Connect with us
Pubblicità

Bolzano

Buoni pasto Covid -19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

I militari della Compagnia Carabinieri di Bolzano e in particolare quelli della Stazione di Sarentino hanno concluso una attività di verifica, relativa al rilascio dei contributi economiciBuoni Spesa Covid-19“, elargiti dai comuni di tutta Italia in favore dei cittadini in difficoltà economiche, durante la fase più intensa della pandemia – purtroppo ancora in corso – grazie allo stanziamento d’ingenti somme di denaro in supporto d’imprese e singoli cittadini, c.d. “misure urgenti di solidarietà alimentare”.

Tale attività di controllo, condotta in tutti i comuni di competenza del comando compagnia e in particolare in quelli di Sarentino, Renon, Appiano, Terlano, Andriano, Nalles, Cornedo, Meltina, Tesimo, San Genesio, Nova Levante e Nova Ponente, ha visto impegnati decine di uomini dell’Arma, i quali per alcuni mesi hanno effettuato verifiche sui 1.350 persone richiedenti tali buoni spesa e dei rispettivi nuclei familiari, tese ad accertare se le persone interessate si trovassero realmente in gravi difficoltà economiche, riunendo i requisiti richiesti.

I militari hanno accertato, verificando i redditi percepiti durante l’anno 2020, ben 182 richieste (poi evase dai comuni con la concessione di benefici economici) effettuate in mancanza dei previsti requisiti, per una somma totale indebitamente percepita di 108.000 euro con conseguente importantissimo danno erariale.

Pubblicità
Pubblicità

Ai trasgressori è stata, quindi, contestata la sanzione amministrativa perindebita percezione di erogazioni a danno dello stato” (art. 316-ter, comma 2, c.p.), poiché gli stessi, mediante la presentazione di dichiarazioni, poi risultate false, ovvero mediante l’omissione nelle stesse di informazioni dovute, conseguivano, non avendone assolutamente diritto, contributi pubblici, che potevano quindi essere destinati a persone realmente bisognose di aiuto, perlopiù in un momento difficile come quello subito seguente al lockdown, dovuto alla pandemia.

I Carabinieri hanno, quindi, elevato 304 sanzioni, grazie alle quali si prevede l’entrata nelle casse dello stato 324.000 euro. Ad oggi già più di 40.000 sono stati versati

Le principali anomalie rilevate hanno riguardato richieste presentate da persone che già percepivano prestazioni sociali agevolate, come l’indennità di disoccupazione o di cassa integrazione, false dichiarazioni circa il reddito netto percepito dal richiedente e relativi componenti del nucleo familiare, nonché domande in cui il numero di persone componenti il nucleo familiare risultava difforme dalla realtà. I carabinieri di Bolzano, conclusa positivamente questa parte di controlli sui comuni circostanti il capoluogo, provvederanno prossimamente a estendere gli accertamenti in tutti i comuni della provincia e sul capoluogo.

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento30 minuti fa

Il turismo trentino cerca personale: ecco come candidarsi

Trento52 minuti fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Arte e Cultura1 ora fa

Venerdì 2 inaugurazione della mostra «Cinque percorsi d’arte si incontrano» in sala Thun

Valsugana e Primiero1 ora fa

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Italia ed estero1 ora fa

Agrigento: litiga col cardiologo e gli spara, fermato un 47 enne

Italia ed estero2 ore fa

Tragedia Ischia, la procura indaga per gli allarmi inascoltati: le autorità competenti sapevano del rischio

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Rocambolesco incidente al tornante sopra l’abitato di Denno: coinvolti un autoarticolato e due vetture

Trento2 ore fa

Spaccio: 3 denunce e 17 segnalazioni per uso personale. Fra di loro anche un 14 enne

Italia ed estero2 ore fa

Guerra, Tajani: “La Nato proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina”. Ue propone tribunale per crimini russi

Trento2 ore fa

Levata di scudi tra Fp Cgil e Muse: «Ancora una volta si rimbalzano le responsabilità»

Trento3 ore fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

L’UPT di Cles sabato 3 dicembre presenta “Scuola aperta” per illustrare il nuovo programma formativo

Italia ed estero3 ore fa

Manovra, Meloni convoca i sindacati: “Servono misure che combattono disuguaglianze. Avanti con la mobilitazione”

Io la penso così…3 ore fa

Calcio giovanile troppo violento, anche sulle tribune

Hi Tech e Ricerca3 ore fa

Il cloud riduce del 76% i costi informatici: Esakon protagonista al Forum N.A

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento7 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza

Generated by Feedzy