Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Viabilità dell’Alto Garda: oggi la Giunta di Confcommercio ha incontrato Fugatti

Il presidente Miorelli: «Per il nostro territorio la viabilità è un tema fondamentale per le nostre imprese e per il turismo».

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

È un quadro in chiaroscuro quello che il presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha illustrato ieri sera alla giunta della sezione Alto Garda e Ledro di Confcommercio Trentino presieduta dal presidente Claudio Miorelli.

Le note positive provengono dalla fattiva consapevolezza che il Garda Trentino costituisce una straordinaria risorsa a livello provinciale, per il turismo ma non solo, tale da meritare interventi anche infrastrutturali di rilievo. Gli aspetti negativi derivano dalle complicate conseguenze delle tensioni internazionali: costo dell’energia, rincaro delle materie prime, difficoltà di reperimento di componenti sono elementi che rallentano gli interventi già programmati e quelli futuri.

Il presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti, accompagnato dal dirigente generale del dipartimento Infrastrutture, ing. Luciano Martorano, ha incontrato ieri sera il presidente Claudio Miorelli e la Giunta della sezione Alto Garda e Ledro di Confcommercio Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Sul tavolo il grande nodo della viabilità, declinato soprattutto nei tre grandi temi che interessano il territorio: viabilità interna, il tunnel Loppio-Busa e la ciclabile del Garda. Nel dibattito, tuttavia, hanno inevitabilmente trovato spazio anche le riflessioni sui rincari delle materie prime e dei prodotti energetici.

«Stiamo chiudendo una stagione che, dalle prime impressioniha detto il presidente Miorelli ringraziando Fugatti per la disponibilità all’incontrosembra dia conforto agli operatori. Ma come imprenditori legati al territorio non possiamo non chiedere delucidazioni su alcuni temi che hanno un profondo impatto sia nell’immediato che per gli anni futuri.

Apprendiamo ad esempio che il collegamento tra l’uscita del tunnel Loppio-Busa avrà tempi lunghi, con il rischio addirittura di vedere terminato il tunnel senza poterlo utilizzare perché manca questa seconda infrastruttura. Notiamo anche la grande lentezza del cantiere della ciclovia tra Riva del Garda ed il confine lombardo: se per fare 500 metri si impiegano più di 2 anni, immaginiamoci quanto occorra per completare il collegamento con il percorso ciclabile nel Comune di Limone, a 6 km di distanza.

Pubblicità
Pubblicità

La viabilità dell’Alto Garda è un tema complesso per molte ragioni, non ultima la conformazione orografica. Gli interventi che vengono programmati in questo territorio devono essere concertati ed equilibrati con l’intero sistema viabilistico; ma devono anche seguire tempistiche certe, per poter consentire lo sviluppo della stagionalità turistica nel suo potenziale».

A proposito di infrastrutture, la sezione chiede anche aggiornamenti sullo stato di avanzamento dei lavori del Palacongressi e del quartiere fieristico. A preoccupare le aziende, però, sono anche i rincari di materie prime ed energia che colpiscono duramente e in modo trasversale ogni tipo di attività.

«I lavori pubbliciha spiegato Fugatti sono un argomento particolarmente richiesto da ogni territorio. Purtroppo stiamo vivendo una situazione molto complicata, che oltretutto cambia di semestre in semestre. Abbiamo adeguato il prezzario dei lavori pubblici a dicembre 2021 ed a giugno abbiamo già dovuto farne una ulteriore revisione.

Ora siamo in attesa di definire le linee guida, cercando di trovare un punto di incontro tra la sostenibilità economica dell’ente pubblico e quello delle imprese. Queste dinamiche interessano tutti i cantieri della provincia, non soltanto quelli dell’Alto Garda».

Nello specifico il presidente Fugatti, anche grazie all’intervento dell’ing. Martorano, ha aggiornato la Giunta della sezione sullo stato dei lavori dei principali cantieri. Per il tunnel, opera complessa e impegnativa, alcuni ritardi sono imputabili a infiltrazioni che hanno rallentato i lavori in entrambi i tunnel, quello principale e il cunicolo di servizio.

Se il primo ha raggiunto circa il 40% dello scavo, per il secondo si è oltre il 70%, con la previsione di abbattere i rispettivi diaframmi nel 2023 e, per il cunicolo, nel corso dell’anno. Sul successivo collegamento di uscita, l’ing. Martorano stima che la fine dei lavori sarà analoga per entrambe le opere, all’incirca nel primo quadrimestre del 2025.

«Quando si iniziano i lavori commenta Fugatti si vorrebbe che non ci fossero mai intoppi o rallentamenti, ed il più delle volte è così. Talvolta, invece, soprattutto di fronte ad opere complesse e di grande impatto, è inevitabile che nel corso dell’opera si debba far fronte ad imprevisti. Oggi dobbiamo anche fare i conti con i rincari delle materie prime che stanno mettendo in difficoltà le imprese.

Sulla ciclovia crediamo di essere nei tempi, così come per gli interventi accessori di sistemazione della viabilità. Per le infrastrutture invece che dipendono da Patrimonio del Trentino, stiamo valutando la possibilità di nominare un commissario che segua i lavori del Centro congressi e del Palafiere, nonché del Palasport. Si profilano tempi molto complicati ma gli interventi che abbiamo in programma sono importanti e contiamo di arrivare fino in fondo».

Dai membri della Giunta è emersa anche la preoccupazione per il caro bollette: «Se con la pandemia ha risposto Fugatti credo sia stato evidente per tutti quanto siamo riusciti a mettere in campo grazie alla nostra autonomia, oggi con il rincaro dell’energia è diverso: si tratta di una partita che si gioca a livello nazionale ed europeo.

Il costo dell’energia a carico delle famiglie e delle imprese trentine oggi è di circa 1 miliardo e mezzo: un costo che il bilancio provinciale non può affrontare. Certamente metteremo in campo interventi per sostenere il tessuto imprenditoriale e sociale, ma dobbiamo guardare a Roma ed a Bruxelles per invertire questa pericolosa rotta».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella11 minuti fa

“Taio Ieri” si rinnova: tre nuovi membri entrano nel direttivo

Trento1 ora fa

Il turismo trentino cerca personale: ecco come candidarsi

Trento1 ora fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Arte e Cultura2 ore fa

Venerdì 2 inaugurazione della mostra «Cinque percorsi d’arte si incontrano» in sala Thun

Valsugana e Primiero2 ore fa

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Italia ed estero2 ore fa

Agrigento: litiga col cardiologo e gli spara, fermato un 47 enne

Italia ed estero2 ore fa

Tragedia Ischia, la procura indaga per gli allarmi inascoltati: le autorità competenti sapevano del rischio

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Rocambolesco incidente al tornante sopra l’abitato di Denno: coinvolti un autoarticolato e due vetture

Trento3 ore fa

Spaccio: 3 denunce e 17 segnalazioni per uso personale. Fra di loro anche un 14 enne

Italia ed estero3 ore fa

Guerra, Tajani: “La Nato proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina”. Ue propone tribunale per crimini russi

Trento3 ore fa

Levata di scudi tra Fp Cgil e Muse: «Ancora una volta si rimbalzano le responsabilità»

Trento3 ore fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

L’UPT di Cles sabato 3 dicembre presenta “Scuola aperta” per illustrare il nuovo programma formativo

Italia ed estero4 ore fa

Manovra, Meloni convoca i sindacati: “Servono misure che combattono disuguaglianze. Avanti con la mobilitazione”

Io la penso così…4 ore fa

Calcio giovanile troppo violento, anche sulle tribune

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento7 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza