Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Mollaro re di “Predaia senza Frontiere”

Pubblicato

-

La squadra di Mollaro, vincitrice della 4a edizione di "Predaia senza Frontiere"
Pubblicità

Pubblicità

Il ritorno in presenza di “Predaia senza Frontiere”, i Giochi senza Frontiere di Predaia organizzati dal comitato “PreGio Eventi” nell’ambito del Piano Giovani di Zona “Terra di Mezzo”, ha fatto segnare un grande successo in termini di partecipazione e divertimento tra i giovani dell’Altopiano di Predaia.

Sabato 6 agosto in località Sette Larici, meraviglioso parco immerso nella natura, è andato in scena un torneo in cui condivisione, amicizia e sano spirito di competizione hanno rappresentato il fil rouge della manifestazione.

Nel corso della giornata le 15 squadre delle diverse frazioni (Coredo blu, Coredo azzurra, Priò, Segno, Sfruz, Smarano, Taio, Tres verde, Tres verde oliva, Tuenetto, Vervò arancione, Vervò gialla, Mollaro, Tavon e Dermulo) si sono affrontate e date battaglia in divertenti prove d’abilità, percorsi sui gonfiabili, staffette e circuiti goliardici, gareggiando per conquistare l’ambito “Palio della Predaia”.

Pubblicità
Pubblicità

I giochi hanno preso il via alle 9 con il “Water Volley”, spassosa variante “bagnata” della classica pallavolo, la “Staffetta gonfiabile”, simpatico percorso ad ostacoli da completare nel minor tempo possibile, e l’“Orologio meccanico”, competizione dove l’obiettivo è stare in equilibrio su un gonfiabile.

Le risate e il divertimento hanno accompagnato anche le sfide del pomeriggio, dalla fase finale del “Water Volley” fino ad arrivare a un goliardico percorso ideato dal comitato organizzatore in cui coordinazione, affiatamento e gioco di squadra hanno fatto la differenza.

Pubblicità
Pubblicità

Particolarmente apprezzate e partecipate sono state anche le attività per famiglie organizzate dopo la pausa pranzo: gonfiabili, gelati, truccabimbi e il laboratorio didattico “Bimbi in cucina”, realizzato da Laura Dallatina con la Fondazione Umberto Veronesi e la presenza di Licia Colò, che amichevolmente si è anche concessa a qualche foto.

Dopo due edizioni dominate dalla squadra di Vervò e l’ultima della versione classica dei Giochi, quella del 2019, conquistata dalla frazione di Priò, quest’anno ad aggiudicarsi il “Palio della Predaia” è stata la formazione di Mollaro, che ha totalizzato ben 970 punti precedendo nella classifica finale Vervò gialla (850 punti), giunta seconda, e Tres verde oliva e Smarano, terze a pari merito con 830 punti.

Ai piedi del podio si è piazzata Coredo blu con 730 punti, seguita da Vervò arancione (720), Segno (680), Dermulo (670), Tres verde (620), Tuenetto (610), Priò (600), Taio (570), Coredo azzurra (560), Tavon (490) e Sfruz (480).

Al termine delle sfide sono salite sul palco le prime tre squadre classificate per la premiazione e l’assegnazione al team di Mollaro del “Palio della Predaia”, riconoscimento realizzato dall’artista locale Gianni Mascotti.

Spazio poi ai saluti istituzionali da parte del vicesindaco e assessore allo sport di Predaia Gualtiero Walter Rizzardi, dell’assessora alle politiche giovanili, nonché referente istituzionale del Piano Giovani “Terra di Mezzo”, Ilaria Magnani, della consigliera di Sfruz Angela Poli e dell’assessore regionale Lorenzo Ossanna, che si sono complimentati con il comitato organizzatore e con tutti coloro che hanno reso possibile la manifestazione.

Da parte sua “PreGio Eventi”, attraverso le parole del presidente Andrea Preti, ha voluto ringraziare i partecipanti e i tanti attori coinvolti che hanno contribuito all’ottima riuscita dall’iniziativa: i vari gruppi giovani dell’Altopiano di Predaia, il Piano Giovani di Zona “Terra di Mezzo”, i giudici, i Comuni di Predaia e di Sfruz, la Cassa Rurale Val di Non-Rotaliana e Giovo, i Vigili del Fuoco di Coredo e di Smarano, il Consorzio Irriguo di Smarano e la Croce Bianca di Tuenno.

Nonostante il meteo non sia stato del tutto clemente, a partire dalle 18 il parco dei Sette Larici ha fatto poi da scenografia al “PreGio Festival”: 9 ore di musica no stop ed effetti speciali con il live ska-gipsy dei Radio Palinka e i dj set di Sidigy, Alibii e Gio Campo. Special guests della serata sono stati Skar & Manfree con i loro successi “Un mondo magico”, “Domenica d’agosto” e “Rimini Dubai”.

Tanti giovani del territorio non sono voluti mancare all’appuntamento, animando la festa fino a notte fonda.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare2 ore fa

Clima: Coldiretti, ghiacciai addio in anno più caldo di sempre +1,6 C°

Trento2 ore fa

Firmato un protocollo d’intesa per sostenere le aziende che lavorano sui mercati esteri

Bolzano2 ore fa

Alpe di Siusi: valanga travolge scialpinisti, per fortuna finisce tutto bene

Bolzano3 ore fa

Auto si schianta contro un albero: feriti trasportati al pronto soccorso

Piana Rotaliana3 ore fa

Istituto Agrario, iscrizioni fino al 10 dicembre e “premio” Eduscopio per la preparazione universitaria

Trento6 ore fa

Consiglio di Stato: altra sospensione della legge provinciale sul gioco d’azzardo

Valsugana e Primiero7 ore fa

Primiero: truffe agli anziani, la Chiesa scende in campo con i Carabinieri

Trento7 ore fa

Asse Brennero: incontro tra le Camere di Commercio e dell’Economia

Ambiente Abitare7 ore fa

Bene la qualità dell’aria nel mese di novembre in tutto il Trentino

Trento7 ore fa

Ieri a palazzo Chigi ncontro tra la Commissione Protezione civile e il ministro Musumeci

economia e finanza8 ore fa

Istat: confermata la crescita di Pil e lavoro, ma rimangono dubbi per il 2023

Arte e Cultura9 ore fa

Alla Batibōi Gallery di Cles l’esposizione “PRINT ME LOUD” – 5 artiste – 5 tecniche diverse

Cani Gatti & C10 ore fa

Associazioni animaliste, divieto catena: “La legge sarà un valido strumento per migliorare la vita di molti cani.”

Vita & Famiglia10 ore fa

La denuncia di Pro Vita & Famiglia: «Ecco come l’UE vuole imporre l’utero in affitto»

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Drammatico incidente a Tesero, muore Giancarlo Vinante

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…6 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Io la penso così…3 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza