Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

MiFID II, la normativa sulla trasparenza che vuole rivoluzionare i servizi finanziari europei

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

In un’epoca segnata da conflitti, guerre e pandemie, le direttive di uno Stato o di una comunità di Stati, possono essere decisive sulle economie di alcuni paesi.

Un assunto che vale tanto più in ambito finanziario. Così l’Unione Europea ha svoltato quando, nel 2014, ha varato la direttiva MiFID 2, acronimo che sta per Markets in Financial Instruments Directive.

Un punto di svolta importante, poiché la MiFID II ha provato a mettere fine alla particolarità del settore del risparmio gestito, anche in Italia. Un’industria, questa, che è rimasta tra le poche in cui i fornitori di servizi possono celare dietro strutture commissionali complesse ed articolare i costi che addebitano i clienti. In una sola parola la normativa ha permesso ai risparmiatori di capire quanto stanno pagando e per cosa.

Trasparenza: è questa la parola chiave intrinseca alla nuova normativa. Trasparenza nella comunicazione prima di tutto, in ogni fase del rapporto, con gli intermediari obbligati a presentare informative suddivise in tre fasi: la prima, ex-ante, con tutto quel che concerne il servizio, i costi, le commissioni; la seconda, una tantum, su richiesta del cliente. La terza, ex post, con cadenza annuale.

Previste inoltre comunicazioni trimestrali con inclusi tutti i dettagli degli strumenti su cui viene effettuato l’investimento. A distanza di qualche anno, nei principali paesi europei la normativa è stata applicata in maniera diversa. Impattando anche coi paesi che non ne sono stati immediatamente coinvolti, come per esempio la Svizzera.

Le diverse applicazioni sono legate ai diversi modelli di business nei Paesi della comunità europea. I risultati dell’applicazione della normativa sono stati registrati da una ricerca condotta da EY sull’interpretazione della MiFID II, sulle scelte strategiche messe in campo e sui modelli di business intrapresi.

Pubblicità
Pubblicità

Sui requisiti degli switch, per esempio, c’è stata una risposta diversificata. L’Italia da questo punto di vista è uno dei pochi paesi ad aver implementato negli applicativi per la sottoscrizione dei fondi alcuni controlli quantitativi automatici, con impatti solo parziali sui costi upfront dei prodotti.

Il 75% degli intermediari ha così implementato controlli automatizzati per l’analisi costi-benefici. In tutta Europa solo una parte di questi ha registrato impatti sul collocamento dei fondi, con elevate commissioni di up-front in conseguenza dell’applicazione del controllo costi-benefici. Sui fondi con commissioni elevate, la situazione è risultata più variegata.

Quali impatti sulla gamma di prodotti? La totalità degli operatori europei ha optato per processi di valutazione dei prodotti equivalenti. L’impatto dei controlli è stato decisivo per il collocamento dei prodotti stessi.

Tutti i distributori hanno affinato la gamma prodotti a fronte del requisito sui prodotti equivalenti. Si è registrata, sostanzialmente, un’evoluzione dei modelli di adeguatezza e dei sistemi di raccolta dei bisogni dei clienti.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport5 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana6 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento7 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano7 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza7 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare7 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento7 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento8 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza