Connect with us
Pubblicità

Aziende

Gadget aziendali: tra gli omaggi più gettonati anche le borracce personalizzate

Pubblicato

-

Al giorno d’oggi le borracce sono sempre più diffuse, soprattutto perché rappresentano una valida alternativa alle bottiglie di plastica.

Proprio per questa ragione, attualmente risultano tra i gadget personalizzati più inseriti nelle strategie di marketing dalle imprese per promuovere il brand in modo discreto ed efficace.

Le borracce personalizzate, infatti, possono essere distribuite con facilità in qualsiasi contesto, dalle fiere ai meeting, risultando un omaggio gradito per clienti e collaboratori, che avranno modo di utilizzarle in numerosi ambiti del quotidiano.

Come creare una borraccia personalizzata: dalla sublimazione alla quadricromia – Per disporre di una borraccia che risulti d’impatto dal punto di vista della promozione aziendale è importante fare in modo che la personalizzazione venga realizzata in modo ottimale, a prescindere che si opti per la stampa di un logo, di uno slogan o di qualsiasi messaggio promozionale.

Sarà quindi determinante optare per la giusta tecnica di stampa, tenendo conto di quanti colori si necessita così come del materiale che costituisce la borraccia. Per esempio, la sublimazione risulta la risorsa ideale per disporre di un ampio numero di tonalità cromatiche e dare vita a progetti grafici piuttosto strutturati.

Attualmente, per realizzare in modo semplice e veloce borracce personalizzate in sublimazione è possibile affidarsi anche al web, grazie ai servizi online di portali specializzati come Easygadget, che mette a disposizione un’ampia varietà di gadget aziendali a prezzi piuttosto competitivi.

Laddove, invece, sia indispensabile molta precisione su spazi più ridotti, è possibile optare per la stampa laser, grazie alla quale ogni più piccolo particolare viene reso al meglio. Quando si desidera occupare l’intera superficie della borraccia con disegni o scritte meno complessi, si ricorre alla serigrafia di tipo circolare, mentre la quadricromia va bene per loghi con 4 colori diversi.

In ogni caso, la borraccia riutilizzabile si può personalizzare prediligendo colorazioni diverse di fondo, prestando ovviamente attenzione al contrasto cromatico con il logo al fine di farlo spiccare ottenendo un risultato visivamente gradevole. Sotto una scritta nera vanno bene anche il rosso o il bianco, mentre laddove si abbia necessità di riprodurre disegni complessi, il consiglio è quello di optare per l’attenuazione di un colore neutro o pastello.

Borracce personalizzate: quale modello scegliere per fare branding? – Una borraccia personalizzata può essere realizzata optando per un ampio numero di materiali, forme e colori da valutare attentamente in fase di creazione del gadget aziendale.

Quella in alluminio è molto leggera e versatile e conserva le bevande fredde o calde per un tempo adeguato: spesso ha un moschettone sul tappo per potersi agganciare a qualunque supporto, anche una borsa o una bici. Più pesante ma ugualmente adeguato per gli scopi alimentari è l’acciaio inox, eccellente per mantenere i liquidi a temperature anche per svariate ore.

L’alta qualità di questo materiale consente di non avere contaminazioni di sapore di nessun tipo. Talvolta, all’acciaio viene abbinato un altro materiale sostenibile dal punto di vista ecologico, ovvero il bambù, magari sul tappo, per garantire una chiusura adeguata.

Nonostante la forma più classica sia arrotondata, non mancano versioni più ergonomiche ed estrose con profilo triangolare e con cannuccia incorporata. Vi sono i tipici modelli plastici riciclati e riciclabili (come il tritan), nonché in vetro protetto da custodia morbida integrata. Per chi cerchi il minimo ingombro vi sono anche borracce pieghevoli in PET in formato tascabile.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Giudicarie e Rendena8 ore fa

Scivola per 80 metri sotto il passo di Ortiche, gravissimo al santa Chiara

Politica10 ore fa

Dopo Claudio Cia anche «Coraggio Italia» chiede chiarimenti a Fugatti

Alto Garda e Ledro10 ore fa

Nuovi Sguardi Gardesani: al via la nuova campagna fotografica

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

“Termenago a teatro. La rinascita di un borgo”: il progetto finanziato dal Pnrr ai nastri di partenza

Arte e Cultura12 ore fa

«Venezia millenaria» in scena al Castello del Buonconsiglio

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

“Sinfonie d’autunno”: in Val di Sole una stagione da vivere con tutti i sensi

Trento12 ore fa

Coronavirus: 696 nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Trentino

Arte e Cultura13 ore fa

Al Teatro Sociale di Trento oggi un workshop con i principali rappresentanti delle imprese culturali di livello internazionale

Trento13 ore fa

Prevenzione delle epidemie: si è aperto oggi il workshop scientifico organizzato da FEM con FBK e MUSE

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Ospedale di Cles «Amico delle Bambine e dei Bambini»: stamattina la cerimonia di assegnazione del riconoscimento

fashion14 ore fa

Torna le settima edizione del Galà della Moda Sotto al Nettuno

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Dal 1° ottobre la raccolta delle richieste di indennizzo per i danni da maltempo in Val di Fassa

Trento14 ore fa

Sanità: «Basta discriminazioni, tutti i sospesi rientrino al lavoro»

Trento14 ore fa

Furti negozi, denunciati un 27 enne tunisino e una 39 enne italiana

Trento14 ore fa

Controlli piazza Dante: trovata della droga nascosta, espulso cittadino straniero

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza