Connect with us
Pubblicità

Trento

Diffamazione via social al nostro editore: rinviati a giudizio in due

Uno dei rinviati a giudizio è Daniele Erler, ex giornalista del Trentino

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Nell’aprile del 2020 era partita la denuncia da parte dello studio legale Bolner&Domenichelli in tutela della figura di Roberto Conci, direttore editoriale de «La Voce del Trentino».

Le indagini, rallentate dall’emergenza sanitaria, sono finite in mano al procuratore che ha deciso di rinviare a giudizio due persone e archiviare la posizione di una terza. Il processo avrà luogo il 7 di luglio del 2023 presso il tribunale di Trento. 

Fra i due che saranno giudicati dal Tribunale c’è anche il giornalista Daniele Erler, al tempo collaboratore del Trentino, direttore del Mulo, e personaggio pubblico. L’accusa è di diffamazione a mezzo stampa.

Pubblicità
Pubblicità

Il giornalista del Trentino, dopo la condivisione nel gruppo «Visioni lavisani» di un articolo de «La Voce del Trentino» riportava nei confronti del nostro editore commenti gravemente lesivi e diffamatori riportando cose totalmente false atte a screditare la sua persona. A Roberto Conci infatti venivano attribuiti dei fatti verso i quali era completamente estraneo.  

Nel caso – si leggeva nella denuncia depositata presso i carabinieri – non appare configurabile l’esimente del diritto di cronaca e di critica perché la portata delle dichiarazioni di Erler Daniele non corrispondono a verità e sono finalizzati a screditare oltre che l’editore tutta la redazione del giornale» 

Le dichiarazione di Erler sotto l’articolo avevano scatenato altre affermazione gravemente lesive e denigratorie nei confronti del nostro editore da parte di altri lettori.

Pubblicità
Pubblicità

La denuncia era stata presentata nei confronti di Daniele Erler e tutte le persone che hanno istigato al fatto e di tutti i soggetti che partecipando alla discussione hanno diffamato il nostro editore. Nel merito il procuratore ha deciso di rinviare due persone a giudizio, Erler e un altro internauta che ha pesantemente offeso il nostro editore. Ad inizio indagini è stata subito archiviata la posizione di una giovane docente perché ritenuta estranea ai fatti.

Nella denuncia lo studio Bolner&Domenichelli aveva posto l’attenzione su alcune pronunce della corte di cassazione che in passato avevano condannato tali fatti successi sui social.

All’attenzione dello studio legale del giornale c’erano altre due posizioni: quella di un altro giornalista e del presidente di un’associazione sostenuta interamente dalla provincia autonoma di Trento. Posizioni che sono state subito archiviate.

Il post condiviso sul gruppo dallo stesso Erler era rimasto in visione circa una settimana per poi essere cancellato. L’ipotesi è che qualcuno abbia spiegato al giornalista di aver esagerato e che per questo ne sia stata richiesta la sospensione.

Il gruppo «Visioni lavisani» invece era stato chiuso dopo poche settimane dalla denuncia.

Ma intanto tutti gli screen shot delle varie discussioni erano già stati inviati alla nostra redazione da alcuni iscritti al gruppo evidentemente contrariati di quanto scriveva il giornalista. Rimane naturalmente la presunzione di innocenza per tutte e due fino alla sentenza. 

«Avevo già avvertito Erler e i suoi compagni della sinistra più di una volta di non esagerare – spiega in nostro Editore – infatti in alcuni articoli aveva riportato cose e fatti non veri, prima delle eclatanti diffamazioni via social. Ora deciderà il tribunale. Qualora il giudice dovesse condannare questi due inizierò subito una causa civile per chiedere un ulteriore risarcimento. Gli insulti gratuiti, le diffamazioni e le minaccie  via social devono finire, è necessario frenare i fenomeni da tastiera e gli insultatori seriali, sintomo di una società malata che continua a peggiorare. I social e il web devono essere una grande opportunità di confronto civile e un serbatoio di idee». 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Ortles – Cevedale: all’alba una montagna di voci inCantate

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Precipita lungo il pendio per 8 metri, biker di 24 anni elitrasportato al santa Chiara

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Recuperato il radiocollare dell’orso M78: l’animale non è confidente

Trento6 ore fa

Coronavirus in Trentino: 236 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Carambola tra due veicoli sull’A22, uno si ribalta. Sette feriti

Italia ed estero9 ore fa

Reddito di cittadinanza a spacciarori, trafficanti e rom: denunciate 235 persone

Fiemme, Fassa e Cembra9 ore fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Italia ed estero10 ore fa

Si schiantano contro un albero nella notte: 4 giovani morti sul colpo

Trento10 ore fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Val di Non – Sole – Paganella11 ore fa

La Fondazione Ivo de Carneri di Cles è orgogliosa della nomina a Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana del Dott. Donato Greco

Trento15 ore fa

Opere strategiche: inserite anche il tratto Castelnuovo – Grigno e la Ciclovia del Garda

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Arianna Ferrari in concerto a Tuenno insieme a Giorgio Vanni

Trento15 ore fa

Studentato, via al progetto con 55 alloggi per 200 posti letto

Trento15 ore fa

Anche da Trento l’addio a Piero Angela, il suo ultimo messaggio: «Io ho fatto la mia parte ora tocca a voi»

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento3 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento4 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

eventi3 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Trento3 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

fashion2 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Trento4 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

Trento10 ore fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento4 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza