Connect with us
Pubblicità

Fiemme, Fassa e Cembra

Marmolada: “la differenza con la valanga al Pian dei Fiacconi del 2020 sono le vittime”

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il 15 dicembre 2020, una valanga si era staccata da Punta Penia, sulla Marmolada, ed aveva travolto il  Rifugio Pian dei Fiacconi gestito da Guido Trevisan.

In quell’occasione, per pura fortuna, non c’erano state vittime ma solo tanta devastazione.

Il gestore, dopo i recenti avvenimenti della Marmolada, ha scritto su Facebook un post di vicinanza alle famiglie delle vittime, ma anche di protesta nei confronti di tutte le parole che stanno venendo spese riguardo alla vicenda.

Pubblicità
Pubblicità

(…) Sono vicino alle famiglie delle vittime e a tutte le persone che in questi giorni sono in prima linea, ai soccorritori e ai colleghi che si sono messi a disposizione per salvare più persone possibili.

Evento catastrofico improvviso‘, di cosa stiamo parlando? Un evento catastrofico è sempre un evento improvviso.
Nessuno se lo poteva aspettare ma è ormai da un paio di decenni che scienziati, climatologi, ambientalisti, uno fra tutti Luca Mercalli, annunciano che gli eventi catastrofici saranno sempre più frequenti. (…)

Ci siamo forse dimenticati di Vaia nel 2018? Oppure della valanga al Piani dei Fiacconi del 2020? La differenza è una ed è tragica. Purtroppo in questa catastrofe son rimaste coinvolte troppe persone. Abbiamo davvero bisogno di perdere delle vite per renderci conto della gravità di un evento come questo?
Oggi tutte le autorità son andate a Canazei e Rocca Pietore nel luogo del disastro. E’ brutto da dire, ma qual è la differenza? Le vittime.

Pubblicità
Pubblicità

(…) Una tragedia sfiorata diventa un evento irrilevante? La Natura sta gridando e noi non la sentiamo? Lei colpisce una splendida domenica di luglio quando l’affluenza in montagna è massima.

I nostri amministratori locali, nazionali e mondiali parlano continuamente del comitato tecnico scientifico per la crisi sanitaria ma sottovalutano, spesso ignorano, i pareri degli scienziati del clima che ci parlano di scenari futuri catastrofici. Si passa da una pandemia alla guerra in Ucraina. Continuando a fare scelte ecologicamente insostenibili, in tutti i campi. Chi sono le persone che davvero dobbiamo ringraziare?

Quelli che lavorano nell’ombra e che non sono nominati. Primo fra tutti Luca Toldo, gestore del Rifugio Ghiacciaio, e il suo staff che subito son partiti di corsa per andare a cercare le persone nel fango e nei detriti per aiutarle, a rischio della propria vita. Gli amici del soccorso alpino, della finanza, della polizia che sono lì ora a lottare contro il tempo.

Non possiamo più permetterci di non vedere. Non possiamo più fingere di non sentire.” – Rifugio Pian dei Fiacconi

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella7 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento4 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina4 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento6 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento7 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi7 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento3 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento11 ore fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Trento6 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Fiemme, Fassa e Cembra3 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion5 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza