Connect with us
Pubblicità

Trento

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

In vista dell’inizio del nuovo anno scolastico Provincia autonoma di Trento e Azienda provinciale per i servizi sanitari in questi giorni stanno fornendo ai dirigenti scolastici le prime indicazioni per l’avvio in sicurezza delle lezioni.

Sulla base dell’attuale quadro epidemiologico e delle conseguenti misure di prevenzione e contrasto per mitigare la diffusione del Covid-19, è stato infatti redatto un documento congiunto tra Istituto Superiore di Sanità, Ministero dell’istruzione, Ministero della Sanità e Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, che delinea un preciso quadro di riferimento.

Come spiega l’assessore provinciale all’istruzione Mirko Bisesti, che ha da tempo sottolineato con convinzione la sicurezza dell’ambiente scolastico grazie alle misure di prevenzione e contenimento del virus, tra le novità riconosciute a livello nazionale vi è il venir meno dell’obbligo per il personale e per gli alunni, in un contesto epidemiologico stabile, di indossare la mascherina chirurgica o di maggiore efficacia protettiva.

Pubblicità
Pubblicità

Fanno eccezione i casi di sintomatologia lieve e le esigenze di tutela di soggetti a rischio di sviluppare forme severe di Covid-19.

Le misure da applicare all’interno delle scuole sono per il resto sostanzialmente omogenee rispetto a quelle della vita sociale, ma il documento rimarca soprattutto la finalità di garantire una continuità della didattica in presenza, aspetto per il quale la Provincia autonoma di Trento ha avuto, anche nel corso della pandemia, particolare attenzione.

Le istituzioni scolastiche sono dunque invitate a prevedere una pianificazione modulabile di misure di mitigazione dei contagi, da adottare con l’avvio dell’anno scolastico.

Pubblicità
Pubblicità

Come si legge nella circolare firmata dal dirigente del dipartimento istruzione e cultura Roberto Ceccato e dal direttore del dipartimento prevenzione di Apss Maria Grazia Zuccali, essendo l’andamento epidemiologico suscettibile di rapide evoluzioni e in presenza di esigenze di sanità pubblica, su indicazione delle autorità sanitarie potrebbe risultare necessario provvedere all’implementazione di misure più stringenti.

Ai dirigenti e ai responsabili delle istituzioni scolastiche e formative vengono dunque fornite indicazioni specifiche, che consentono di continuare ad applicare, assieme al referente Covid interno, le misure già attuate fino a questo momento, come l’ingresso a scuola precluso in caso di positività al Covid-19 e di sintomatologia acuta e febbre sopra i 37,5 gradi, la gestione del caso positivo, l’areazione dei locali, la sanificazione ordinaria.

Per quesiti e necessità di approfondimento o confronto, il riferimento sono le strutture del Dipartimento Istruzione e Cultura, che hanno messo a disposizione un’apposita mail a cui possono scrivere le scuole.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 ore fa

Festival dello Sport: 50 mila presenze decretano il successo della quinta edizione

Trento6 ore fa

Aggredisce i carabinieri in Piazza Dante, arrestato 36 enne tunisino pluripregiudicato

Trento6 ore fa

Prima riunione del neo costituito tavolo di confronto tra Assessorato e Ordine delle Professioni Infermieristiche

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Che successo le mostre estive di Predaia: per due mesi Coredo è stata la “capitale” dell’arte e della cultura

Trento7 ore fa

Coronavirus: non si arrestano i contagi in Trentino, nelle ultime 24 ore sono 779

Le ultime dal Web7 ore fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

La patata, prodotto povero della dieta contadina, diventa la “reginetta della festa” a Ronzone

Trento8 ore fa

Loris Puleo, il pallavolista trapiantato campione europeo, ringraziato a palazzo Geremia

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

«Posatori per un giorno»: a Fornace un progetto per far conoscere a scuola il mondo del porfido e delle cave

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Ala: il primo di ottobre «Palazzi aperti»

Trento8 ore fa

Parcheggio pertinenziale di piazza Centa, ripresi i lavori

Trento8 ore fa

Riduzione fondi: associazione Famiglie Tossicodipendenti classificata come dormitorio

Arte e Cultura9 ore fa

Ultimi giorni per la mostra: «La contemporaneità della tradizione. Sguardi sulle comunità cimbra, ladina e mòchena»

L'Editoriale9 ore fa

Crollo lega in Trentino: le colpe partono da lontano

Valsugana e Primiero10 ore fa

Cade e perde conoscenza mentre è in cerca di funghi sul Ceramonte: 65 enne in elicottero al Santa Chiara

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza