Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Da Città della Pace a città del crimine. La discesa all’inferno di Rovereto sui giornali nazionali

Pubblicato

-

Nella foto l'intervento di Salvini e l'articolo pubblicato oggi su «La Verità» di Belpietro
Pubblicità

Pubblicità

Chiamarsi “Città della Pace” e finire sulle cronache nazionali per i ripetuti episodi di violenza e vandalismo è un po’ un controsenso oltre che un bello scivolone.

Che la città di Rovereto si trovi in un momento di evidente difficoltà, questo è chiaro a tutti. Una situazione che è peggiorata velocemente negli ultimi 3 anni, forse figlia della poca incisività e del buonismo delle giunte Valduga poco interessate alla sicurezza del territorio. Un sindaco che dopo i gravissimi avvenimenti degli ultimi tempi si è chiuso nel silenzio assoluto insieme alla sua giunta lasciando nell’imbarazzo totale tutta la comunità. 

Negli ultimi mesi, la situazione che si è registrata risulta essere davvero drammatica: qualche settimana fa, il titolare del Bar Depero (QUI link) si è ritrovato in ospedale dopo essere stato vittima di un’aggressione mentre lavorava; i furti di biciclette (QUI linkQUI link – QUI link) sono all’ordine del giorno così come i furti nelle auto (QUI link).

Senza dimenticare gli atti di vandalismo in città (QUI link), i furti dal benzinaio (QUI link QUI link); i terroristi all’opera (QUI linkQUI link); la piscina impossibile da frequentare in tranquillità (QUI link); i bocconi avvelenati (QUI link); i danneggiamenti alle auto (QUI link), senza dimenticare i recenti episodi con un paio di extracomunitari esagitati (QUI link 1 e QUI Link 2) ed il furto con aggressione nel negozio di Mauro Carriola (QUI link).

Ieri i titolari del distributore Agip ubicato vicino dell’autolavaggio  del Millennium hanno inseguito e «placcato» un ladro che aveva rubato dentro gli uffici. È un continuo. Tutti i giorni. I commercianti sono ormai esasperati.

Insomma, quella che una volta era una delle città più belle e apprezzate del Trentino, ora sta diventando un triste simbolo di degrado e di continui problemi.

Pubblicità
Pubblicità

E se per la maggior parte dei casi i problemi sono effettivamente dati da persone che non hanno origine italiane, è triste notare come anche alcuni giovanissimi italiani stiano cominciando a delinquere.

Anche la Lega trentina è solidale col commerciante che ha rischiato la vita. «La Lega ha già fatto proposte concrete, che prevedono anche il divieto di patente per i delinquenti in erba. In Italia devono tornare educazione e rispetto delle regole». I deputati trentini della Lega Diego Binelli e Vanessa Cattoi e il consigliere comunale Viliam Angeli si sono presentati ieri pomeriggio al negozio Bureau Vallée all’Urban city per testimoniare la propria solidarietà a Mauro Carriola, il commerciante vittima di furto e aggressione.«Certi episodi non sono più tollerabili – hanno commentato i deputati del Carroccio – La colpa, a Rovereto come altrove, è dei sindaci che non capiscono la situazione e il rischio criminalità. Noi da anni chiediamo più pattuglie e più videosorveglianza per evitare simili disgrazie. Non è una questione politica ma di sicurezza che interessa tutti i cittadini. La nostra battaglia continuerà proprio per rendere più sicuri i nostri centri urbani».

In Consiglio comunale la Lega denuncia da tempo il problema sicurezza a Rovereto, sostenendo che l’attuale amministrazione non reagisce adeguatamente agli episodi che si stanno ripetendo.

Anche Matteo Salvini, con un post sui propri profili social, ha portato all’attenzione nazionale i problemi che la Città della Quercia si sta trovando ad affrontare.

”Ancora una baby gang in azione, questa volta a Rovereto, con un paio di ragazzini di origine straniera che aggrediscono brutalmente un commerciante. Tolleranza zero! La Lega ha già fatto proposte concrete, che prevedono anche il divieto di patente per i delinquenti in erba. In Italia devono tornare educazione e rispetto delle regole.” – Scrive sulla sua pagina social il leader della Lega

L’episodio, riportato anche sul quotidiano La Verità (foto sotto) e su altri giornali nazionali, deve rappresentare un giro di boa importante: così non si può più continuare. Quanto successo a Rovereto nelle ultime 48 ore è finito su metà blog nazionali compreso «Welcome ToFavelas». E quando finisci qui qualche riflessione va fatta. Subito.

Anche il consigliere regionale e provinciale di Fratelli d’Italia Alessia Ambrosi si è fatta sentire in proposito “A Roma al Viminale hanno l’abitudine di voltarsi dall’altra parte o di nascondere la testa sotto la sabbia, ma così non si può continuare. Ma la musica cambierà eccome.”

L’allusione del possibile cambiamento tira in ballo le prossime elezioni provinciali del 25 settembre dove l’insediamento ormai certo del centro destra dovrebbe cominciare a dare una svolta del sistema sicurezza italiano e Trentino.

Il centro destra ha già confermato la rientroduzione dei decreti sicurezza aboliti dalla sinistra nel governo conte  bis e l’assunzione di migliaia di poliziotti per cercare di arginare l’attacco di criminali e delinquenti di tutti i tipi che come abbiamo visto tiene in ostaggio anche le grosse città del Trentino.

E, ora come ora, si può solo sperare che la situazione cambi davvero!

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella14 minuti fa

“Taio Ieri” si rinnova: tre nuovi membri entrano nel direttivo

Trento1 ora fa

Il turismo trentino cerca personale: ecco come candidarsi

Trento2 ore fa

Sabato la festività di S. Barbara: in piazza Duomo i Vigili del fuoco volontari

Arte e Cultura2 ore fa

Venerdì 2 inaugurazione della mostra «Cinque percorsi d’arte si incontrano» in sala Thun

Valsugana e Primiero2 ore fa

“Frontiere-Grenzen”, il Premio letterario internazionale delle Alpi, finisce qui la sua avventura culturale

Italia ed estero2 ore fa

Agrigento: litiga col cardiologo e gli spara, fermato un 47 enne

Italia ed estero2 ore fa

Tragedia Ischia, la procura indaga per gli allarmi inascoltati: le autorità competenti sapevano del rischio

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Rocambolesco incidente al tornante sopra l’abitato di Denno: coinvolti un autoarticolato e due vetture

Trento3 ore fa

Spaccio: 3 denunce e 17 segnalazioni per uso personale. Fra di loro anche un 14 enne

Italia ed estero3 ore fa

Guerra, Tajani: “La Nato proteggerà i Balcani e i vicini dell’Ucraina”. Ue propone tribunale per crimini russi

Trento3 ore fa

Levata di scudi tra Fp Cgil e Muse: «Ancora una volta si rimbalzano le responsabilità»

Trento3 ore fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

L’UPT di Cles sabato 3 dicembre presenta “Scuola aperta” per illustrare il nuovo programma formativo

Italia ed estero4 ore fa

Manovra, Meloni convoca i sindacati: “Servono misure che combattono disuguaglianze. Avanti con la mobilitazione”

Io la penso così…4 ore fa

Calcio giovanile troppo violento, anche sulle tribune

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento7 giorni fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza