gli avversari». 

E ancora: «Quando è arrivata la democrazia e finalmente ci hanno fatto votare la sinistra ha perso la testa, una sinistra rabbiosa e violenta che ha il terrore di perdere il suo consolidato sistema di potere che è l’unica cosa che li ha tenuti uniti. La democrazia per loro è un incidente della storia».

Giorgia Meloni ha confermato che il governo di centrodestra rimarrà solido e governerà per 5 anni. Ha parlato di orgoglio nazionale, «Non ci facciamo imporre nulla dagli altri, prima vengono i nostri interessi. Con noi al governo saranno finiti i no, l’Italia infatti comincerà a produrre energia per diventare l’hub più importante dell’Europa». 

Giorgia Meloni ha spiegato di voler impedire che scompaia la classe media, e ha confermato che offrirà strumenti adatti per aiutare a fare figli parlando dell’aumento degli assegni per i figli aumentati del 50%. Parlando del reddito di cittadinanza ha tuonato: «Non siamo un partito che fa cassa sulla disperazione delle gente. Lo Stato non produce ricchezza, a farlo sono le aziende e gli imprenditori, il compito dello Stato è non disturbare e garantire una tassazione giusta».  

Ha riassunto i valori che contraddistinguono il centrodestra e Fratelli d’Italia come la difesa del made in Italy, l’aiuto alle aziende, lo sfruttamento delle risorse del mare, la centralità dell’Italia nel mondo, la libertà, e la cancellazione del modello «Speranza». Stop quindi alle misure imposte dai precedenti governi per la pandemia. Poi la sicurezza, «metteremo le nostre forze dell’ordine in condizione di lavorare seriamente, vogliamo la  certezza della pena, faremo nuovi carceri».

«Oggi ci temono gli spacciatori, i criminali e gli scafisti. Faremo quello che fanno tutti gli altri Stati – ha aggiunto – difenderemo i nostri confini e fermeremo la partenza dei barconi aprendo degli hot spot in Libia. Se vuoi entrare in Italia devi rispettare le nostre regole, chi non lo farà sarà rispedito a casa» 

«Il sistema di potere della sinistra ha le ore contate,  ha concluso la Meloni – lo vedranno domenica quando il popolo italiano restituirà finalmente l’orgoglio e la libertà all’Italia». 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Giudicarie e Rendena7 ore fa

Scivola per 80 metri sotto il passo di Ortiche, gravissimo al santa Chiara

Politica9 ore fa

Dopo Claudio Cia anche «Coraggio Italia» chiede chiarimenti a Fugatti

Alto Garda e Ledro9 ore fa

Nuovi Sguardi Gardesani: al via la nuova campagna fotografica

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Termenago a teatro. La rinascita di un borgo”: il progetto finanziato dal Pnrr ai nastri di partenza

Arte e Cultura11 ore fa

«Venezia millenaria» in scena al Castello del Buonconsiglio

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

“Sinfonie d’autunno”: in Val di Sole una stagione da vivere con tutti i sensi

Trento11 ore fa

Coronavirus: 696 nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Trentino

Arte e Cultura11 ore fa

Al Teatro Sociale di Trento oggi un workshop con i principali rappresentanti delle imprese culturali di livello internazionale

Trento12 ore fa

Prevenzione delle epidemie: si è aperto oggi il workshop scientifico organizzato da FEM con FBK e MUSE

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Ospedale di Cles «Amico delle Bambine e dei Bambini»: stamattina la cerimonia di assegnazione del riconoscimento

fashion13 ore fa

Torna le settima edizione del Galà della Moda Sotto al Nettuno

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Dal 1° ottobre la raccolta delle richieste di indennizzo per i danni da maltempo in Val di Fassa

Trento13 ore fa

Sanità: «Basta discriminazioni, tutti i sospesi rientrino al lavoro»

Trento13 ore fa

Furti negozi, denunciati un 27 enne tunisino e una 39 enne italiana

Trento13 ore fa

Controlli piazza Dante: trovata della droga nascosta, espulso cittadino straniero

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza