Connect with us
Pubblicità

Trento

Minacce Brigate Rosse, Alessia Ambrosi: «Nessuna minaccia riuscirà a fermarmi, ora più che mai bisogna voltare pagina»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Una campagna elettorale che ha preso una piega violenta e intimidatoria e questo grazie alla sinistra capace da sempre di fomentare odio contro gli avversari.

La sicurezza che il 25 settembre a trionfare sarà il centro destra e in particolar mondo la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha incattivito ancora di più i «compagni» rossi.

La violenza ora non si ferma solo a cartelloni strappati oppure destastati dalle bombolette spray ma cresce di intensità.

Pubblicità
Pubblicità

Non è forse un caso che gli episodi di aggressione all’ideologia di centro destra e verso i suoi protagonisti diventino sempre più violenti con riferimenti agli anni di piombo che l’Italia aveva ormai dimenticato.

Alessia Ambrosi, uno dei candidati di Fratelli d’Italia presi di mira e minacciati attraverso un lettera inviata alla redazione de L’Adige e  al coordinamento di Fratelli d’Italia dopo un comprensibile momento di confusione replica oggi sul suo profilo social.

«Desidero sinceramente ringraziare di vero cuore per così tanta solidarietà dopo le minacce nei miei confronti – scrive – e nei confronti di altri candidati di Fratelli d’Italia, contenute nelle missive inviate al quotidiano l’Adige e alla sede del nostro gruppo consiliare provinciale firmate “Nuove Brigate Rosse”. Non sappiamo con precisione se si tratti di terroristi, aspiranti terroristi o presunti tali, sta indagando la Digos, staremo a vedere».

Pubblicità
Pubblicità

E ancora: «Sappiamo però una cosa assai più importante: e cioè che nessuna violenza, nessuna minaccia riuscirà a fermare la voglia di cambiamento che è nella nostra società. Che è un sacrosdanto diritto della nostra società! Un sentito grazie alle forze dell’ordine, al Questore, alle autorità tutte».

«Da capolista di fratelli d’ Italia – conclude – non mi farò certo condizionare da questi esaltati: anzi da oggi il mio, il nostro impegno in campagna elettorale sarà, se possibile, ancora più intenso. Perché (e lo capiamo anche da queste cose, giusto?) il nostro Paese ha bisogno di voltare pagina davvero. Grazie ancora, a tutte e a tutti voi!»

Nella mattinata è intervenuto anche il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Claudio Cia: «Nessuno nasce odiando – scrive il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Claudio Cia –  ma l’odio si può imparare e, una volta imparato, esso crea dipendenza, ti uccide dentro. Ci sono politici di sinistra che da tempo immemore non fanno altro che incitare all’odio verso Giorgia Meloni e verso chiunque professi un pensiero conservatore. L’istigare il popolo allo scontro è solamente cattiveria d’animo, questa non è politica. Questi signori si dicono democratici, ma lo sono solamente tra loro. Io invece sono convinto che le idee forti non hanno bisogno di sottrarsi al rispetto e al dialogo, mai»

Più si avvicina il giorno delle elezioni del 25 settembre con la probabile vittoria del centrodestra a traino Giorgia Meloni più il clima diventa avvelenato e violento.

E siamo solo a 17 giorni dal voto. In queste ore comunque si sono attivate tutte le forze dell’ordine, in particolare la DIGOS per scoprire chi ha scritto le lettere, che a quanto pare non sono le prime.

Va ricordato anche che il governatore Fugatti è ormai sotto scorta da un anno per le minacce subite che sono state reintertate nella giornata di ieri con minacce di morte scritte sui cartelloni pubblicitari a Martignano e Povo. (sotto la lettera)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare2 ore fa

Clima: Coldiretti, ghiacciai addio in anno più caldo di sempre +1,6 C°

Trento2 ore fa

Firmato un protocollo d’intesa per sostenere le aziende che lavorano sui mercati esteri

Bolzano2 ore fa

Alpe di Siusi: valanga travolge scialpinisti, per fortuna finisce tutto bene

Bolzano2 ore fa

Auto si schianta contro un albero: feriti trasportati al pronto soccorso

Piana Rotaliana3 ore fa

Istituto Agrario, iscrizioni fino al 10 dicembre e “premio” Eduscopio per la preparazione universitaria

Trento6 ore fa

Consiglio di Stato: altra sospensione della legge provinciale sul gioco d’azzardo

Valsugana e Primiero7 ore fa

Primiero: truffe agli anziani, la Chiesa scende in campo con i Carabinieri

Trento7 ore fa

Asse Brennero: incontro tra le Camere di Commercio e dell’Economia

Ambiente Abitare7 ore fa

Bene la qualità dell’aria nel mese di novembre in tutto il Trentino

Trento7 ore fa

Ieri a palazzo Chigi ncontro tra la Commissione Protezione civile e il ministro Musumeci

economia e finanza8 ore fa

Istat: confermata la crescita di Pil e lavoro, ma rimangono dubbi per il 2023

Arte e Cultura8 ore fa

Alla Batibōi Gallery di Cles l’esposizione “PRINT ME LOUD” – 5 artiste – 5 tecniche diverse

Cani Gatti & C10 ore fa

Associazioni animaliste, divieto catena: “La legge sarà un valido strumento per migliorare la vita di molti cani.”

Vita & Famiglia10 ore fa

La denuncia di Pro Vita & Famiglia: «Ecco come l’UE vuole imporre l’utero in affitto»

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Drammatico incidente a Tesero, muore Giancarlo Vinante

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…6 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Io la penso così…3 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza