Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Dal PNRR 1,5 milioni di euro per il nuovo asilo nido di Nanno

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il Comune di Ville d’Anaunia ha ottenuto 1,5 milioni di euro a valere sul PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per la realizzazione di un nuovo asilo nido. La struttura verrà realizzata nella frazione di Nanno, al posto della ex scuola elementare.

Si tratta di una importante riqualificazione del centro e di un’opera che dimostra la grande attenzione ai servizi per famiglie dell’attuale amministrazione. L’obiettivo è quello di affiancare un nuovo servizio a quello esistente, al fine di aumentare la capienza attuale e permettere l’accesso al nido anche ai richiedenti dei Comuni limitrofi.

«Al centro della nostra azione politica ci sono sempre i servizi per le famiglie – afferma il sindaco Samuel Valentini –. Ville d’Anaunia vuole proporsi come un Comune in cui ci sia sostegno alle necessità delle persone, un Comune in cui l’attenzione a creare un ambiente a misura di bambino e di giovani coppie sia al primo posto».

Pubblicità
Pubblicità

Questo intervento si inserisce in un contesto più ampio di riqualificazione di un’ampia zona di Nanno che fino a pochi anni fa era il centro di due importanti attività come la scuola elementare e la scuola materna, mentre attualmente presenta due edifici quasi interamente inutilizzati e in stato di conservazione non ottimale.

«Appena arrivati abbiamo avuto l’intenzione di rimettere mano a quest’area per renderla nuovamente un luogo adatto alle famiglie, tanto più che l’abbiamo inserita subito nel nostro programma di legislatura – continua il primo cittadino –. Ma non ci siamo limitati a chiedere appena possibile questi fondi sul PNRR, siamo in una fase avanzata anche per la trattativa di acquisto della ex scuola materna dalla parrocchia di Nanno. In questo modo, se le cose procedono in questa direzione, una pregiata area di 3.000 metri quadri in totale sarà disponibile per il nuovo nido e per servizi collegati e permetterà anche di risolvere il cronico problema di parcheggi della zona. Si tratta di una conquista importante per tutto il Comune di Ville d’Anaunia».

L’idea dell’amministrazione non si limita a una struttura classica, si vuole portare qualcosa di nuovo ed innovativo nel panorama dell’infanzia noneso.

Pubblicità
Pubblicità

«Gli agriasilo e gli agrinido sono realtà educative dove grazie a professionalità specifiche si promuove un modello pedagogico fondato sull’interazione costante dei bambini con la natura, per periodi più o meno lunghi, e in tutte le stagioni – spiega l’assessore all’istruzione di Ville d’Anuania Darma Waldner –. L’agricoltura e le sue attività, commisurate all’età dei bambini, diventano dunque veicolo di apprendimento e di scoperta in cui la ciclicità del tempo, il contatto con le piante, gli animali e le materie prime insegnano l’importanza del rispetto per la natura, la sostenibilità ambientale e la sana alimentazione».

«Abbiamo delle peculiarità uniche come territorio – conclude il sindaco Valentini –. Offrire ai bambini e alle famiglie un’esperienza che sia genuinamente diversa a quella che si può vivere nell’asilo nido di una grande città è per noi un dovere. I nostri giovani hanno il diritto di amare e vivere un territorio bello e delicato come il nostro. Ne va del nostro futuro».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare1 ora fa

Clima: Coldiretti, ghiacciai addio in anno più caldo di sempre +1,6 C°

Trento1 ora fa

Firmato un protocollo d’intesa per sostenere le aziende che lavorano sui mercati esteri

Bolzano1 ora fa

Alpe di Siusi: valanga travolge scialpinisti, per fortuna finisce tutto bene

Bolzano2 ore fa

Auto si schianta contro un albero: feriti trasportati al pronto soccorso

Piana Rotaliana2 ore fa

Istituto Agrario, iscrizioni fino al 10 dicembre e “premio” Eduscopio per la preparazione universitaria

Trento5 ore fa

Consiglio di Stato: altra sospensione della legge provinciale sul gioco d’azzardo

Valsugana e Primiero6 ore fa

Primiero: truffe agli anziani, la Chiesa scende in campo con i Carabinieri

Trento6 ore fa

Asse Brennero: incontro tra le Camere di Commercio e dell’Economia

Ambiente Abitare6 ore fa

Bene la qualità dell’aria nel mese di novembre in tutto il Trentino

Trento6 ore fa

Ieri a palazzo Chigi ncontro tra la Commissione Protezione civile e il ministro Musumeci

economia e finanza7 ore fa

Istat: confermata la crescita di Pil e lavoro, ma rimangono dubbi per il 2023

Arte e Cultura8 ore fa

Alla Batibōi Gallery di Cles l’esposizione “PRINT ME LOUD” – 5 artiste – 5 tecniche diverse

Cani Gatti & C9 ore fa

Associazioni animaliste, divieto catena: “La legge sarà un valido strumento per migliorare la vita di molti cani.”

Vita & Famiglia9 ore fa

La denuncia di Pro Vita & Famiglia: «Ecco come l’UE vuole imporre l’utero in affitto»

Fiemme, Fassa e Cembra13 ore fa

Drammatico incidente a Tesero, muore Giancarlo Vinante

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…6 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Io la penso così…3 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza