Connect with us
Pubblicità

economia e finanza

Il Piano di Contenimento dei consumi di “MiTE”: ecco cosa accadrà agli italiani

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Se l’estate ci è sembrata difficile, con tutte le problematiche relative alla guerra in Ucraina faranno cadere le proprie conseguenze sulle spalle degli italiani durante il prossimo inverno.

Tema bollente del momento – e non solo politicamente – è anche la questione del gas russo. Come verrà gestita la situazione in Italia? 

Al momento, si prevede di ridurre i consumi con nuovi regolamenti. Verrà infatti modificata – e messa in atto già da settembre – la regolamentazione riguardo al riscaldamento, alle temperature e agli orari.

Pubblicità
Pubblicità

Il MiTe (Ministero della Transizione Ecologica) ha infatti pubblicato il Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale che, se seguito, porterà a “realizzare da subito risparmi utili a livello europeo a prepararsi a eventuali interruzioni delle forniture di gas dalla Russia“.

Per ridurre i rischi connessi a una potenziale interruzione totale dei flussi dalla Russia durante il prossimo inverno nonché rispondere alle richieste europee in termini di riduzione dei consumi per il periodo 2022-2023, è opportuno attuare sin da subito misure di contenimento dei consumi nazionali di gas.

Queste misure integrano il piano di diversificazione già messo in atto dal Governo e servono transitoriamente a mantenere adeguati standard di sicurezza e preservare le riserve disponibili, in attesa che siano pienamente operativi i nuovi canali di importazione di gas (compreso il GNL).

Pubblicità
Pubblicità

Le stime dell’impatto di tutte le misure di contenimento portano ad un potenziale di circa 5,3 miliardi di Smc di gas, considerando la massimizzazione della produzione di energia elettrica da combustibili diversi dal gas (circa 2,1 miliardi di Smc di gas) e i risparmi connessi al contenimento del riscaldamento (circa 3,2 miliardi di Smc di gas), cui si aggiungono le misure comportamentali da promuovere attraverso campagne di sensibilizzazione degli utenti ai fini di un comportamento più virtuoso nei consumi.

Di fatto, per il riscaldamento, questo si traduce:

  • Attività industriali/artigianali: si ridurrà di 1 grado rispetto a quanto si era abituati. Quindi 17 gradi con 2 gradi di tolleranza
  • Tutti gli altri edifici: 19 gradi con 2 gradi di tolleranza
  • Accensione: si posticipa la data di inizio e si anticipa quella di fine per un totale di 15 giorni (8 all’inizio e  7 alla fine)
  • Accensione: si riduce di 1 ora al giorno (ospedali, case di riposo e altre utenze sensibili escluse)

Per quanto riguarda le Zone in cui l’Italia è divisa, ci saranno le seguenti suddivisioni:

  • Zona A: ore 5 giornaliere dal 8 dicembre al 7 marzo;
  • Zona B: ore 7 giornaliere dal 8 dicembre al 23 marzo;
  • Zona C: ore 9 giornaliere dal 22 novembre al 23 marzo;
  • Zona D: ore 11 giornaliere dal 8 novembre al 7 aprile;
  • Zona E: ore 13 giornaliere dal 22 ottobre al 7 aprile;
  • Zona F: nessuna limitazione.

QUI PDF PIANO NAZIONALE MITE

Questo Piano Nazionale, però, non è da leggere in sola ottica di crisi.

L’avvio di un Piano nazionale di contenimento dei consumi per il prossimo inverno presenta i seguenti vantaggi:

  • riduce la pressione sugli stoccaggi, consentendo di valorizzare al meglio durante la fase invernale i volumi di gas immessi dagli operatori economici, nonché tramite risorse pubbliche da SNAM e dal GSE;
  • consente di mantenere più a lungo, riducendo la velocità di erogazione del gas in stoccaggio, le portate massime erogabili in caso di punte di freddo invernale;
  • origina un effetto, seppur limitato, di ridurre i prezzi al consumo, aiutando il bilancio domanda/offerta giornaliera;
  • introduce un consumo più consapevole dell’energia, da perseguire in ottica di decarbonizzazione.

Nonostante da Mosca continuino ad arrivare intimidazioni non indifferenti nei confronti degli italiani, di fatto le limitazioni – se ben sfruttate – potrebbero portare in auge l’energia sostenibile che negli ultimi anni è stata tanto oggetto di discussioni.

Senza contare che, se si riuscisse a fare meno domanda, ci potrebbe essere anche un calo dei prezzi. Ovviamente le ipotesi e gli scenari sono molteplici, ma quello che al momento conta di più è il riuscire a mettere in atto queste politiche di risparmio fin da subito.

Di certo – a meno che la Pace non scoppi nel breve termine – questa situazione di emergenza continuerà probabilmente per altri due o tre anni. Utile sarebbe iniziare a pensare già da subito a soluzioni sul lungo termine al fine di non far ricevere continuamente agli italiani delle bollette stratosferiche ed impossibili da pagare.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento33 minuti fa

Il turismo trentino cerca personale: ecco come candidarsi

Trento55 minuti fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Arte e Cultura1 ora fa

Venerdì 2 inaugurazione della mostra «Cinque percorsi d’arte si incontrano» in sala Thun

Valsugana e Primiero1 ora fa

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Italia ed estero2 ore fa

Agrigento: litiga col cardiologo e gli spara, fermato un 47 enne

Italia ed estero2 ore fa

Tragedia Ischia, la procura indaga per gli allarmi inascoltati: le autorità competenti sapevano del rischio

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Rocambolesco incidente al tornante sopra l’abitato di Denno: coinvolti un autoarticolato e due vetture

Trento2 ore fa

Spaccio: 3 denunce e 17 segnalazioni per uso personale. Fra di loro anche un 14 enne

Italia ed estero2 ore fa

Guerra, Tajani: “La Nato proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina”. Ue propone tribunale per crimini russi

Trento3 ore fa

Levata di scudi tra Fp Cgil e Muse: «Ancora una volta si rimbalzano le responsabilità»

Trento3 ore fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

L’UPT di Cles sabato 3 dicembre presenta “Scuola aperta” per illustrare il nuovo programma formativo

Italia ed estero3 ore fa

Manovra, Meloni convoca i sindacati: “Servono misure che combattono disuguaglianze. Avanti con la mobilitazione”

Io la penso così…3 ore fa

Calcio giovanile troppo violento, anche sulle tribune

Hi Tech e Ricerca3 ore fa

Il cloud riduce del 76% i costi informatici: Esakon protagonista al Forum N.A

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento7 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza