Connect with us
Pubblicità

Trento

Chiamate al 112, i sindacati denunciano: sistema calibrato su 2 operatori, ma in Trentino è solo 1

Col Mdps telefonate in attesa anche per 3 minuti

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Dopo la polemica da parte del partito Democratico sulla tenuta della sanità trentina scendono in campo anche i sindacati che focalizzano l’attenzione sugli operatori del 118. Il nodo della questione è il Medical priority dispatch system che prevede una serie di domande standard per poter assegnare determinati codici di priorità appropriati a chi richiede un intervento sanitario urgente.

Un sistema che da una parte “garantisce” all’operatore griglie precise entro le quali operare, dall’altro ne limita fortemente l’autonomia.

Nel merito La Funzione pubblica Cgil, con Gianna Colle e Marco Cont, lancia l’allarme per la Centrale emergenza sanitaria del Trentino.

In sintesi: il Medical priority dispatch system (Mpds) è ispirato a procedure nate negli Stati Uniti e prevede la presenza di un operatore che prende la chiamata (call taker) e di un secondo operatore che attiva i soccorsi (call dispstcher). In Trentino le due cose le deve fare un operatore solo, a meno che non ci sia un collega libero, al tavolo di fianco, pronto a dare una mano.

Partiamo dalla frase dell’assessora Segnana: «Da notare che l’intervista telefonica e l’invio dei mezzi di soccorso può essere svolta da operatori diversi, quindi il prolungamento della telefonata non corrisponde ad un ritardo di invio».

Bene, spiega la Fp Cgil, ma in Trentino bisogna affidarsi alla fortuna e sperare che ci sia un collega libero? Teniamo conto che la procedura fa allungare i tempi delle telefonate e quindi capita che tutti siano impegnati contemporaneamente al telefono.

Pubblicità
Pubblicità

Il Mdps nasce per tutelare, anche legalmente, gli operatori laici, ovvero non sanitari che dunque non hanno la professionalità per giudicare la situazione e prendersi, eventualmente, anche delle responsabilità. Al momento alla Centrale sanitaria sono in servizio solo infermieri – e c’è da sperare che sia sempre così e con dipendenti pubblici, non privati! – che però sono tenuti a comportarsi da laici.

Se non lo fanno, il sistema li segnalerà come inadempienti, con tutte le conseguenze del caso. È anche per questo che chiediamo un incontro all’assessore e all’Azienda sanitaria: per tutelare gli infermieri e anche per evitare che la loro professionalità venga mortificata.

Altro problema: il sistemaamericano”, essendo calibrato sui laici, è molto più prudenziale nel valutare la gravità degli interventi e tende ad attribuire più codici rossi. Questo significa invio più frequente di ambulanze, che dunque scarseggiano.

Pensiamo soprattutto alle giornate più intense: quelle dei fine settimana di alta stagione estiva e invernale che, tra sci e sport outdoor, portano all’esplosione del numero di interventi.

I dati dell’allarme. A un anno dall’introduzione del nuovo sistema, emerge l’allungamento nei tempi di evasione delle chiamate: ad alcune si dà risposta dopo ben 180 secondi.

Fp Cgil ribadisce poi l’allarme per la crescente fuga di medici e professionisti dalla sanità trentina. Chiede anche, per gli operatori della Centrale sanitaria, l’attivazione dello psicologo del lavoro per supportare chi è sottoposto quotidianamente a fortissimi stress professionali ma anche emotivi: inevitabili per chi presta soccorso a feriti e infortunati.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero1 ora fa

Si schiantano contro la parete della galleria dei Crozi, feriti i due occupanti e traffico in tilt

Trento1 ora fa

Santa Barbara, Alessia Ambrosi (FdI): «Politica prenda esempio dai vigili del fuoco e il loro senso civico»

Bolzano4 ore fa

Ruba un trolley sul treno: individuato, arrestato e condannato a 6 mesi

Trento4 ore fa

Santa Barbara, Corpo permanente dei Vigili del fuoco: interventi in crescita del 9,5%, incendi + 25%

Cani Gatti & C8 ore fa

“Lo sport non cancella l’odore! Trentino terra insanguinata”, striscioni animalisti allo stadio Euganeo di Padova

Bolzano8 ore fa

Maxi sequestro di droga in un’azienda: un arresto

Bolzano8 ore fa

Minibus si schianta a bordo della carreggiata

Valsugana e Primiero9 ore fa

Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino: il “Forum” della Carta Europea per il Turismo sostenibile ha approvato la Strategia e il Piano d’Azione

Rovereto e Vallagarina11 ore fa

Meraviglioso Natale in Vallarsa: ecco tutto il programma di dicembre

Arte e Cultura12 ore fa

Natale al Mart: ecco tutte le aperture di dicembre

Italia ed estero12 ore fa

Continuano gli sgomberi degli abuvisi in tutta Italia, Piantedosi: «Strategia per legalità e riqualificazione dei territori»

Rovereto e Vallagarina13 ore fa

Ex Alpe: approvato il Progetto Esecutivo

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Imbocca la pista chiusa e finisce sull’erba: sciatore 20 enne finisce al santa Chiara

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Italia ed estero14 ore fa

Abusivismo edilizio, i dati in Italia secondo il rapporto Bes

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…2 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza