Connect with us
Pubblicità

Politica

Fine del progetto centrista: Calenda diventa la costola del PD

Accordo firmato ieri. Mistero sulla sorte di Di Maio e disagio da parte dell’ala radicale della sinistra

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Siglato ieri alla camera l’accordo elettorale tra Enrico Letta (PD) e Azione di Carlo Calenda e +Europa. I due partiti correranno insieme alle elezioni il 25 settembre.  Calenda così diventa una costola della sinistra mandando in frantumi il progetto centrista.

Fra i punti dell’accordo c’è “l’importanza di proseguire nelle linee guida di politica estera e di difesa del governo Draghi“, ma anche le energie rinnovabili, salari e pensioni, Pnrr, la correzione di Reddito di cittadinanza e Bonus 110 e l’approvazione delle leggi “in materia di Diritti civili e Ius scholae”

Per il segretario del Pd Enrico Letta è “una proposta vincente e in grado di essere competitiva e alternativa alle destre. Il patto che abbiamo fatto oggi rende le prossime elezioni contendibili”.

Pubblicità
Pubblicità

Soddisfatto anche il leader di Azione Calenda: “Oggi si riapre la partita, non credo che gli italiani siano disponibili a farsi sottomettere da una proposta che li porta ai margini dell’Europa, parlo di dignità”

Fra i punti dell’accordo: «Le parti si impegnano a non candidare personalità che possano risultare divisive per i rispettivi elettorati nei collegi uninominali, per aumentare le possibilità di vittoria dell’alleanza», si legge nel documento sottoscritto da Enrico Letta, Carlo Calenda e Benedetto Della Vedova.

Conseguentemente, nei collegi uninominali non saranno candidati i leader delle forze politiche che costituiranno l’alleanza, gli ex parlamentari del M5s e di Forza Italia (usciti nell’ultima legislatura).

Pubblicità
Pubblicità

La divisione delle candidature  prevede per i dem il 70% delle candidature e il rimanente 30% agli uomini di Calenda

Dal centrodestra arriva invece la reazione della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni: “L’alleanza Pd-Azione fa chiarezza sulle forze in campo alle prossime elezioni. A misurarsi con il centrodestra e FdI ci sarà la solita sinistra. Il Pd, la sinistra estrema e Azione, la costola del Pd presieduta dall’europarlamentare eletto nel Pd, Carlo Calenda. Finisce la storiella di Azione partito moderato, alternativo alla sinistra tutta tasse, assistenzialismo e nemica del ceto produttivo”

“Un polo di centro, moderato, riformista, coerente con quello che abbiamo sempre detto alle prossime elezioni ci sarà. Saremo noi”, ha commentato su Twitter il presidente di Italia Viva, Ettore Rosato, tenendo ancora chiusa la possibilità di un ingresso di Iv nella coalizione. Calenda invece in giornata aveva aperto a Renzi: “Le porte sono aperte a tutti e io ci ho pensato molto. La rottura in questa fase paga quasi sempre dal punto di vista dei numeri, ma non si fa politica per i numeri. Non credo che nessuno abbia mai messo veti dal punto di vista coalizione”

Sinistra Italiana e Verdi però hanno chiesto un incontro con Letta: “La nostra proposta politica non è negoziabile, per questo consideriamo questo accordo legittimo, perché è bilaterale, ma in nessun modo vincolante sul tema programmatico della proposta politica”, Osserva Fratoianni.

È ancora un mistero sulla fine di Luigi Di Maio che dopo l’accordo fra Calenda e Letta non sarà candidato nei collegi uninominali come Carfagna e Gelmini.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento6 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Fiemme, Fassa e Cembra2 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza