Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Scuola Paritaria «La Vela»: posa simbolica della prima pietra

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Una posa simbolica, quella avvenuta ieri a Rovereto: a collocare la prima pietra della Scuola ParitariaLa Vela”, presso la Fondazione Famiglia Materna, c’erano l’assessore provinciale all’istruzione, università e cultura Mirko Bisesti con il dirigente generale del Dipartimento istruzione e cultura Roberto Ceccato, il sindaco della Città della Quercia con l’assessore all’istruzione ed edilizia scolastica, il presidente della Fondazione, il vescovo di Trento monsignor Lauro Tisi, insegnanti, educatori, alunni, a testimonianza di un’opera attesa e importante per la comunità.

L’assessore provinciale nel ringraziare il corpo docenti per il lavoro, la costanza e la dedizione di questi ultimi due anni segnati dalla pandemia e il direttivo di Famiglia Materna, ha messo in luce come per l’amministrazione provinciale sia prioritario e fondamentale investire nell’edilizia scolastica e quindi nel futuro dei nostri ragazzi e ragazze; come evidenziato dall’assessore, l’opera che sta nascendo è un tassello fondamentale per l’intera comunità, frutto dell’impegno della Fondazione Famiglia Materna, che a Rovereto opera da oltre cent’anno al servizio della collettività.

Di un investimento che ci permette di immaginare il futuro ha parlato il sindaco di Rovereto, in quella che rappresenta una struttura di grande valore per la città; Questo progetto, è stato il commento del primo cittadino, è nato da una bella iniziativa privata, che dimostra come attraverso la collaborazione tra il pubblico e il privato si può arrivare più lontano e meglio rispetto a quello che potrebbe fare il pubblico da solo.

Pubblicità
Pubblicità

Ad entrare nel dettaglio di questo progetto innovativo sono stati quindi il presidente della Fondazione e Beate Christine Weyland, professoressa alla Libera Università di Bolzano, che ha curato il progetto didattico.

L’edificio che sta nascendo, ospiterà la scuola primaria e la secondaria di primo grado, per un totale di circa 200 alunni; attualmente le due scuole sono divise: la primaria è situata nel complesso che ospita la sede di Fondazione Famiglia Materna in via Saibanti, l’altra si trova presso la parrocchia di San Giorgio. In totale saranno poco meno di 10 mila metri cubi, circa 800 metri quadrati per piano, 4 i piani previsti, 4,5 milioni di euro l’importo complessivo di cui 3,1 su finanziamento provinciale.

La scuola sarà completamente innovativa sia dal punto di vista strutturale che educativo: sarà completamente superato il concetto di classe tradizionale, in funzione degli ambiti, con l’obiettivo di stimolare la capacità dei bambini ad immaginare e costruire il loro percorso scolastico.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza