Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Ledro 50, dove la preistoria è più blu

Pubblicato

-

Flickr MUSE
Pubblicità

Pubblicità

Quest’anno il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, nato attorno al sito palafitticolo dell’Età del Bronzo patrimonio UNESCO, festeggia i 50 anni di storia.

Il claim “Ledro 50. Dove la preistoria è più blu” richiama l’antico legame tra le popolazioni palafitticole e il bacino lacustre che nel 1929 riconsegnò ai ledrensi e a tutto il mondo un villaggio sospeso su oltre 10 mila pali.

Per festeggiare il mezzo secolo di vita la sede satellite del MUSE – Museo delle Scienze di Trento ha messo in campo un denso calendario di proposte che da luglio a settembre animeranno le rive del lago a suon di concerti, visite in notturna e attività “paleolitiche”.

Pubblicità
Pubblicità

Era il 1972 quando il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro aprì per la prima volta le sue porte.

Nato come antiquarium, un contenitore di reperti riaffiorati dall’antico villaggio palafitticolo, oggi il Museo è un vivace polo culturale capace di rendere “pop” anche la preistoria, di aprire nuove reti di relazione dentro e fuori il territorio e raccontare con linguaggi sempre nuovi la vita quotidiana dell’Età del Bronzo.

Completamente rinnovata nel 2019 ottenendo la certificazione di ecosostenibilità LEED® livello “GOLD”, la sede museale propone, tra ricostruzioni e resti originali del villaggio palafitticolo (2.200-1350 a.C.), un viaggio nel tempo alla scoperta dei nostri antenati preistorici.

Pubblicità
Pubblicità

Presidente del MUSE, Stefano Zecchi:

Questo importante anniversario del Museo delle Palafitte del Lago di Ledro rappresenta non solo la grande e virtuosa rete museale del Muse sul territorio, ma anche l’eccellenza di una testimonianza storica e culturale di valore universale, Patrimonio dell’Unesco. Espressione prestigiosa di un ruolo dei Musei, non solo come spazi di conservazione di storia e civiltà, ma anche di continua narrazione e dialogo, in relazione con i fruitori della contemporaneità. Il Museo di Ledro è al tempo stesso luogo di sapere, di memoria e di esperienza emozionale, immersiva, conoscitiva ed educativa. Un Museo ‘vivente’: sito di reperti archeologici per un confronto con la nostra visione del mondo, oggi, tra passato, presente e futuro“.

Sostituto direttore e responsabile Sedi territoriali del MUSE, Alberta Giovannini:

Celebrare 50 anni di Museo delle Palafitte non significa solo ripercorrere le tappe di un percorso di valorizzazione di un sito Patrimonio dell’Umanità, ma è anche raccontare la storia di un museo che ha cercato continuamente la sinergia con la comunità in cui è inserito e di cui è centro culturale e di richiamo turistico. Questo rapporto virtuoso con il territorio ha sviluppato nel tempo una vera e propria rete di realtà culturali, ReLED, di cui il Museo delle Palafitte è il fulcro. Programmi rigorosi nel contenuto ma vivaci nelle modalità, hanno saputo attrarre non solo studenti ma anche migliaia di visitatori da tutta Italia e dall’estero, grazie al lavoro di personale entusiasta che ha saputo con professionalità portare il museo a essere luogo di incontro, comunicazione ma soprattutto esperienza. Come istituzione, il MUSE ha cercato di dare al Museo delle Palafitte la giusta autonomia per la realizzazione di una strategia di dialogo con la comunità locale, e al contempo mettere a disposizione la forza scientifica e comunicativa di una realtà rilevante per potenziare il valore intrinseco del sito. In un luogo dove si indaga il passato, continua a vivere il desiderio di guardare a un futuro di continua crescita“.

Responsabile Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, Donato Riccadonna 

Il Museo delle Palafitte del lago di Ledro nei suoi primi cinquant’anni ha vissuto varie fasi, cambiando vestito più volte ma rimanendo sostanzialmente sempre sé stesso. Questa vita proteiforme ne ha sottolineato l’estrema duttilità e resilienza, e si può a ragione sostenere un paradosso apparente, e cioè la contemporaneità di un museo che racconta la preistoria. Con il tempo è anche diventato modello organizzativo di una rete museale che non è una nuova istituzione, e questo ha dell’incredibile in un mondo che sforna di continuo nuove istituzioni e regole dettate non da uomini ma da algoritmi. E cosa dire di un centro di ricerca che guarda al mondo situato in una piccola valle di montagna, dove si coniuga cultura ed economia? Forse alla fine il segreto del nostro orgoglio è tutto in questa parola: lavoro“.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Piana Rotaliana7 ore fa

Sorpreso a rubare all’interno della bocciofila viene bloccato da un carabiniere in congedo. Arrestato 38 enne italiano

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

A Terzolas la presentazione dell’archivio musicale del Coro Santa Lucia di Magras e del volume “Vesperale di Varollo”

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

A Predaia si rifanno le pavimentazioni in porfido

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Comune di Madruzzo: l’Assessore Bisesti insieme al sindaco Bortoli, ha visitato le tante realtà scolastiche del territorio

Bolzano9 ore fa

Elicottero dell’esercito in balia del vento: sfiorato l’impatto sulle montagne

Trento9 ore fa

Al Buonconsiglio il convegno sulla certificazione della «Pietra Trentina»

Trento10 ore fa

Primo incontro oggi tra l’assessore provinciale alla mobilità Mattia Gottardi e Trenitalia

Trento10 ore fa

Coronavirus: 760 nuovi positivi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento10 ore fa

Sul sito di Appa è consultabile il report mensile sulla qualità dell’aria di settembre

Trento11 ore fa

Analisi meteorologica del mese di settembre 2022, più asciutto della media

Rovereto e Vallagarina12 ore fa

Variante di Mori ovest: via alla gara per il sottopasso

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Sanzeno, camion sbaglia manovra e finisce contro un veicolo parcheggiato

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Anestesia di Cles: il nuovo direttore è Michela Zardin

Trento13 ore fa

Paccher alle Camere di Commercio: “Bene ferrovia ma Valdastico resta tassello fondamentale”

Trento14 ore fa

Il gestore del Rifugio Capanna Ghiacciaio sulla Marmolada fa partire una raccolta fondi su Gofoundme

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento5 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento2 giorni fa

Sette tornanti: giovane agganciato dall’alettone di una macchina – IL VIDEO

Io la penso così…7 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Le ultime dal Web1 settimana fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza