Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

David Dallago respinge ogni accusa: “Non sono stato io ad uccidere Fausto Iob, sono innocente”

L’accusa per ora poggia solo su indizi molto deboli e zero prove

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

David Dallago, il boscaiolo di 37 anni accusato di aver aggredito e ucciso il custode forestale Fausto Iob, ha risposto con precisione alle domande che gli sono state poste riguardo a quanto accaduto lo scorso giugno, riuscendo a dare una sua spiegazione ad alcune incongruenze con cui gli inquirenti si sono ritrovati ad avere a che fare.

Lunedì pomeriggio, Dallago, assistito dal suo avvocato Angelica Domenichelli, è stato sentito dalla PM Licia Scagliarini nel carcere di Spini di Gardolo, dove è detenuto dallo scorso 20 giugno. Il 37 enne resta ben fermo sulla sua posizione e continua a definirsi innocente.

Più si scava meno se se capisce, anche se il quadro indiziario non è cambiato molto. Non arrivano elementi nuovi nemmeno dai Ris di Parma che devono ancora controllare i reperti sequestrati dalla macchina e dalla casa del Dallago.

Pubblicità
Pubblicità

Gli indizi nei confronti del boscaiolo sono molto deboli e col passare delle ore i dubbi sul suo possibile coinvolgimento aumentano al quadrato. L’accusa per ora poggia solo su indizi e zero prove. 

Dallago è stato accusato dell’omicidio del custode forestale di Sanzeno Fausto Iob. L’uomo era stato ritrovato nel lago di Santa Giustina.

Inizialmente si era pensato ad un malore, poi l’autopsia aveva dichiarato che Iob sarebbe stato colpito 18 volte alla nuca con un oggetto contundente probabilmente lo scorso 3 giugno. Proprio la violenza e i 18 colpi potrebbero far pensare, in alternativa, ad un delitto passionale. Ma si tratta naturalmente solo di ipotesi. 

Pubblicità
Pubblicità

Secondo quanto riportato da chi di competenza, Dallago avrebbe visto Iob almeno un paio di volte durante quella mattina, senza contare che i boschi in cui lavora sono vicini al luogo dove invece lavorava Iob.

Per gli inquirenti, un possibile movente per l’omicidio sarebbe stato il furto di legna da parte di Dellago ed il non voler essere scoperto, per tenersi stretto il lavoro.

Un altro problema riguarderebbe inoltre il fatto che Dallago ha utilizzato la candeggina per pulire la propria auto dopo le prime domande ricevute dalla polizia. Nel merito però ci sarebbero delle novità: vero infatti che il Dallago aveva acquistato della candeggina, risulta dagli scontrini, ma pare sia confermato che è stata usata solo per pulire la casa e non per lavare la macchina che invece sarebbe stata pulita solo con il solito spray lucida cruscotti e circa 10 giorni dopo l’omicidio.

C’è un altro problema che il pubblico ministero dovrà  risolvere: è infatti impossibile che ad uccidere e soprattutto spostare il cadavere di Iob sia stata una sola persona, a meno che non sia stato «l’incredibile Hulk». 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella7 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento4 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Rovereto e Vallagarina4 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Trento6 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento7 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi6 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella1 settimana fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento3 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento10 ore fa

Trovate dai cani antidroga centinaia di dosi nascoste nelle piazze di Trento: 30 denunce nello scorso week end

Trento6 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Fiemme, Fassa e Cembra3 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

Rovereto e Vallagarina6 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion5 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza